29 maggio 2017

I BUFFONI DELLA SICUREZZA

I servizi segreti, la Polizia, ecc., sanno vita morte e miracoli dei possibili terroristi, infatti dopo ogni attentato in Europa si viene a sapere che i terroristi erano sotto osservazione da un bel po' di tempo o che erano già stati arrestati, eppure le Istituzioni per farci sentire sicuri continuano sempre di più a dispiegare uomini armati per strada, metal detector, elicotteri e quanto altro.

Tutte balle per farci sentire schiavi!

Io mi asterrò, come ho sempre fatto, dal frequentare luoghi affollati specie se vi sono controlli stringenti che ledono IL MIO DIRITTO di movimento.

27 maggio 2017

REDDITO DI CITTADINANZA: NO. LAVORO PER TUTTI: SI. IO DICO DI NO!

Prima il Papa, e poi RenziE, se la prendono con chi vorrebbe optare per il reddito di cittadinanza per sconfiggerà la povertà perlomeno in Italia.

Loro vorrebbe un mondo dove TUTTI possano avere un lavoro.

Che gentili. D'altronde di fronte a loro hanno gli operai dell'ILVA tanto vogliosi di tornare a sgobbare in un "ameno" luogo ricco di pericoli e insalubrità.
D'altronde lo sanno tutti che la religione è di destra ed è amica di fascista e capitalisti, ovvero il peggio del peggio!

Ma a questi due loschi figuri qualcuno glielo ha mai spiegato che cosa significa lavorare?
E, soprattutto, lo sanno che l'Italia (e non solo!) è la patria dei disoccupati (milioni e milioni), dei poveri sempre più poveri, degli stagisti, dei voucher, dei caporalati, dei raccomandati e del familismo, dei corrotti e dei corruttori ad ogni livello e in ogni angolo del fu bel Paese?

Com'è possibile che tutti abbiano un onesto e redditizio posto di lavoro?

Per loro è facile immaginare un mondo dove tutti si alzano la mattina potendo e dovendo ricoprire un ruolo ben definità in società, attraverso cui sentirsi importanti e aiutare il prossimo.
Ma la realtà è ben diversa e le cronache ci raccontano una società allo sbando, dove chi ha un lavoro un tempo ritenuto sicuro, rischia di restare a casa da un giorno all'altro.

Per loro è facile immaginare questo e altro, per il semplice fatto che non si sono mai dovuti scontrare col mondo reale, infatti hanno sempre campato (loro e tutti gli altri politicanti e pretacci) alle spalle del becero popoli grazie a tasse, imposte, 8x1000, esenzioni ICI/IMU, redditi derivanti da immobili lussuosi affittati o adibiti a hotel e scuole religiose private (che però ricevono sostanziosi finanziamenti pubblici), evasioni e riciclaggi di denaro sporco/mafioso/fascista grazie a banche come lo IOR, ecc.

AMBIENTE: le TV si affidano al papa e se ne lavano le mani

Le televisioni si divertono a trasmettere i pareri delle persone quando c'è da discutere sul problema sicurezza, immigrazione, ecc., quasi come se si volesse fare un favore alle destre.

Quando c'è da parlare di lavoro e ambiente, invece, non fanno parlare nè la gente comune (se non gli operai vogliosi di tornare a lavorare come schiavi, le cui industrie super inquinanti son state chiuse), né gli esperti.

Cosa fanno?

Fanno parlare il Papa, ovvero un emerito ignorante scientifico e ambientale che, dall'alto della sua saccenza latina, propone ad un emerito idiota come Trump un bel libro sul cosidetto "Creato" (creato, poi abbandonato, mai ristrutturato).

I giornalisti, se così possiamo chiamarli, si arrendono e confidano che l'operato del Papa funzioni per salvare l'ambiente, pur continuando a consumare elettricità a tutto spiano, truccandosi come travestiti, prendendo SUV e aerei a tutto spiano per andare da Milano a Roma e poi nelle varie località di mare per i VIP.

Evviva, c'è il papocchio che difende l'ambiente, affidiamoci a lui e leviamocene le mani.
Basta un suo testo, una sua stretta di mano, e vivremo nell'aria più limpida di sempre.
Ora possiamo tornare a farci i fattacci zozzi nostri!

25 maggio 2017

Musei italiani: niente direttori stranieri

Ennesima figuraccia del PD meno L di Renzi, Gentiloni e Franceschini!

Convinti di fare bella figura ingaggiando direttori stranieri per alcuni pregiati musei italici, ecco invece arriva la stupenda batosta del TAR del Lazio, ignobilmente attaccato da Renzi(e) che, nella solita veste di piccolo bulletto di provincia, non ha esitato un secondo nell'affermare che anziché cambiare i musei, avrebbe dovuto impegnarsi nel cambiare il TAR.

Peccato che queste nuove nomine, secondo il TAR, sono illegittime per due semplici ragioni: non si comprendono appieno i criteri di valutazione e i colloqui, anziché essere prove orali aperte al pubblico, si sono risolti in incontri privati.

Ora la vicenda si sposta al Consiglio di Stato, afferma La Stampa.

17 maggio 2017

ARMI: ecco come lo Stato BUTTA i nostri soldi!


E chi l'avrebbe mai detto?

L'Italia spende per cittadino quasi quanto la Russia del dittatore Putin, e questo spreco di denaro che serve per foraggiare sterminati eserciti e forze di polizie repressive (ogni Stato fonda la sua esistenza sulla forza e repressione, per cui ogni Stato è fascista/comunista), senza cui molte persone vivrebbero sotto i ponti e senza cui molte altre avrebbero la libertà di protestare più massicciamento realizzando qualche piccola rivoluzione contro le varie ingiustizie che vengono direttamente commesso dallo Stato!

Ennessima vergogna ITALIOTA di uno Stato marcio, corrotto, mafioso e fascista!

Il dramma delle scuole italiane non antisismiche

Adoro i grafici perché in pochi secondi ti consentono di vedere la realtà per quella che è, senza troppi giri di parole, senza interviste, opinioni. Fatti, solo fatti, sottoforma di numeri che non possono di certo mentire se dietro c'è stata un'analisi seria.



Questi dati sono impietosi e dovrebbero spingere milioni di persone a non mandare più i loro figli a scuola!

Questo è l'ennesimo esempio di menefreghismo ed ingiustizia sociale, poiché lo Stato i soldi per cavolate come ad esempio i treni ad alta velocità li spende, eccome, creando cittadini di serie A e di serie B, ovvero i giovani, disoccupati, salariati, anziani, ecc., che devono continuare a sudare dentro le vecchie ferraglie dei treni regionali.

ITALIA, VAFFANCULO!!!

16 maggio 2017

Raggi e la religione cattolica negli asili

Questa mi è nuova e mi fa veramente incazzare!

A Roma la giunta Raggi (M5S) ha pensato bene di ridurre il numero di educatrici ed educatori negli asili nido del Comune, assumendo invece a tempo INDETERMINATO ben 50 insegnanti di religione cattolica nelle scuole dell'infanzia.

Secondo un calcolo, lo Stato spende ben 1,25 miliardi di euro l'anno per l'insegnamento religioso in Italia. "Insegnamento" che, dal mio punto di vista, essendo lo Stato laico, non dovrebbe esistere!

E NOI PAGHIAMO PER QUESTE SCHIFEZZE STATAL-FASCISTE!
Ma che se la paghessero i cattolici queste lezioni, che le facessero gratis per strada e in chiesa e basta, perché invadere le scuole?

Alfano come Berlusconi su RAITRE

Il simpaticissimo Alfano usa metodi berlusconeschi verso Gazebo, trasmissioni di RaiTre, durante la conferenza stampa del suo partitucolo, e mostra tutta la sua apertura mentale e senso della democrazia e pluralismo.

Alfano è un altro su cui mettere un bel bollino rosso e mandarlo a zappare la terra!

15 maggio 2017

Cosa vuol dire "I migranti devono conformarsi ai valori dell'Occidente"?

La frase della Cassazione è veramente forte.

"I migranti devono conformarsi ai valori dell'Occidente".

Mi sembra una frase fascista, perché impone certe cose non materiali, ma legate all'intelletto, al pensiero, agli ideali e perché esalta dei supposti valori senza menzionarli.

Quali sarebbero i valori dell'Occidente?

La conquista, lo sterminio, la predazione, il consumismo, lo spreco, l'egoismo, le guerre di religioni (l'Europa era pagana, poi i cristiani distrussero i templi pagani, bruciarono innocenti, ecc., ecc.).

Che poi non si capisce perché dica "NOSTRI valori".

Chi nasce in Italia non deve per forza assoggettarsi a dei valori.
L'educazione, le imposizioni, le regole, le leggi, le convenzioni fanno sì che la maggior parte delle persone si comporti nello stesso modo (ad esempio festeggiano il Natale e la Pasqua anche se agnostici o atei, camminano per strada con le scarpe e non con le ciabatte, rispetto come stupide bestie il pagamento di tasse e gli orari di studio e lavoro, ecc., ecc., ecc.).

Io sono una persona, un essere umano e mi reputo unico. In quanto unico e ottimamente pensante non voglio certo genuflettermi di fronte ad una valanga di valori piovuti dall'alto.
Prima li leggo, li valuto e poi decido se adeguarmi o meno!

Per fortuna leggendo i vari articoli a riguardo troviamo qualcosa di sensato:

se una persona (straniera) gira con un oggetto da lui considerato sacro, ma pericoloso (es: spada), ecco che ciò gli verrà negato e lui verrà giustamente multato.

Legge DOPODINOI: la fregatura

L'anno scorso venne licenziata una legge a tutela delle famiglie con figli autistici (in Italia ci sono 2 milioni di persone colpite da gravi handicap) denominata DOPODINOI.

A distanza di un anno sapete qual è il risultato?
Nessuno!

Questa legge serve per tutelare e mantere questi poveri malati il giorno in cui si ritroveranno completamente soli senza genitori. Oggigiorno i malati hanno aspettative di vite più grandi, ma i genitori di figli handicappati, purtroppo, vivono molto meno rispetto alla media, per una serie di complicazioni quotidiani che davvero rovinano l'esistenza, mettendo a dura prova i nervi, il fisico e che non consentono di riposa e vivere serenamente.

I finanziamenti previsi per il 2016, 2017 e 2018 sono veramente bassi, infatti secondo l'Istat e La Stampa, consentirebbero di spendere "ben" €400/anno per ogni disabile, quando ognuno di loro, in una struttura idonea, costa almeno €200/giorno!

Praticamente ora come ora questa legge è come se non ci fosse, i genitori che si sono ritrovati qualche giorno fa non se ne sono accorti della sua esistenza e applicazione, continuando a sentirsi soldi e senza speranze.

Marine Le Pen la furbona

Ho appena letto che Marine Le Pen avrebbe intascato ben 5 milioni di €uro dall'Unione Europea per pagare non i dipendenti del suo partito che operano appunto in Europa, bensì quelli che lavorano all'interno dei confini francesi.

Il bello è che ora dovrebbe restituire il malloppo!

Come farà? Ci riuscirà? Finirà in gattabuia? Speriamo!

12 maggio 2017

Schettino colpevole o no?

Si fa presto a dire che Schettino è colpevole e che si merita millemila anni di carcere.

Anzi, si presto pure a dire che sia l'unico colpevole!

In realtà, se andiamo ad informarci un po', viene fuori che lui avrebbe detto di cambiare rotta, perché vedeva la schiuma del mare contro gli scogli, ma il timoniere avrebbe commesso ben 8 errori.

Dunque, se le cose stessero davvero così, non si capisce perché nessuno abbia mai menzionato quest'altro professionista, mentre tutti invece si siano scagliati solamente con Schettino.

Per quanto riguarda la famose frase "Torni a bordo, cazzo", la nave si stava ribaltando e il suo ritorno non l'avrebbe certo salvata. Vorrei vedere se tutti i sapientoni e uomini super coraggioso che da sempre lo condannano, sarebbero risaliti a bordo.

Verano: ma quale bravata!

Dei giovani delinquenti divelgono tombe sia ebraiche che cristiane in quel del Verano, e un'inviata del TG1 parlata di possibile bravata in quanto a movente.

Ma scherziamo?

Una bravata è uno schermo, non certo un atto vandalico a danno addirittura dei morti!!
Una bravata può essere, ad esempio, tirare scemo una volta ogni tanto ad un compagno di classe un po' impacciato, oppure fare scherzi al citofono a qualche vecchietto famoso in paese per essere un rompipalle, ecc.

5 maggio 2017

Povera Francia tra Macron e Le Pen

Povera Francia costretta a scegliere tra un ex membro della banca Rotschild (ex ministro senza essere mai transitato da alcuna elezione e artefice della riforma del lavoro francese anch'essa mai votata) e una fascista razzista che vede solo barriere e confini che in vita sua non ha mai lavorato, essendo praticamente nata dentro il Front National.

Legittima difesa: il ragioniere pazzo

Tempo fa un signore (italiano) sparò in casa al ladro (albanese).

Si potrebbe anche dargli ragione, ma sapete quale fu il problema?

Il problema fu che il ladro era completamente disarmato, infatti in mano teneva una torcia, e che la sua sagoma puntava altrove, non verso il padrone di casa (da quanto ho capito).

Questo signore è stato indagato e non ha fatto neanche un giorno di prigione, anche se l'assoluzione è arrivata dopo circa 2 anni.

I vari fascisti salviniani vorrebbero che persone così non incappassero in alcuna denuncia e processo.

Ma secondo voi ha senso sparare a qualcuno che non ti sta sparando, né aggredendo?

Io sono d'accordo al poter sparare, senza finire in galera né in tribunale, se quell'invasore o aggressore sta venendo incontro alla vittima con un'arma (non per forza una pistola, anche un coltellino), ma l'aggressore non deve morire se non sta per sparare: se una un coltellino lo si dovrebbe poter ferire legalmente alle gambe o alle mani, ad esempio, senza ucciderlo.

E comunque non sono convinto di questa legittima difesa, perché invoglia persone miti, ma magari rancorose, ad armarsi. Ma tutti quelli che hanno un'arma sono bravi a mirare? E se sbagliano e la pallottola finisce dal vicino di casa?