3 aprile 2015

Eutanasia legale: dona liberamente

SOSTITUISCI
LA CLANDESTINITA' CON IL DIRITTO
LA SOFFERENZA CON LA LIBERTA' DI SCELTA

Se sei favorevole all'EUTANASIA LEGALE, presente al momento in Svizzera, che consentirebbe ai malati terminali di cessare le cure che li mantengono artificiosamente in vita, puoi donare una somma di denaro a tua scelta a favore dell'Associazione Luca Coscioni, o puoi divenire un socio sostenitore donando €50.

2 aprile 2015

DISOCCUPAZIONE: NON E' COLPA DI RENZI

In questo interessante e approfondito post emergono alcune cose tra cui queste:
 

1) i paesi nordici risultano avere una percentuale di occupati maggiori anche perché da diverso tempo c'è flessibilità e i dati sono in parte per così dire truccati o pompati da ciò;
 
2) le economie degli Stati "avanzati", a differenza di quelli "emergenti", sono stabili, per cui è quasi impossibile che un qualsivoglia governi riesca ad incrementare pil, occupati, reddito, ecc.

 
3) la produttività è stagnante, in Italia, da almeno 20 anni.

10 ANNI SENZA IL POLACCO

Oh merda nooo, oggi è il 10° anniversario della morte del papa polacco e quindi tutti quanti, in particolar modo i vecchi e i giornalisti, passeranno l'intera giornata a sperticarsi in lodi verso la sua figura di uomo, di pontefice e verso il suo operato!

Purtroppo ancora oggi siamo avviluppati in questa matassa di tonache puzzolenti venerate come se davvero chi le porta addosso fosse il rappresentante in Terra di un'entità divina ma simil-umana (guarda caso l'idea di dio è un'idea totalmente umana e antropocentrica), quando invece si tratta di uomini normalissimi che hanno trovato la via dell'illusione fatta di favolette, a volte truci, e di truffe (in primis al povero Stato italiano che però è complice) e che da sempre nella Storia hanno usato la religione per piegare ai loro voleri intere popolazioni nel MONDO.

1 aprile 2015

MEDIOEVO IN TOSCANA

PRETE NON PUO' BENEDIRE UNA SCUOLA, GENITORI INCAZZATI

Voglio andare in Islanda!

Ci risiamo, è di nuovo tempo di MedioEvo, come si suol dire.

Un dirigente scolastico non ha fatto entrare in un asilo della provincia di Pisa un prete che voleva benedire le classi con all'interno i bimbi (ennesima dimostrazione che le possibili future pecorelle del Vaticano vanno prese fin da bambine, perché altrimenti un adulto cresciuto in maniera laica o atea, si farebbe due risate vedendo un uomo vestito da donna - cioè un prete - intento a spruzzare dell'acqua per terra convinto che così Gesù Cristo, suo padre - ma non erano la stessa "persona"? - e pure lo Spirito Santo - ??? - ora proteggerà quella data abitazione) e la cosa, anziché venire applaudita da tutti quanti, istituzioni, bambini, genitori, politici, economisti, netturbini, spacciatori e pornostar, ha invece indignato i GENITORI che non solo se ne sono dispiaciuti, che non solo hanno reclamato cortesemente contro la giusta decisione (giusta poiché laica tanto quanto lo è lo Stato Italiano), ma che addirittura hanno URLATO A SQUARCIAGOLA: "VERGOGNAAAA!"

TORNA IL FALSO IN BILANCIO, MA...

SI TORNERA' IN GALERA PER IL REATO DI FALSO IN BILANCIO

Mancava dal 2002 grazie a Silvio, ma ora torna il FALSO IN BILANCIO.
Le società quotate in borsa rischiano fino a 8 anni, le altre fino a 5 (pene scontate per i "collaboratori di giustizia" e condanne ridotte per fatti di lieve entità).

LAVORATORI RUMENI SFRUTTATI SICILIA

SFRUTTAMENTO IN SICILIA

Un clan di rumeni "assumeva" ovviamente in nero dei loro poveri compaesani per farli sgobbare nelle campagne sicule.

Prendevano €50 al giorno.
Tutti a dire: buuuh, sfruttamento, schiavismo.

KARAOKE: grazie WENDY

E' tornato il KARAOKE come nei tristi anni '90. Ve le ricordate le utilitarie disegnate da un impedito, le musicassette plasticose col nastro che si arrotolava, quei vestiti larghi e colorati a casaccio, Fiorello che faceva ridere la gente media con le sue imitazioni di Celentano (dio che fantasia!).. dio che merda di anni!

A BRESCIA CONTRO GLI OMOSEX

Finalmente!!!

Finalmente si sono decisi ad unirsi in nome del sacro dogma dell'incompatibilità di pene e ano maschile!

CRISTIANI E MUSULMANI UNITI CONTRO GLI OMOSESSUALI.. IN ITALIA.. A BRESCIA..

31 marzo 2015

SGARBI OFFRE PIZZA A TUTTI

SGARBI E I 200.000 EURO PER DUE PIZZE DI TROPPO

Il famoso, e sicuramente ricchissimo, Vittorio Sgarbi, dovrà risarcire con ben €200.000, un signore, marito di una politica, poiché qualche tempo fa lo apostrofò come PIZZAIOLO, per via di alcune pizze da lui preparate durante una cena, ma il cui vero mestiere al critico d'arte romagnolo era ignoto.

SITO CONTRO I LADRI

RITROVA I TUOI OGGETTI RUBATI!

Ottima iniziativa quella del sito BECCHIAMOLI, il cui scopo è quello di scovare sul WEB gli oggetti rubati che qualcuno sta cercando di rivendere alla faccia dei poveri derubati!

Spesso, però, merce di valore come bici da corsa, mountain bike, auto e moto, vengono esportate alla svelta spesso nell'Europa dell'Est.

30 marzo 2015

PER IL TG1 ESISTONO SOLO I MOTORI

LO SPORT E IL TG1


Non è vero che in Italia si parla solo di calcio: quando non ci sono partite di calcio fresche (cioè terminata da poco, tipo la sera prima), nei canali televisivi e in particolar modo nei TG, si parla SOLO di Formula e MotoGP.

Oggi è il turno di Ferrari, Valentino Rossi e Ducati. Manca qualcosa, manca qualcuno? SI', eccome se manca.

Meredith: Paese da Terzo Mondo

Paese da TERZO MONDO, da REPUBBLICA DELLE BANANE, questo il parere dello psicologo Alessandro Meluzzi a riguardo del caso Meredith, la giovane ragazza inglese uccisa 7 anni fa circa a Perugia e per il cui omicidio è in carcere Ruy Guede.

Secondo lo psicologo, non ci sono tracce di Raffaele Sollecito, e il nome di Lubumba è stato fatto da Amanda Knox in una situazione particolare:
NON SAPEVA L'ITALIANO E VENNE INTERROGATA SENZA LA PRESENZA DEL SUO AVVOCATO, ROBA DA TERZO MONDO!!!
E' solo grazie ai loro bravi avvocati che, continua Meluzzi, i due giovani sono riusciti ad ottenere l'affermazione di alcuni principi elementari di giustizia..

Tra l'altro non è sicuro che Ruy Guede sia l'assassino, infatti se è vero che era lì presente, è altresì vero che poteva benissimo fare i nomi di Amanda e Raffaele, ma ciò non è mai avvenuto, avendo invece dichiarato di aver tamponato le ferite di Meredith dopo l'accoltellamento compiuto da due estranei scappati subito dopo avergli procurato un taglio ad una mano. Il suo reato? Omissione di soccorso.

Il giudice che in Corte d’Appello li assolse, Claudio Pratillo Hellmann, ha detto che dopo quella sentenza fu linciato dai colleghi e praticamente fu “costretto a lasciare la magistratura”. E’ arrivato anche per lui il momento della riabilitazione?
«Quel giorno c’era gente che gridava in aula, questo Paese ormai ha preso una deriva giustizialista che, in assenza dei colpevoli, porta alla ricerca di un colpevole, di un capro espiatorio per placare l’arena. Questo è francamente terrificante».


Se ti è piacuto questo POST, condividilo su FACEBOOK, GOOGLE+, TWITTER, ecc.

TV: bisogna LITIGARE e VINCERE

X-FACTOR, ISOLA DEI FAMOSI, GRANDE FRATELLO, a che pro le vittorie?

In questa società bisogna sempre primeggiare, essere meglio degli altri, di un qualsivoglia gruppo, piccolo o grande che sia.

Io mi chiedo: ma che senso ha non solo vincere, ma l'esistenza di certi programmi il cui scopo è eleggere un vincitore e nient'altro? La gente alla fine segue i reality show, così come le gare sportive, solo per vedere chi vincere. Secondo me è una visione della vita veramente malata!

X-Factor ha anche come scopo il farci sentire nuova musica?
Ma anche no: abbiamo internet, radio, milioni di album a disposizione, locali, discoteche, concerti, ecc.

L'Isola (maiuscolo, eh!) dei Famosi (anche qui, mi raccomando, l'uso del maiuscolo), il Grande Fratello (qui il maiuscolo viene preso dal famoso libro che voi capre tamarre non conoscete di sicuro), ecc., che altro scopo anno?
Quello di mostrarci, come se ne sentissimo la mancanza, persone più o meno famose, ma che comunque vogliono divenire famose e ricche facendo scemate, intente a litigare!
La gente adora spaparanzarsi sul divano/poltrona e vedere gente più tamarra di lei, o ugualmente tamarra o ugualmente rimbecillita/rincoglionita, litigare. Bisogna sempre litigare. Perché c'è sempre uno che ha più ragione dell'altro.

CHE TRISTEZZA!

Se ti è piacuto questo POST, condividilo su FACEBOOK, GOOGLE+, TWITTER, ecc.