2 giugno 2010

Ratzinger e la violenza

Vota questo articolo su OKNotizie


"La violenza non risolve le controversie ma ne accresce le drammatiche conseguenze e genera altra violenza"

Ratzinger si riferisce ai recenti drammatici fatti avvenuti al largo di Gaza, ma se a violenza aggiungiamo "sessuale" e pensiamo ai preti pedofili, il ragionamento continua a non fare un grinza. Il sesso crea dipendenza.

Sicuramente questa violenza nasce per volere divino, infatti la Madonna apparsa a Fatima nel 1917 previde già tutto come ha recentemente affermato Ratzinger, e di ciò saranno sicuramente contenti i bambini che, oltre ad essere costretti ad andare in chiesa, sono costretti pure a subire violenza.
Ma se previde un atto planetario criminale così grave, perchè anzichè dirlo a dei poveri bambinelli contadinelli, non lo disse alle alte sfere?
Forse perchè era a conoscenza anche della loro impunità
, quindi sarebbe stata fatica sprecata.

Recentemente, finalmente, qualche prete va in carcere con le diocesi costrette a versare risarcimenti milionari, ma il governo Berlusconi col ddl intercettazioni ha pensato bene di salvare dal carcere chi compie "violenza sessuale di lieve entità su minori". Potevo capire "rapporti sessuali" fra due persone consenzienti di cui una minorenne (ma di almeno 15 anni), ma violenza proprio no. La cosa buffa è che pochi giorni fa Napolitano si recò da Telefono Azzurro.
C'è il pidiellino Caliendo che però difende l'emendamento perchè si deve evitare il carcere per i casi meno gravi,
"ad esempio quando un diciassettenne e una tredicenne sono colti ad avere un rapporto. Al momento, per loro, è previsto il carcere."
Il carcere per loro un corno, per il più grande e basta che se fa "l'amore" con una 13enne è perchè probabilmente l'ha plagiata, non essendo a quell'età ancora maturi nè per scegliere se farlo, nè per farlo e basta, considerando anche l'ottima educazione sessuale (inesistente) impartita da insegnanti e preti..


Usare la Madonna, da parte di chi ci crede e la venera, come giustificazione per vecchi e futuri abusi è scandaloso e questa donna con poteri magici dovrebbe schifarsi due volte della Chiesa: per l'uso che fanno di lei e ovviamente per la pedofilia (più per tutte le altre cose anche storiche).
Purtroppo questo segreto (ovviamente non ha senso la segretezza in certe questioni che coinvolgono milioni di persone) viene usato dai cattolici come dimostrazione che la Chiesa è destinata alla sofferenza. Puntano su ciò, anzichè sulla vera sofferenza subita da milioni di innocenti. Loro, i cattolici adulti, non sono mai colpevoli, ma sempre vittime del demonio.
Ovviamente uno sveglio e critico come Socci non poteva che cascarci (azz, mi rimangio le parole), asserendo addirittura che si sapeva già da tempo di questo "terzo segreto" riguardante un complotto demoniaco per screditare la Chiesa, ma che venne tappata la bocca a Wojtyla.
La Madonna non è onnipotente, quindi se avesse avuto a cuore le sorti della Chiesa, non avrebbe potuto rivolgersi al suo vero marito?

Vota questo articolo su OKNotizie

2 commenti:

Inneres Auge ha detto...

Certpo, i complotti spiegano tutto. Ratzi-Berlu è un asse solido nonostante i ripetuti attacchi. Comunque anch'io rimango quasi sorpreso (e dico quasi) che il papa parli di violenza riferendosi al caso recente e non anche agli abusi: forse se n'è dimenticato.

Dannox ha detto...

Ma come mai la Madonna appare sempre ai poverelli?