Questo blog utilizza solo strumenti forniti da Google per i blog, come ad esempio il numero dei visitatori e la possibilità di seguire le novità del blog. Nessun vostro dato (nome, email, sesso, ecc.) verrà da me visto e/o memorizzato e/o diffuso, venduto, ecc.
Non vengono utilizzati software di altre terze parti.

17 settembre 2019

Scandalosa Autostrade per l'Italia

 Fonte: La Stampa

Questa è gente a cui infliggergli una bellissima pena:
portarli a fare bungee jumpee... con i cavi rotti!

7 settembre 2019

ORSO M49 più furbo degli umani

Come sempre un grande Mattia Feltri su La Stampa


Ma non c'era l'invasione in Italia?

Guardate i numeri!

A sentire Salvini, i suoi fan e i tiggì, pare che in Italia arrivino ogni anno miglioni di africani.

La realtà è questa: neanche 4.500 da gennaio mentre in Europa più di 50.000!

Ma secondo i salvin-legaioli, l'Europa ci prende in giro! ah ah ah ah


6 settembre 2019

Perché NON possiamo essere SOVRANISTI

In questi anni di sovranismi isterici, dobbiamo riflettere sul nostro passato:

l'Europa si sentì unita per la prima volta dopo la 2^ Guerra Mondiale e si unì alle tante nazioni del mondo tramite l'ONU, col quale si iniziò a parlare di DIRITTI DELL'UOMO, tra cui il diritto a migrare ("La migrazione è un diritto umano", quasi quasi ne faccio una maglietta...).

Possiamo dire proprio 70 anni fa circa cessarono finalmente di esistere i nostri sovranismi (e pure imperialismi!) e si sviluppò una certa idea di Europa.

Fin da bambino ho guardato con meraviglia all'Europa perché mi è sempre sembrata, appunto, meravigliosa. Sia nella musica che nel calcio ho da sempre apprezzato anche gruppi e squadre straniere senza alcun problema. Idem i miei compagni di scuola ed amici. Per noi era naturale.

A quanto pare, la generazione che ci ha preceduto, quella degli attuali sovranisti 40-50enni, visse un'infanzia piena di ristrettezze e pericoli. Da qui tutte le paure e i pericoli di cui parlano ogni giorno e che vedono solo loro.

Questi loro pensieri e questo clima fa male non solo all'Italia, ma anche all'Europa e al mondo intero sempre più ricco di muri e scontri etnici

Se l'obiettivo di 70 anni fa era unirci, ora abbiamo capito che l'obiettivo di molti politici è semplicemente quello di bagnare il proprio giardinetto ed orticello, fregandosene del risparmio idrico, negando così l'acqua a chi voleva lavarsi e bere.

Vedo, in pratica, un mondo pieno di egoismi e cattiveria verso gli ultimi.

30 agosto 2019

Migranti: Italia vs Spagna

A sentire telegiornali e politici, ero convinto che arrivassero solo da noi in Italia i migranti africani.

E invece in Spagna sbarca il triplo dei migranti che sbarcano da noi.

Ma Salvini non lo dice mai. O ignora il fatto o lo fa apposta.

Perlomeno sono diminuiti i morti, così dicono.


28 agosto 2019

Ancora guai per Autostrade per l'Italia

Ma soprattutto per noi poveri innocenti cittadini paganti che rischiamo di MORIRE per mano di questi CRIMINALI INCOMPETENTI!!!


8 agosto 2019

PACE IN EUROPA by Henri-Levy

Bell'articolo di Bernard Henri-Lévy su La Stampa in cui parla della pace e delle varie paci che abbiamo avuto in Europa:

Orban l'amichetto nazi di Salvini viene deferito dall'Europa

Prima fanno gli stronzi, poi se la prendono con l'Europa.
E dovranno prendersela sempre di più, perché sono sempre più stronzi!


4 agosto 2019

Povera e Nuova Democrazia.

Su L'Espresso di domenica scorsa, c'è una bella intervista allo storico Federico Finchelstein (autore del libro "Dai fascismi ai populismi" edito da Donzelli) e qui vi riporto le parti che ho sottolineato.

"Durante la dittatura argentina ci furono tra le 10.000 e le 15.000 vittime. In quegli anni gli ebrei argentini non arrivavano all'1% della popolazione, ma furono invece tra il 10 e il 15% delle vittime".

"Quel che avvenne a Buenos Aires fu che il populismo arrivò al potere in veste di post-fascismo.
Per questo dico che se la democrazia venne fondata ad Atene, e il fascismo a Roma, il populismo è diventato un regime di potere a Buenos Aires".

"Ancora solo fino a qualche anno fa, i populisti cercavano in ogni modo di separarsi da quella pesante eredità fascista di violenza e razzismo. Oggi, invece, i nuovi populisti di destra, da Trump a Salvini, da Orbàn a Bolsonaro, compiono un'inversione di marcia avvicinandosi ai fascisti. Non era mai successo prima".

"Populisti e fascisti dell'ultima ora, che vorrebbero minare il sistema democratico, ci insegnano che è necessario un lavoro continuo per rafforzare e ampliare la democrazia".

"Salvini con il suo populismo xenofobo prospetta una pulizia strada per strada, preparando così il terreno alla violenza contro gli immigrati, senza esserne direttamente coinvolto. Nel frattempo i fascisti di Forza Nuova e Casa Pound fanno il lavoro sporco".

"Trump usa la xenofobia e la violenza contro i migranti come parte integrante della sua strategia governativa".

"I Cinque Stelle rappresentano un peronismo italiano. I peronisti si riconoscono solo nell'unità mistica di popolo e nel leader. Per il resto demonizzano la stampa e acuiscono i contrasti considerando gli oppositori o inutili idioti oppure nemici e traditori degli interessi nazionali. Ecco perché scorgo alcuni tratti ideologici del peronismo nella propaganda dei grillini".

"Anche il neoliberismo sferra il suo attacco alla democrazia, un attacco duplice: da un canto demotivando i cittadini che finiscono per non prendere più parte alla vita politica, dall'altro facendo in modo che si confonda la sovranità popolare con la sovranità del mercato. Anche il neoliberismo, alla fin fine, vorrebbe dominare in nome e negli interessi del popolo, ma senza considerare la legittimità di visioni alternative".

"E' davvero un problema che la Sinistra pensa e agisce come la Destra, che dimentica il suo passato. La recente vittoria dei socialdemocratici in Danimarca pregiudica l'idea stessa di Sinistra".

Nel sito della Donzelli trovate il PDF dell'articolo!

30 luglio 2019

Preti pedofili difesi dalla loro MAFIA

In un recente numero de L'Espresso, si parla dei preti pedofili che commisero i loro ignobili e criminali atti sessuali contro anime indifese in Italia e in Argentina.

Preti pedofili strenuamente difesi da un Istituto di Verona (il Provolo), che aveva e ha 2 succursali a Mendoza e La Plata e che, semplicemente, li spostava da altre parti senza mai denunciare i loro crimini.

Lo so, non è una novità, di casi simili ne avete già sentito a decine.
Al Vaticano non è mai fregato niente. Da vero Stato conservatore, gli è sempre solo importato avere una facciata rispettabile, mettendo lo schifo sotto al tappeto.

Mi sono preso la briga di scansionare l'articolo perché è davvero importante che anche solo 1 persona in più, sappia di quanto facciano schifo i preti e soprattutto di come si difendano a vicenda, proprio come una MAFIA!


28 luglio 2019

TAV: la grande verità del NO TAV in carrozzina

"Pensare di fare la TAV è una presa per i fondelli per tutti i disabili come me, che fanno fatica addirittura ad uscire di casa, perché ci sono barriere architettoniche dappertutto";

"Con i soldi che si spendono per quest'opera inutile si sarebbero potute ammodernare le linee ferroviarie per renderle utilizzabili da tutti".

Fonte: La Repubblica

Salvini illude e frega i poveri VIGILI DEL FUOCO

Assurdo ma vero!

Fonte: La Repubblica