27 settembre 2010

Nessuno parla della villa di Silvio

Ore fitte fitte e parlare della casa di Montecarlo dei Fini-Tulliani, ma neanche un secondo in tutta la storia della televisione italiana per parlare della villa di Arcore che Berlusconi comprò a metà prezzo da un'ereditiera minorenne il cui amministratore era, pensate un pò, Cesare Previti, avvocato di Berlusconi (scommetto che in svizzera 5 minuti li han trovati..).
Ovviamente, come tutti noi usufruitori di Internet ben sappiamo, non è l'unica parte oscura di Berlusconi e Fini riassume la vita del boss del PDL in questa maniera:
“Sia ben chiaro: personalmente non ho né denaro, né barche, né ville intestate a società off shore, a differenza di altri che hanno usato, e usano, queste società per meglio tutelare i loro patrimoni familiari o aziendali e per pagare meno tasse”

E a proposito di schifo beccatevi questa legge europea da parte dei partiti europei del cazzo, ehm fascisti, ehm di destra, contro chi scarica da Internet (pazzi criminali!!!)
Si legge infatti dal sito Chartitalia: "Il 22 settembre il Parlamento Europeo ha approvato, con 328 sì, 245 no e 81 astenuti (quindi ha attenuto la maggioranza assoluta con appena un paio di voti) una risoluzione con cui invita la Commissione Europea a rivedere, in chiave restrittiva, la direttiva 48/2004 sul rispetto dei diritti di proprietà intellettuale."

Link:
Berlusconi e l'off-shore (Il Fatto Quotidiano)

4 commenti:

Inneres Auge ha detto...

Viva IL FAtto Quotidiano. Per il resto, è ben noto che le dispense papali sono intoccabili

Dannox ha detto...

Sì, per carità, ma non è che senza Berlusconi troviamo un bel lavoro!
E' uno dei tanti ladroni e senza di lui non cambierebbe molto perché la politica da svariati anni ormai non conta più nulla, è schiava dell'economia, deve badare ai numerini, mica ai diritti, etc.

Francesco Zaffuto ha detto...

Mi ricordo di aver letto all'epoca dei fatti che la vicenda della villa di Arcore aveva un ulteriore elemento di squallore; quella ragazza che aveva ereditato aveva subito una tragedia tremenda, i suoi genitori si erano suicidati proprio in quella villa. Il braccio destro di Berlusconi, l'avvocato Previti da buon corvo, fiutò l'affare per il suo capo.

Dannox ha detto...

Sì, lei era orfana, per quello ho scritto ereditiera.
Veramente inumana questa vicenda!