14 febbraio 2013

Come giocare al Casinò

Il mio consiglio? Fare 2 - 3 puntate e poi scappare col bottino che dopo le probabilità di ulteriore vittoria scemano.. bisogna sapersi fermare in tempo!

Non ci credete? Io oggi ho fatto un'esperimento:

Dopo 5 minuti alla roulette:

dopo mezz'ora:

dopo un'ora:

dopo due ore:

12 febbraio 2013

Guai a prendere anche solo in giro il Vaticano

Scene di quotidiana vita familiare (eh sì, purtroppo mi tocca parlare dei cavolacci miei, ma d'altronde questo è un blog, mica un giornale): di fronte al dramma (?) dell'auttuale papa, ecco che è vietato rompersi le palle di fronte ai tiggì italioti che hanno steso in Vaticano un bel tappeto rosso con le loro lingue lunghe, bavose e puzzolenti!

La borghesia mangereccia accetta il potere e guai a chi sfotte i potenti, specie quando compaiono in tv, perché vedendoli e non più immaginandoli, da entità quasi astratti i potenti vengono umanizzati e vediamo il nonsenso della loro esistenza che fa il pari col nostro, perciò sfotterli è reato, però tutte le altre persone che compaiono nel piccolo schermo, se non famose, sono sfottibili.
Per fortuna che Silvio c'è, l'unico potente sfottibile da tutta la famigghia. Io lo odio, ma come già dissi in passato, è un capro espiatorio, sembra che solo lui sia il male, invece no, quasi tutti i capi sono il Male con la m maiuscola!

Oh, ma un giornalista che elenchi gli storici e attuali crimini della Chiesa, mai eh! Dei recenti scandali dei preti pedofili, specie quando son stati semplicemente spostati di dioces in diocesi, tutti zitti eh!
Io non rispetterò mai un'associazione criminale che campa da millenni su frottole gigantesche che io mi vergognerei addirittura a spacciare per favole. 


Il prete è l’assassino dell’anima poiché in tutti i tempi egli ha fomentato l’ignoranza, e perseguito la scienza.
Giuseppe Garibaldi, Proclama agli elettori, 1867

È stato il prete che ha avuto il merito di educare gli italiani all’umiliazione ed al servilismo. Mentre lui si faceva baciare la pantofola dagli imperatori, chiedeva agli altri esercitassero l’umiltà cristiana.
Giuseppe Garibaldi, Clelia o Il governo dei preti, 1870

Fonte: Aforismario

Ennesimo scandalo Finmeccanica

Arrestato l'ad di Finmeccanica, Giuseppe Orsi, con grande dispiacere da parte del re dei furbacchioni, ovvero il sempreverde Sirvio Berlusconi, perché quest'azione dei magistrati che hanno arrestato un presunto corruttore internazionale, rischia di mettere in ginocchio la grande industria italiana.

E purtroppo il problema italiano o generale dell'umanità occidentalizzata, non consiste tanto nei capi che corrompono, rubano e compiono diversi abusi, bensì nella maggioranza silenziosa che 1) se ne frega, 2) giustifica e 3) condanna chi fa arrestare i malviventi. Se non ci credete fatevi un giro nei vari siti di notizie dove ci si può esprimere liberamente e contate la massa di commenti contro i magistrati.

Il Berlu ha sempre ragione

Silviuccio Berlusconuccio fa il bimbo dispettoso e se la ride con battute ed allusioni sessuali interloquendo con una venditrice di una società di prodotti elettrici. Lei da vivo era notevolmente in imbarazzo e se la rideva evidentemente per non piangere. Anche perché il suo capo si è scoperto essere un pidiellino.

Ma veniamo alla cronologia di alcuni articoli:

"Imbarazzata? Ma no, divertita ed onorata!"

Cavoli, un'altra donna che accetta le battute noiose di Silvio, non tanto perché le piacciano davvero, ma perché uscite dalla bocca del vecchio capoccia.
Poi, però, retromarcia, perché sembra che quel testo sia stato ideato dall'ufficio stampa dell'azienda!

"Ma che onorato, in qualità di donna e di madre mi sono sentita in imbarazzo!"

Notate la differenza, vero?
E infatti ora per la bella e brava Angela (non capisco perché il corriere abbia dovuto diffondere cognome e profilo Facebook, cosa che io non farò!) iniziano i guai: il capo, come dicevo, è un pidiellino che avrebbe voluto essere al posto di questa sua dipendente. Praticamente a casa sua non si dice mai di no a Silvio e lo potete capire leggendo questo terzo articolo:

"Io onorata? Falso. L'azienda: ne trarremo le conseguenze"

Capite ora perché odio la gerarchia? Perché anche nelle piccole cose non si è liberi di esprimersi, un dipendente deve badare al capo, anche se dovrebbe vigere la libertà di parola, in realtà questo è un diritto che esiste se il capo te lo concede, altrimenti ti declassificano, dequalificano, ecc., poi magari trovano qualche cazzata per licenziarti per giusta causa, quando invece il tuo lavoro l'hai sempre svolto onestamente e con serietà a differenza dei capi testa di cazzo lecchini di merda venduti ai ladroni merdoni!

11 febbraio 2013

Si lavoro sotto la bufera, il nonsenso dell'industrialesimo, del capitalismo

Nonostante la bufera di neve, noto che i posteggi che durante i giorni feriali sono riservati principalmente ad impiegati ed operai, sono tutti occupati.
Il mondo del lavoro da qualche secolo a questa parte spinge l'uomo a rinnegare la propria appartenenza alla natura e per mezzo di svariati strumenti e macchine vive soltanto badando alle proprio convenzioni, per cui la domenica si riposa, mentre negli altri giorni lavora anche in condizioni proibitive rischiando la vita propria e altrui.

10 febbraio 2013

Voto utile, trovata illiberale

Fosse per i grandi partiti, al momento PD e PDL, i partiti minori e anche quelli leggermente minori non esisterebbero. Quando vi parlano di "voto utile" esprimo questo concetto antidemocratico.
Fosse per loro, non ci sarebbe stato il boom del Movimento 5 Stelle o in precedenza quello dell'Italia dei Valori e ora in parte quello di Rivoluzione Civile.  
Fosse per loro, esisterebbero soltanto loro due!

Il PD ha paura che i voti dati a Grillo o a Ingroia aiutino Berlusconi perché tolgono voti al PD, io invece penso che sono ancora pochi i voti tolti al PD e che dovrebbero essere molti di più, solo così forse ci libereremmo di PD e PDL!

Che ne pensate?