31 dicembre 2014

La stupidità dell'anno nuovo

Cambia un numero e la gente deve festeggiare. Ma la gente deve sempre trovare una scusa per festeggiare. Beh, fa bene, però è sempre troppo concentrata sul perché: Natale, anno nuovo, ecc., tutte invenzioni che ci mostrano come la gente sia "pecora", poiché segue ciò che le viene calato dall'alto.

Natale: la nascita del cosidetto Cristo, per molti, in realtà per molti nei secoli più remoti si festeggiava la rinascita del sole, dopodiché altre divinità che son state scalzate proprio da Cristo. Insomma, un susseguirsi di credi (e creduloni), partendo tutto in realtà dalla natura, ma il 25 dicembre nessuno pensa al sole, bensì alla neve...

Anno nuovo: un semplice cambio di mese, e in natura i mesi non esistono, bensì solo le stagioni, ma nessuno festeggia, ad es., il 21 marzo! Stasera la gente esulterà perché si passerà dal 2014 al 2015, ma la gente non usa minimamente il cervello, se non quando si tratta di svolgere il suo ben determinato lavoretto lautamente retribuito, poi appena staccato da lavoro, zero assoluto.
Allora, vediamo come stanno le cose: il 2014 è il duemilaquattordicesimo anno dalla nascita del "Cristo" di cui prima, ma il mondo è ovviamente mooolto più vecchio (miliardi di anni!), ma tutti si concentrano, da schiavi del potere religioso, su questa credenza che ha scalzato in Europa ogni altra credenza. Anche l'umanità ha ovviamente origini più antiche, non siamo certo comparsi due mila anni fa, neanche 3 mila..
Eppure nessuno festeggia, che ne so, il trecentomillesimo anno della comparso del primo ominide! Nessuno!!! Tutti a pensare al Cristo e al Cristianesimo...

Ma mettiamo che il mondo abbiamo 2014 anni e che ora si stia per entrare nel suo duemilaquindicesimo anno. Bene. Cambia qualcosa? No. Inoltre la data dell'inizio dell'anno è stata scelta a caso, anzi, legata proprio al Cristo, mentre si potrebbe festeggiare in qualsiasi altro giorno. Ma la gente mica può festeggiare ogni giorno o ogni anno scegliendo una data diversa! La gente ha bisogno di tradizioni e di seguire regole e regolette (convenzioni sociali) per sentirsi parte della società, pensando di fare qualcosa di speciale e quindi di essere a sua volta speciale. Poveri illusi.

In realtà si passa semplicemente da un giorno all'altro, per cui mi fanno ridere quelli che pensano che da domani (1 gennaio) le cose cambieranno, che sarà un anno diverso, quelli che dicono "vediamo che anno sarà", "speriamo sia un anno ricco di..", ecc. Non cambia nulla: se uno non attua strategie per cambiare, non ci sarà nulla che pioverà dal cielo per cambiare. Le cose andranno come sono sempre andate fino ad ora.. c'è chi si arricchisce, c'è chi fa lavori faticosi, c'è chi continuerà a stare senza lavoro, c'è chi vivrà in zone di guerra e chi creperà dentro un aereo..

30 dicembre 2014

Albania: niente sindacati?

Oggi Matteo Renzi si trovava in Albania dove ha incontrato il suo collega di questo Paese balcanico, ovvero Edi Rama.

Questo simpaticone, forse per fare una battuta, comunque brutta, o forse dicendo la verità, e la qual cosa sarebbe ancora più brutta, ha affermato che le imprese italiane devono andare ad investire in Albania "perché qui ci sono poche tasse (15%!) e non ci sono i sindacati!".

Come se i sindacati fosse cose astruse piovute dal cielo, come fossero delle locuste o dei guerrieri barbari o islamisti.. ma dai! Scommetto che invece una Confindustria albanese esiste.. e certo che esiste, non si sono mai visti i ricchi e potenti disorganizzati che non fanno lobby!

Ma cosa sono i sindacati?
I sindacati non sono altro che associazioni di lavoratori che rappresentano il loro lavoro, le loro rimostranze, i loro diritti e le loro richieste di nuovi o maggiori diritti. Niente di scandaloso, di brutto o pericoloso. Chi non li accetta è illiberale. I lavoratori, che usano la loro vita per mandare avanti imprese di qualsiasi livello e grandezza, meritano rispetto, dato che nessuno di loro si arricchisce a differenza dei capi e degli imprenditori, dato che non possono fare altro che lavorare e acquistare un appartamentino piccolo e brutto vicino al posto di lavoro e un'automobilina anch'essa brutta per recarsi a lavoro, mica un elicottero per andare al venerdi pomeriggio all'Isola d'Elba, Marbella, Ibiza, Hawaii o che ne so io!

Ce ne rendiamo conto o no che queste battute fanno schifo, che chi attacca i sindati è gente schifosa e che un comune lavoratore dipende è un pover'uomo che si sacrifica per due danari e per la pancia del padrone?

29 dicembre 2014

Il PAPA prega e non cambia mai niente

TRAGEDIE NEL MONDO. LUI PREGA.

Voi finireste al manicomio se vi vestireste così e se parlereste di un vostro amico immaginario il cui padre è onnipotente.

Ogni giorno nel mondo accadono diverse tragedie naturali o causate dalla cattiveria dell'essere umano, che è l'essere vivente più spietato che possa esistere, oppure causate da malfunzionamenti e dal caso.

Il Papa non può esimersi dal "pregare" per le varie vittime, ora ad esempio prega per le decine e decine di persone morte nell'incidente aereo della compagnia aerea malesiana e per i morti e i feriti causati dall'incendio di un traghetto nell'Adriatico..
Potrebbe anche pregare per la ragazza piacentina morta assassinata in Brasile..

27 dicembre 2014

Reati depenalizzati da Renzi? Bufala!

INTERNET E' ORMAI UN LETAMAIO!
VIENE USATO COME LA TV!

Uno prende per buona la prima cosa che sente: in TV se la sente da un volto noto, su Internet se vede una frase shock sopra il volto di un politico, che in realtà non ha detto o non ha fatto quella cosa. CAPITA TUTTI I GIORNI!

Ora c'è la BUFALA dei millemila REATI DEPENALIZZATI da Renzi (sì, solo da lui!!!).

Peccato che i reati depenalizzati o depenalizzabili a discrezione del giudice di turno sono pochi, leggete per bene QUI

26 dicembre 2014

Esempio di grande Giustizia Italiana

 
ETERNIT, centinaia di morti e ammalati = PRESCRIZIONE, anche i danni persistono.

NO TAV, un compressore bruciato in Val di Susa = TERRORISMO, i pm chiedono 9 anni

25 dicembre 2014

La strategia della tensione di Lupi

SABOTAGGIO TAV BOLOGNA

Premesso che odio visceralmente chi danneggia le cose, figurarsi quando si tratta di mezzi pubblici o infrastrutture, e non per la solita frase ("noi paghiamo", bla bla bla), ma perché ci va di mezzo sia la sicurezza della gente comume come me, sia perché vedere tram o treni con vetri rotti e altre cose divelte mi mette tristezza, ecco, premesso questo, secondo me il ministro (sic!) Lupi ha toppato in pieno circa le sue dichiarazioni sul sabotaggio alla linea TAV in quel di Bologna.

Secondo lui si tratta di TERRORISMO (ovviamente da parte dei No Tav)!

Vediamo perché!

Se ho capito bene, il sabotaggio non prevedeva e non ha comportato alcun incidente, ferito, morto, ecc., quindi non si può parlare di terrorismo, ma appunto di sabotaggio e la differenza c'è.

La scritta o le scritte NO TAV sui muri della ferrovia vogliono dire poco o niente.
Chiunque può averle fatte, così come chiunque può aver compiuto quel sabotaggio.
Cresce la protesta della gente di sinistra, per cui un attentato firmato da gente di sinistra o presunta tale, può servire per levare voti ai partiti di sinistra, proprio come avvenuto negli anni '70 quando il Sistema non voleva il PCI al comando! Non è certo un caso se in questi giorni son stati arrestati dei terroristi neri che progettavano vere e proprie stragi. Il loro fine non era certo quello di incassare voti (volevano fondare un partito!) pubblicizzando gli attentati, bensì approfittare del clima caotico per incamerare voti grazie al loro ordine e alla loro disciplina (sic!).
E avete letto, vero, che le accuse di terrorismo ad alcuni No Tav arrestati tempo fa, mi pare nel 2013, sono cadute? Anche se, trasportando armi...

Ecco, magari Lupi voleva rifarsi di quest'accusa finita al macero.
Vuole metterci paura, vuole farci associare la parola No Tav a quella di terrorismo.
Ma il terrorismo l'abbiamo visto ad es. nei lacrimogeni lanciati ad altezza uomo. Terrorismo di Stato!

Over 50 in crisi

ITALIA IN CRISI

"L’ultimo rapporto del Censis ha rilevato come nel quinquennio 2008-2013 i disoccupati Over 50 siano aumentati del 146,1%, con una netta prevalenza di uomini (+160,2%) rispetto alle donne (+111,1%). Tra gli italiani ultracinquantenni che restano senza lavoro (460mila nel 2013), il 61,4% non trova una nuova occupazione entro l’anno, solo per il 38,6% la disoccupazione dura meno di 12 mesi."

"Quello dei lavoratori anziani è un mercato in profonda mutazione, estremamente dinamico, si viene licenziati di più e molto spesso bisogna rinunciare alle progressioni verticali a favore di spostamenti orizzontali o addirittura discendenti pur di mantenere il posto di lavoro"

Fonte: IL FATTO QUOTIDIANO

Molti, anche quelli che hanno svolto lavori non umili quali l'impiegato se non il dirigente, sono costretti comunque a continuare a lavorare per i prossimi 5 anni (di più o di meno, dipende dall'età, dall'anzianità del singolo), perché altrimenti non riceverebbero alcuna pensione!
Il dramma è proprio questo: anche se uno ha versato, deve continuare a lavorare fino all'ultimo se no è fottuto da questo sistema che ci stritola, che ci vuole in realtà non stritolati, ma ingabbiati e costretti a lavorare oserei dire a cottimo, anche se non c'è lavoro, anche se questo è peggiore del lavoro del passato, anche se non si ha più un'età ideale per imparare e fare lavori faticosi, anche se appunto uno ha versato contributi per 25 anni.
Molto meglio, forse, negli U.S.A. dove uno si tiene tutti i soldi senza INPS in mezzo alle balle!!!

24 dicembre 2014

Cos'è il Natale?

Cos'è il Natale?

Per molti la risposta è facilissima: è il giorno della nascita di Gesù
Altri potrebbero rispondere che no, è la data della nascita di un'altra divinità inventata/comparsa prima di lui.

Per tutti significa andare a comprare regali, quindi magari farsi accettare e benvolere dal prossimo in base a quanti soldi sono stati spesi, e mangiare, anzi, abbuffarsi con i famigliari.

Ma queste ultime due sono cose materiali. I regali e le grandi mangiate li si possono fare anche in altre occasioni e festività!

Pensando invece alla prima cosa, la comparsa sulla Terra di una divinità o del figlio di una divinità, potremmo, anche da atei, prenderne spunto e ipotizzare che così come la Terra fa un giro intorno al Sole di 365 e poi ricomincia, anche noi dovremmo tornare al punto di partenza e ricominciare a vivere partendo quasi da zero, cercando di eliminare stupide tradizioni, imposizioni, convenzioni e convinzioni, egoismi, egocentrismi, bullismo, prevaricazione, sopraffazione, furbizia, cinismo, ecc.
Non ne gioveranno "soltanto" gli altri, ma anche noi stessi!

Anche noi atei possiamo festeggiare il 25 dicembre pensando che da oggi nasciamo o rinasciamo!

Riots anti polizia negli U.S.A.

Ho appena finito di leggere alcuni articoli, sul sito de La Stampa, riguardanti le recenti proteste dei neri contro la polizia statunitense, rea di colpevolizzarli, condannarli, picchiarli troppo, ecc., fino a giungere a insulse uccisioni.

In realtà, analizzando i vari omicidi, si giunge alla conclusione che questi non vennero compiuti a freddo, giusto perché la persona feramata era nera e viveva nei ghetti, bensì perché quella persona, molto spesso uno spacciatore e/o un ladro/rapinatore (quindi non teneri bambini con le caramelline fra le mani!), non sottostava agli ordini del poliziotto, ad es. fermo, mani in alto, ecc. e anzi scappava provocando l'agente o prendendolo a botte.

Inoltre, negli U.S.A., tutti possono avere una pistola, per cui un agente parte prevenute e preferisce uccidere un criminale che finire lui sotto terra!
Ci sono anche polemiche per la militarazzione della polizia. Vero, ma dobbiamo avere bene in mente la situazione delinquenziale statunitense dove ci sono violente e pericolosissime gang, molto spesso di neri, per combattere le quali serve una certa attrezzatura e un certo allenamento.

Ci sono dei neri che pensano che la giustizia li colpisca in maniera più dura rispetto ai bianchi, in realtà negli U.S.A. ci sono leggi completamente assurde e folli che colpiscono anche i bianchi! Negli U.S.A., pensate, ci sono prigioni private studiate appositamente per i teen-ager e vi finiscono dentro anche tantissimi bianchi!

In una situazione simili non possono non esserci tensioni, non solo tra poliziotti bianchi e cittadini neri, ma tra tutti quanti. Pistole per tutti, gang violente, arresti per ogni cavolata. E' tutto portato all'estermo e certi omicidi non sono che la conclusione di una mentalità idiota!

23 dicembre 2014

La gente si fa ammalare dal sistema

MALATTIE A TUTTO SPIANO

Ci si chiede il perché di certe malattie, perché compaiano, perché non scompaiano, perché siano incurabili, sarà la natura.. sarà l'inquinamento.. boh, intanto ci abbuffiamo di schifezze e di medicine!!

E se la causa fosse la carne e anche i farmaci?

Se ci pensiamo bene non necessitiamo della carne: infatti non abbiamo, ad es., né i denti né l'intestino da carnivori/onnivori, noi alla fin-fine siamo dei meri raccoglitori di frutta (frugivori)!
Grazie alla nostra intelligenza tecnica possiamo avere tra i vari cibi, ad es., sia la pasta che la carne, ma se la prima è appurato che non faccia male e che anzi ci dia tanta energia, la seconda ci appesantisce e secondo certi studi scientifici (alternativi?) provoca la comparsa dei tumori.
Se non volete smettere di cibarvi di carne, ovvero di pezzetti di cadaveri, pensate al lato etico della questione: voi uccideresti un animale? Io no! Voi volete finanziare degli assassini? Io no!
Quando vedete un animale domestico o selvaggio vi viene l'acquolino in bocca? A me no!
Vi può venire solo quando vedete le fettine insaporite attraverso sughi e spezie, altrimenti quei pezzi di carne saprebbero meno di niente. Il consumo di carne serve solo ad arricchire degli spietati assassini!
C'è la credenza che necessitiamo delle proteine. Balle, gli animali più simili a noi non si nutrono di carne, quindi assumono poca proteina. Chi ne assume tanta è portato, a differenza nostra, a dormire per un numero incredibile di ore (ad. es il leone circa 20, mentre noi dormiamo dalle 6 alle 8 ore) e ha uno stomaco e dei reni totalmente diversi dai nostri!

E che dire delle medicine?
Ogni farmaco ha degli effetti collaterali, possono cioè risolvere (forse) un problema e farne sorgere di nuovi magari ancora peggiori!
Inoltre certe malattie compaiono proprio per la nostra errata alimentazione basata sulla quantità e non sulla qualità, oltreché sul nostro stile di vita in generale che, tra l'altro, influenza anche la mente la quale a sua volte influenza il corpo! E' tutto un circolo vizioso!!!
Mi spiego meglio: mangio carne ---> mi appesantisco, digerisco più lentamente, ho più sonno ---> sto a casa a dormire, accumulo grasso, peso, le vene si ostruiscono, il cuore non viene allenato ---> devo comprare medicine per la circolazione sanguigna, la pressione, ecc. Ma oltre alla carne mangio anche troppo latte e formaggio---> dolori alle ossa, accumulo di calcio, disturbi anche psicologici---> altri farmaci e questi farmaci a cosa mi porteranno?
Sono stanco, mi muovo poco, ho problemi di cuore e di ossa e quindi che faccio?---> Uso l'automobile per ogni evenienza et impellente necessità, quali recarmi a lavoro e portare i figli a scuola, ecc.---> consumo inutilmente soldi, energia e per di più inquino l'aria che viene respirata non solo da chi non usa mezzi a motore ma anche da me!

Capite che questo sistema ci fa sprecare, appunto, tanti soldi e tanta energia, per cosa? Per farci vivere serenamente e per di più felici? No! Per farci stare bene fisicamente? No! Per arricchirci dal punto di vista monetario? Eh no, direi proprio di no!

Ecco come risparmiare!

ITALIA IN CRISI

Vuoi sapere come arrivare a fine mese?
Vuoi conoscere i miei piccoli trucchi per risparmiare, in modo tale da avere un gruzzoletto a fine anno, anche se si lavora con stipendi che la gente media definirebbe da fame?

ECCO I MIEI TRUCCHI PER RISPARMIARE!!

LAVORO
  • Cerca un lavoro vicino a casa, conosco gente che ogni mattina, e sera, parte dall'hinterland di una città, la attraverso, e si reca in un comune all'opposto del suo, sprecando tempo, energie, soldi e salute!
  • Che senso ha pagare 10-15.000 euro un'automobile, quando questa ti serve veramente 2 volte al mese (in queste occasioni - grandi acquisti, traslochi, viaggi/vacanze, puoi noleggiare quella che si confà per l'occasione, scegliendo il modello e dovendo pagare solo il noleggio, appunto, e la benzina.. niente più bolli, assicurazioni, riparazioni, revisioni, box, ecc.!)?
    Vai a lavoro col bus/tram o con la bici o camminando, o, perché no, condividi il tragitto in auto con altri 2-3 colleghi o anche con perfetti sconosciuti (sfruttando ad es. il sito BlaBlaCar).
  • Non andare alla mensa, a meno che ovviamente non sia pagata dall'azienda anche solo al 50%, portati da casa dei cracker e tre frutti (mandarino, pera e banana, ad es.), e vedrai che sarai a posto. Alle 10.30-11.00 non andare alle macchinette del caffé, perché questi apparecchi sono pieni di dolciumi che non ti tolgono la fame ma ti fanno solo sprecare monete preziose.
  • Non partecipare alle cene e feste aziendali o tra colleghi: se sei stato da poco assunto o se comunque sei l'ultima ruota del carro con uno stipendio da fame, non devi sentirti obbligato a festeggiare (?) con chi invece può concederci questi lussi. Tu vai a lavorare solo per incassare danari preziosi, non per scialacquarli come fanno i tuoi colleghi schiavi del consumismo e dell'apparenza!

L'osteria più GRANDE del mondo


Il sogno dei capoccioni dell'EXPO 2015 e di Farinetti, fondatore e supermegaboss di iTaly (storpio il nome dell'azienda per non fargli inutile pubblicità gratuita.. se la vuole ha solo da pagarmi!!!), è quello di creare la più GRANDE OSTERIA DEL MONDO.

Cioè, ma ce ne rendiamo conto?
Il "bello" è che per fare ciò, i capoccioni milanesi tipo Giuseppe Sala, hanno subito pensato ad iTaly senza indire alcun concorso. Per questo motivo il buon Cantone s'è indispettito e Farinetti gli ha subito rimbrottato contro una classica frase da destro materialista: "Se continuano le polemiche di gente che non fa e che ha un sacco di tempo da perdere per criticare chi fa, noi ci ritiriamo senza problemi".

Al Nord la Mafia non esiste

NON ESISTE

Al Nord la Mafia non esiste. Lo diceva un sindaco di Milano (!) e lo pensa tanta gente che, se uno non fa casino per strada di notte, pensa vada tutto bene..

Infatti, tanto per citare qualche fatto recente:

"Esposizione universale e ricostruzione in Emilia, nonostante protocolli e controlli serratissimi, sono diventate la grande mangiatoia per le aziende dei clan di 'ndrangheta. La conferma, se ce ne fosse bisogno, è nell'ultima attività svolta dal Girer, il gruppo interforze creato per vigilare sui lavori post terremoto in Emilia. Gli esperti, guidati dal poliziotto Cono Incognito, in appena due anni hanno bloccato 77 imprese, la maggior parte con sede legale nel Nord Italia. Molte di queste avevano in ballo lavori sia per l'Expo sia per i cantieri emiliani."

22 dicembre 2014

Slot machine in Parlamento

SCANDALO SLOT MACHINES

Il re delle macchinette mangiasoldi e succhiasangue, ovvero Antonio Porsia, amministratore HGB Gaming, è stato visto di fronte alla Commissione Bilancio di Palazzo Madama. La società poc'anzi menzionata, tempo fa, fu una delle concessionarie di slot che furono coinvolte nello scandalo dei 98 MILIARDI DI EURO (!!!) mai versati allo Stato italiano e ha goduto dei vari CONDONI votati da PARTITO DEMOCRATICO (PD), FORZA ITALIA (FI) e NUOVO CENTRODESTRA (NCD).

La sua presenza all'interno delle istituzioni la dice lunga sulla moralità e sul senso di giustizia e di eguaglianza dei nostri "rappresentanti". La sua presenza è altresì per lui e le varie società di gioco d'azzardo, fondamentale per evitare un "deciso aumento della tassazione per i concessionari del gioco d'azzardo".

FONTE: IL FATTO QUOTIDIANO

Scandalo multa TripAdvisor

SALATISSIMA MULTA (INGIUSTA?) PER TRIPADVISOR

Il famoso sito di viaggi dovrà sborsare ben 500 mila euro!!!

Tripadvisor, famosissimo sito dedicato alle recensioni di locali (ristoranti, pub, ecc.) e strutture ricettive (hotel, agriturismi, ecc.), è stato multato dall'Antitrust per via di alcune recensioni farlocche, quando la sua mission è quella di "enfatizzare il carattere autentico e genuino delle recensioni, inducendo così i consumatori a ritenere che le informazioni siano sempre attendibili, espressioni di reali esperienze turistiche".

Ok, ma non può scovare ogni giorno tutti i vari (chissà quanti!) commenti/recensioni finti/e!

Notate l'ignoranza delle istituzioni, della burocrazia, della politica, la quale pensa che sia il sito a scrivere le recensioni, mentre è tutta opera degli utenti!
Allora multiamo YouTube perché sotto i video della Tatangelo o della Amoroso o di Ramazzotti e Carta e Lady Gaga milioni di persone scrivono che fanno schifo ahahah!!!

21 dicembre 2014

Non ho soldi. Mi suicido

ITALIA IN CRISI!


Sono tanti i casi di dipendenti licenziati e senza più un soldo, ma anche di imprenditori, piccoli o medi che siano, la cui azienda per un motivo o per l'altro chiude i battenti (troppa burocrazia, concorrenza sleale, alto costo del lavoro e alte tasse in generale, banche che non fanno credito, pagamenti che arrivano dopo anni, ecc.) che, per motivi strettamente economici, decidono di SUI-CI-DAR-SI.

Dicono che non si riesce a vivere così.


In realtà, scusate il mio cinismo, non si riesce a vivere nella maniera in cui siamo stati educati e abituati.
Senza soldi addio casa, telefono, tv, internet, auto, viaggi, cene, vestiti, hobby, sport, ecc.

Ma senza soldi non è vero che finisce la vita, i barboni e i più miseri dei contadini, oltre che gli eremiti, ce lo dimostrano. Non solo, anche i nostri avi primitivi: non avevano niente di niente, eppure vivevano almeno 30 anni sotto le intemperie, in mezzo a bestie selvagge, senza medicinali, auto, riscaldamento, gas, ecc.

Vegetariano dai parenti del cazzo


Vi invito a leggere questo articolo presente nel sito del Corriere della Sera: IO, VEGETARIANA INCOMPRESA ALLE TAVOLE DELLE FESTE IN FAMIGLIA.

Dico la mia:

La cosa fastidiosa è quando ti dicono, o meglio, mi dicono, dato che da almeno 6 anni non mangio carne: "E allora cosa mangi?" oppure "E come fai?", quando la carne è solo uno dei tanti alimenti.
Molta gente crede che smettendo di alimentarsi con la carne si rischi di crepare ahahahah, so che è strano, buffo e stupido, ma è proprio così. Questa gente non sa che le proteine le si trovano anche in altri alimenti, ok, sono di un tipo diverso ma alla fin-fine vanno bene uguale.
Un'altra cosa fastidiosa è quando per me/te, vegetariano o vegan, non ti preparano un fico secco, e il bello è che son stati loro ad invitarti e tu giorni prima di recarti a casa loro gliel'hai detto che sei vegetariano!!!
Allora i parenti possono (finalmente) andarsene a fanculo!! Oooh che bello, liberiamoci!!!

Il fatto che se ne freghino della tua scelta, della tua dieta, della tua alimentazione, è un vero e proprio atto di menefreghismo: voglio farti sentire diverso, voglio farti capire che devi adeguarti a loro, alla massa, quindi mangiare carne, pena starai a stecchetto e farai la fame. Questa gente è veramente odiosa e da boicottare!
Poi come fa notare l'articolo linkato sopra, ci sono quelli che ti dicono "Anch'io mangio poca carne", mentre addentano fette di salame...

Che poi il problema non è che gli animali vengano uccisi affinché noi possiamo cibarcene, non è la presenza di grassi in abbondanza, o magari del cibo spazzatura che a questi viene dato (mucca pazza!), il problema che mi tange è la vita, anzi, non-vita che fanno questi animali costantente chiusi in gabbia!
Gli animali non sono oggetti.
Se l'uomo ha fame può anche starci l'ammazzarne un po', proprio come avviene fra animali o come da sempre avviene fra uomo e animale, ma il creare industrie che hanno come scopo quotidiano quello di segregare e uccidere centinaia di animale mi fa veramente schifo e dimostra che dio non esiste e che noi siamo i peggiori esseri viventi presenti nell'Universo!

20 dicembre 2014

BASTA COI REGALI DI NATALE!

Siamo vittime del consumismo mascherato, coperto dalla religione.

Per colpa dei tre re magi, la cui esistenza non è certa, tutti quanti non soltanto siamo obbligati a comprare regali, ma ci sentiamo intimamente in dovere di comperarli.

E così la gente, anziché fare qualcosa di bello e utile, in questi giorni affolla negozi, supermercati e mercati per acquistare. COMPRA COMPRA COMPRA, SPENDI SPENDI SPENDI.

Insomma, alla faccia della festa "santa" e religiosa, si continua a stare con le mani nella materia come in qualsiasi altro periodo dell'anno.

Sono più religioso io che sono ateo che tutti voi credenti messi assieme!

Sono stufo dell'Italia

Non se ne può più, l'Italia è proprio in mano ai furbi che, se scoperti, molto spesso rischiano solo i domiciliari, invece se tu rubi una mela finisci dritto in carcere!

E che dire delle prescrizioni per i reati ambientali, anche se l'inquinamento continua ad uccidere? ILLOGICO!

GRAMELLINI l'ottimista

GRAMELLINI imperterrito ottimista.

Molti lo accostano ad un pretino di campagna intento a risolvere piccoli problemi d'amore, un pretino che pensa sempre in positivo e vive per accoppiare il prossimo stringendolo nella spietata morsa dell'amore monogamico patriarcale.
Ma il suo ottimismo, che è il pane degli stolti, dilaga ovviamente anche in altri ambiti, l'ultimo riguarda le fatidiche OLIMPIADI 2024, per le quali il governo Rensi e il CONI vogliono battere la concorrenza, fregandosene ad esempio della nostra spietata corruzione (i peggiori in Europa!), delle nostre scuole pubbliche che crollano e anche del fatto più strettamente legato a questo evento del debito pubblico.
Infatti, ogni Olimpiade, porta con sé una marea di debiti perché le infrastrutture necessarie per i vari eventi vengono pagati tutti dallo Stato ospitante, mentre il CIO si intasca tanti bei soldoni e se ne sbatte i co.... avete capito.

Renzi, da vero ottimista, stolto se non ignorante, se ne infischia di questo dato e anche dei debiti di Torino (Olimpiade invernale 2006). Lui vuole fare fare e ancora fare. Prima di tutto annunci per mostrarsi uno che fa. Ma di gente che fa ce n'è fin troppa. La gente che fa a me non piace molto perché bada più al fare che all'essere e al rapportarsi in maniera corretta col prossimo, per loro il prossimo è solo un impiccio che li separa da quel loro obiettivo materiale. Renzi per me è come Berlusconi. Non è un essere vivente, è soltanto un robottino.

Ma torniamo al povero (?) Gramellini. Ecco cosa ha scritto pochi giorni fa:

18 dicembre 2014

Ecco perché Napolitano dovrebbe costituirsi

TG1 and GRILLO, la lunga lotta.

Potremmo tutti quanti intitolare così il rapporto fra il massimo telegiornale nazionale statalista filogovernativo, e il giullare/Masaniello giustamente incazzato con tutto e tutti.
Tutto iniziò nel 2007, anno del primo VaffaDay, zero diffusione, censura, brevi servizi incentrati sulle parolacce, ecc.
Ora la solita storia si ripete, infatti Beppe Grillo ha detto: "Napolitano non dovrebbe dimettersi, ma costituirsi, perché ha firmato di tutto", intendendo con ciò le leggi vergogna propostegli da Berlusconi e dall'ex comunista firmate senza pensarci un secondo.
Ecco invece cosa ha detto il TG1 questa sera: "Napolitano non dovrebbe dimettersi, ma costituirsi".
Omettendo una parte fondamentale del suo ragionamento..

Ennesimo caso, dunque, di servizietti giornalistici (?) stomachevoli fatti per scioccare la gente e portarla, sperano loro, a favore dei maggiori partiti (partitocrazia ladrona e buffona!).

USA terroristi

Gli U.S.A. scovano i terroristi e poi per far sì che svelino i loro segreti, i loro intrighi, i loro piani, ecc., usano la tortura, approvata, promossa e benedetta da Bush e Cheney.

Praticamente si comportano a loro volta da terroristi!

Come se non bastasse, condannano anche gli agenti, anzi l'agente, che ha svelato queste cose.
Ma come, la Patria della libertà (di invadere e bombardare?), vogliono fare le cose all'oscuro di tutti? PAZZESCO! E' un vero e propio Stato canaglia!!!

Ma non me ne stupisco, dato che gli U.S.A. da sempre sono uno Stato guerrafondaio e che approva ancora oggi la stupidissima e deplorevole pena di morte che come si è visto non è un valido deterrente, dato che di crimini continuano ad essercene in continuazione senza sosta alcuna.
Ma quale Stato non lo è? Uno Stato nasce non tanto per governare, quanto per comandare e ampliare il proprio territorio per poter estendere i propri affari, oltreché il proprio potere che, non ho mai perché, è il desiderio di ogni umano che, se non comanda da nessuna parte, almeno vuole comandare anche solo nel proprio appartamentino, mah!

Pensa ai bambini italiani

M5S SHOCK

E' vero o non è vero che qualche deputato del Movimento 5 Stelle ha gridato a Renzi, mentre sprecava qualche secondo della sua incredibile esistenza per parlarci dei bambini afgani morti in un attentato dei talebani o come diavolo si fanno chiamare ora, "Pensa ai bambini italiani"?
(La frase è terribile se detta da chiunque, perché non è giusto fare distinzione fra chi soffre, specialmente quando la gente muore per colpa dei terroristi che colpiscono anche in Occidente..)

No, perché come fa notare anche qualche lettore nel sito de Il Post, non v'è traccia di questa frase incriminata e schifosa che, se fosse vera, non può certo porre il M5S sopra gli altri partiti.

Il limite (o uno dei limiti) del M5S consiste probabilmente nel pensare esclusivamente all'Italia, l'Europa è un nemico tout court, figurarsi cosa gliene può fregare ai suoi membri di quello che accade nel mondo.

Venendo all'attentato in sé, io sinceramente non me ne stupisco, perché mi preme ricordare come quei bambini stessero studiando all'interno di una scuola militare.

16 dicembre 2014

La caduta agli inferi di Benigni

Negli ultimi anni, penso nell'ultimo decennio, ho dovuto rivalutare verso il basso il mio ex idolo Roberto Benigni, sia per le sue attuali performances, sia purtroppo ripensando anche ad alcuni suoi vecchi film.

Vediamo.
In queste sere Benigni è in prima serata su RaiUno, e non è la prima volta, per fortuna delle sue tasche, e se prima parlava di Paradiso-Purgatorio-Inferno attraverso le parole di Dante, ora invece è il turno dei 10 Comandamenti, il tutto esaltando la figura del dio cristiano. "Lui ci ama, lui ci vuole bene, pensate quanto ci vuole bene, una cosa incredibile, pazzesca, mai vista prima, ecc., ecc., ecc."

Un profluvio di esaltazione, oltreche di banalità.

Ha il cancro: LICENZIATA

Su CHANGE.ORG potete firmare QUESTA petizione a favore di una povera donna di Brindisi, licenziata IMPROVVISAMENTE nel 2011 da una ditta statunitense (Lyondell-IBasell) per motivi di riassetto economico, così dice l'azienda, mentre la povera donna, affetta da cancro, parla invece di un picco di produzione raggiunto proprio in quei giorni.. le due cose cozzano, si sente puzza di bruciato.

La puzza è del cervello bruciato di questi loschi industriali e di chi per conto loro va in giro per gli uffici a leggere le lettere di licenziamento senza fermarsi un istante per ascoltare i pensieri altrui (trovate l'incredibile storia all'interno di questa petizione).
La verità è che a certe aziende non frega nulla della salute dei dipendenti, ovvero gente che passa la propria vita per lavorare per queste, che rinuncia alla propria vita in cambio di uno stipendiuccio, e peggio che mai se ai dipendenti arriva la tristissima notizia della presenza di un cancro!

Cavolacci loro e anche cavolacci nostri, a tutti può capitare!
Capitare non solo di subire quest'ingiustizia della natura ma anche quest'ingiustizia sociale.
Negli U.S.A. molte multinazionali sono solite scaricare i costi sanitari dei dipendenti sulla società e pare che questa mentalità abbia preso piede con tranquillità anche in Italia.

15 dicembre 2014

Le OLIMPIADI delle 2024 Banane


LE MAFIE?

LA CORRUZIONE A ROMA (Mafia Capitale con fascisti vari a comandare), MILANO (EXPO), VENEZIA (MOSE)

IL DEBITO PUBBLICO?

LA DISOCCUPAZIONE, LA GENTE SENZA CASA, GIOVANI CON TITOLI DI STUDIO CHE VALGONO MENO DELLA CARTA IGIENICA?

Cosa volete che siano!

Molto meglio candidare l'Italia come nazione ospitante le Olimpiadi estive del 2024!

Volete mettere l'appeal del nostro bel Stivale che tra frane, corruzione, mafie, debito pubblici e crisi economica inferiore solo a quella greca e spagnola, rispetto a quello delle altre nazioni candidate? Che poi, 'ste altre nazioni, io per ora non le conosco. Ovviamente noi italiani dobbiamo pensare che solo l'Italia si candidi, perché noi siamo er mejo, noi siamo er meid in ittali!

Ma pensiamo che l'Italia sia un bel posto. OK, facciamo finta.
Ora però pensiamo alle scorse Olimpiadi italiane, ovvero quelle di Torino 2006.
Bene, Olimpiadi, così come tutte le altre sparse per il mondo, che hanno generato un casino di debiti (pubblici, come per ogni altra Olimpiade.. il CIO no, il CIO si intasca solo tanti bei soldoni e basta, è una vera e propria associazione a delinquere finalizzata alla truffa, leggete QUI).

Renzi è un po' come Berlusconi nei riguardi del ponte sullo Stretto di Messina (per il quale abbiamo già sprecato diversi milioni di euro): gli piace fare tanti ANNUNCI, perché giustamente deve e dobbiamo sognare e pensare in grande, ma prima ci sarebbe tanti piccoli lavoretti da svolgere...
E soltanto dopo si potrà valutare se una cosa è utile o dannosa, bella o brutta.

Ecco il parere di Matteo Salvini (Lega Nord):

"Ci sono migliaia di società sportive dilettantistiche che stanno rischiando di chiudere perchè lo Stato gli manda i controlli - ha ribadito Salvini - poi tutte le ultime Olimpiadi sono state, economicamente parlando, un disastro. Non capisco se Renzi ci è o ci fa. La prendo come una provocazione. Se è una provocazione fa ridere, se è una cosa seria fa piangere."

Ecco l'opinione di Beppe Grillo (M5S):
 
"Nel 2024 magari tutti i coinvolti di mafia capitale saranno nuovamente liberi e attivi. In tempo per spartirsi una torta olimpica. Hanno fatto i conti senza il m5S. Non glielo permetteremo. Marino: vergognati e dimettiti"

13 dicembre 2014

Amianto: tutti son colpevoli

Si dice che l'Eternit è colpevole di aver messo in vendita un prodotto cancerogeno e di non aver protetto i propri lavorati.
VERO!

Ma è anche vero che gli imprenditori, gli industriali i cui capannoni, fabbricati, palazzi, ecc. erano costituitui da amianto in OGNIDOVE, pur essendo venuti a conoscenza negli anni Settanta (o prima..) dei pericoli di questo materiale, se ne sono SBATTUTI LE PALLE.

L'Olivetti di IVREA ne è un fulgido esempio, leggete QUI:

"I magistrati hanno sottolineato, in vari passaggi, che l'azienda istituì nel 1974 una Commissione permanente ecologia e ambiente, ma che la portata del rischio legato alla presenza dell’amianto sia nei locali sia nel talco adoperato per la produzione fu rilevata solo in anni successivi. Vengono contestate, poi, la mancata informazione ai lavoratori sui rischi che correvano inalando le polveri di amianto, anche dopo aver rilevato nel 1977 la presenza di amianto nei freni e nelle frizioni delle macchine utensili. Altre contestazioni riguardano l'assenza di mezzi di protezione personali e il mancato utilizzo di sistemi di aspirazione localizzata. C’è poi il capitolo riguardante gli edifici. I magistrati contestano le mancate ispezioni per verificare lo stato di conservazione degli intonaci."

Natale per i figli di una mignotta!

Se non capitasse d'Inverno, nei giorni più vicini al Capodanno, se non ci fosse dunque la neve in svariate zone d'Italia, d'Europa e del "mondo occidentale", il Natale non se lo filerebbe di striscio nessuno, ma sarebbe una semplice festa, ovviamente non solo per i credenti cristiani poiché tutto chiude come ad es. durante Pasqua (beh, tutto no, ad es. i supermercati ormai sono sempre aperti.. poveri lavoratori.. non pensate che vengano assunte nuove persone, son sempre i soliti che ruotano e che sgobbano mentre i capi se la godo in montagna, sti fiji de na mignotta!), dove ci si ritrova in famiglia ma dove comunque mancherebbe una certa atmosfera dettata invece appunto dalla neve e da nient'altro, perché non si potrebbe immaginare Babbo Natale ad es. s-vestito in costume da bagno!

E della nascita di Gesù Cristo non ne abbiamo prove tangibili e comunque che sia nato o no, la nostra attuale esistenza è misera tanto qual era quella di chi viveva all'epoca e ancora prima, siamo cioè degli esserini insignificanti, ora ancora di più, dato che ci crediamo importanti se possiamo permetterci di fare regali costosi, mentre una volta almeno la gente sapeva di essere una formica nell'universo e si relazionava con questo andando in comtemplazione, mentre ora si fissa l'oggetto che si ha in mano e ci si crede importanti e unici, quando si è solo un mero strumento del consumismo.

La banalità del lavoro

Avere un lavoro è brutto perché, a parte lo stipendio, si è sempre sotto controllo, da parte del padrone e dei colleghi, si hanno orari fissi, inflessibili, tardare anche solo di 3 minuti pare un insulto, insomma si è schiavi di gerarchie insulse e di numeri ancora più insulsi.
Ma anche i lavoratori autonomi, anche quelli che fanno grandi incassi giornalieri, non sono più fortunati perché devono sempre mostrarsi felici e attivi con clienti e conoscenti, altrimenti perderebbero il loro fascino, prestigio e quindi anche clientela.
Insomma, per campare bisogna sempre prostituirsi, essere sempre a disposizione del prossimo che, nel caso di un lavoratore dipendente, è il capo dalla cui testa dipende il tuo presente e futuro, e perciò vuol dire anche non poter essere sé stessi, cosa che consiste nel poter avere pensieri originali, unici, personali e anche modi di fare e comportarsi unici e personali, ecc.
Praticamente bisogna fare i robottini puttani...

Ma la cosa ancora più brutta è, ovviamente, non avere un lavoro, perché senza soldi non si può avere un tetto, un piatto e neanche i soldi per la benzina per andarsene in giro e rinfrancarsi lo "spirito" (cioè la mente) vedendo posti meravigliosi a noi preclusi durante praticamente tutta la nostra esistenza.
Ma, soprattutto, sono le frasi della gente comune che vive nella banalità e nello schifo del lavoro di cui sopra, a rendere la vita di chi non ha un lavoro ancora più brutta, perché dicono: "Ohhh mi dispiace, dai che lo troverai, non so quando ma lo troverai"
Ma che cazzo ne sai se lo troverò, e poi che vuol dire trovarlo.. mica è una tesoro nascosto sotto terra.
E oltre a non sapere quando lo troverò, se non sai neanche che tipo di lavoro voglio e posso fare, di che stai cianciando? In giro è pieno di gente che lavora e nonstante ciò sembra abbattuta, stanca, stressata, imprigionata, annchilita.

11 dicembre 2014

MAFIA ROMANA: Buzzi e Tor Sapienza

Sempre più arresti a Roma contro la cupola mafio-fascista che con minacce e corruzione si aggiudicava lucrosi appalti.

Oggi è venuta fuori una notizia molto interessante: come già avevo scritto tempo fa (QUI e QUI), dietro gli attacchi alla palazzina di Tor Sapienza che ospitava dei rifugiati/profughi africani, c'era l'estrema destra capeggiata dall'im-prenditore Buzzi, titolare di una cooperativa che voleva inglobare, diciamo così.., un'altra cooperativa, questa onesta, almeno m'è parso di capire, che appunto era nel "business" degli aiuti ai profughi a scapito della Cooperativa 29 giugno del Buzzi, il quale voleva essere il padrone assoluto di Roma.

QUI invece trovato un ottimo recentissimo articolo de l'ANSA dove trovate l'elenco dei criminali inquisiti e arrestati, tra cui:

Giovanni De Carlo: detto 'Giovannone'. Personaggio di spicco dell'organizzazione, il "ministro dell'economia" ma anche cerniera del clan anche con il "bel mondo" dello spettacolo e dello sport. Secondo quanto accertato dal Ros, De Carlo aveva rapporti con molte starlette della tv, come la show girl Belen Rodriguez, ma dava del "tu" anche a cantanti come Gigi D'Alessio. Teo Mammuccari si rivolge a lui per chiedere sostanze dopanti e il calciatore della Roma, Daniele De Rossi, lo chiama per chiedere "una mano" dopo una rissa in discoteca. De Carlo è legato ad Ernesto Diotallevi (indagato): per gli inquirenti i due sarebbero i referenti del clan nei rapporto con Cosa Nostra.

10 dicembre 2014

SPOT Vodafone Dicembre 2014

SPOT VODAFONE DICEMBRE 2014

L'avete visto, vero, il nuovo spot della Vodafone con Fabio Volo e la sua immarcescibile barba? --- Che non ho ancora capito perché la gente pelosa non si rada.. perché si vanta di un eccesso? ---

A novembre ma anche pochi giorni prima della messa in onda di quest'ultimo, c'erano scenette simpatiche, ora lo spot è sempre sul simpatico, però c'è di mezzo l'ammmmmoooore, l'amore fra teenager!

C'è una ragazzina che entra nella sala da pranzo della famiglia con tutti gli ospiti presenti e tra questi c'è un ragazzino e lo fissa immediatamente; lui, invece, con lei che arriva, non la vede quasi.. mi sembra strano, di solito è il contrario: il maschio guarda, la femmina si nasconde. Oddio, ho generalizzato in maniera scandalosa!

Comunque..

Lei guarda, pensa che sia bello e scatta una foto col telefonino da inviare subito alle amiche che rispondono immediatamente dicendole di "buttarsi" o una roba simile..
Ma non si sa grazie a quale sito e/o applicazione, queste sue grandi amiche, spinte da non si sa qualche curiosità, scoprono che quel ragazzino fece un video scandalosissimo nel quale lo si vede intento a bere con le due narici ahahahah AAAAAAAAAAAAAAAAAHAHAHAH Aspe aspe non ce la faccio più sto crepando dal ridere AH AH AH AH AH
Ronf ronf

OK
Quindi le scrivono: "ALLARME ROSSO" col video inserito nel messaggio, non col link, no no col video inserito lì nel messaggio tanto con tutti i GIGGA a disposizione che je frega.
Incredibile come un simile stupido video sia stato reso pubblico e come loro lo abbiano subito trovato. Allora sono tutti amici, si conoscevano già? Qualcosa non torna..

Ma la cosa che mi ha lasciato di stucco è che lui, semplicemente vedendo la faccia di lei, mentre guarda il video di cui sopra, ha capito cosa stesse guardando e s'è vergognato con lei che se ne va schifata..

BOH!

Morale della favola: non connettetevi ad Internet, non cercate info sui motori di ricerca :)

7 dicembre 2014

Sbatti il MOSTRO in prima pagina

Ogni giorno vengono commessi dei reati i cui colpevoli o non vengono trovati, o vengono trovati e sbattuti in carcere oppure lasciati tranquilli ai domiciliari, oppure non ne vengono trovati di certi e la carta dei.. "papabili" è più o meno lunga, e però nessuno all'infuori delle vittime e degli inquirenti ne sa qualcosa.

Poi ci sono casi eclatanti, ma sempre di fatti privati (a volte nati e conclusi in famiglia o famigghia che dir si voglia) si tratta, ovvero di mezzo non c'è politica, economia, organizzazioni, ecc., ma singole persone che si uccidono l'un con l'altro per futili motivi, ultimo quello di Ragusa col piccolo Loris (e prima ricordiamo Garlasco, Cogne, Novi Ligure, Avetrana e il caso di Yara Gambirasio col marocchino Fikri prima "incastrano" e poi "uscito dall'inchiesta", ma intanto con un presente e futuro lavorativo da incubo, ecc.) che vengono subito diffusi dalle agenzie di stampa e di conseguenza dai giornali e telegiornali. Per giorni e giorni si parla sempre di questi casi di cronaca nera.

Se ne parla sia perché l'atto in sé, il reato in sé è scandaloso, incredibile: fidanzate o figli uccisi dai famigliari, fidanzati e genitori; sia perché non si conosce il carnefice, l'assassino, e neanche si conoscono le sue motivazioni. Così tutti pensano che in quel dato paese circoli, chissà da quanti anni, un mostro.
Diventa un tutti contro tutti, sospetti a raffica, ora c'è di mezzo la madre e un signore estraneo alla famiglia che di hobby fa il cacciatore (brrr!).

A che pro?
Nessun pro, a noi ce ne viene meno di niente e a soffrire sono i "mostri" sbattuti in prima pagina se non già sbattuti in galera, anche se poi dopo 1 o 10 anni si scoprirà che erano innocenti..

Soluzione?
Questa: si diffonda pure la notizia, ma niente talk show e approfondimenti, e se ne riparli ad ogni nuova scoperta di chi indaga o ancora meglio quando verrà condannato qualcuno, senza parlare di indiziati.
GRAZIE.

6 dicembre 2014

NO AL PRESEPE, VIVA IL PRESIDE DI BERGAMO!

Veramente stantìe queste polemiche banali e stupide sul divieto imposto da un preside di una scuola della provincia di Bergamo nel fare il classico presepe.

Il perché è presto detto: 
nei luoghi pubblici, quindi anche nelle scuole pubbliche, non ci devono essere simboli religiosi perché lo Stato è, per fortuna (ma purtroppo solo in teoria) separato dalla Chiesa e da ogni organizzazione religiosa e religione, è quindi areligioso, prescinde dalla religione, e propone la libertà religiosa (io posso credere in "XYZ" senza per questo dover subire discriminazioni), per cui non può imporre un credo e i simboli di questo dato credo, anche se, come sappiamo, in ospedali, caserme, scuole e altri posti simili compare la croce, per via degli accorsi degli anni 20 fatti tra il pelato e qualche uomo in gonnella.

Molti si lamentano del fatto che stiamo abbandonando le nostre tradizioni per farci colonizzare.
In realtà il presepe io non l'ho mai visto nelle scuole pubbliche da me frequentate. Al massimo un alberello che, con le luci, rappresenta la rinascita del sole (tra il 21 e il 25 dicembre una volta si festeggiava il "Sole Invincibile"). Il presepe è religioso, l'albero, dal mio punto di vista, no. Per cui in un luogo pubblico e statale non ci dev'essere il primo, mentre il secondo sì, anche se anche questo rappresenta secondo la gente comune il Natale (che è l'evento principale dei cristiani, mica dei musulmani, degli atei e dei pagani, ecc.), ma come spiegato prima l'albero ci può stare perché ricorda il sole e la natura.

Certo, però, che se il motivo del divieto è la presenza di studenti stranieri o comunque di origine straniera, a me non sta bene, non perché gli stranieri debbano adeguarsi e bla bla bla (questo è ovvio, ma si devono adeguare da un punto di vista legale, mica da quello degli usi e costumi.. cioè, in parte dovrebbero, ma perché dovrebbero addirittura accettare usanze religiose se credono in altro? Vero che se un italiano cristiano va in Arabia deve accettare leggi e tradizioni religiose, ma se noi ci sentiamo superiori, perché dobbiamo paragonarci a loro, a quei Paesi, a quelle leggi?), ma perché ci sono ANCHE ITALIANI AGNOSTICI, ATEI e DIVERSAMENTE CREDENTI.
Invece qua sembra che gli italiani siano tutti cattolici (prima ancora che cristiani, tra l'altro, LOL), e gli stranieri tutti, meglio se musulmani, quindi ecco il facile scontro di religioni tanto per fare notizia al tiggì..
Balle, sia fra gli italiani che fra gli stranieri ci sono atei, ecc.! E mettere un divieto per salvaguardare solo il credo altrui anziché il non credo dei propri cittadini storici, mi pare una cagata pazzesca! 

Insomma, noi ATEI siamo sempre messi in secondo piano.

Silvia Fabbi e la finta libertà

Gli occidentali, gli italiani, i cristiani, si reputano i paladini della libertà, non si sa bene da quale pulpito dato che a ogni pié sospinto nella loro Storia ci stanno solo guerre, soprusi, abusi, genocidi finendo con botte, carceri, pene di morte, censura, ecc. (ma li scagiono in parte affermando che questo è il solito modo di fare dell'essere umano in generale).

Eppure si reputano e continueranno a reputarsi tali.

Però questi cristiani (perché dei cristiani stiamo parlando, meglio se cattolici, perché battezzati in una chiesa cattolica come praticamente tutte quelle presenti in Italia), quando una giornalista come nel caso di Silvia Fabbi de L'Alto Adige intervista un musulmano che invita la gente a convertirsi all'Islam, cosa che tutti potremmo fare liberamente (non pensate che io voglia far ciò: sono ateo fino al buco del culo o se preferite fino al formaggio dei piedi AH AH AH), ecco che danno il meglio/peggio di loro stessi invitandola a farsi stuprare e decapitare dai nigeriani del Boko Haram e da tutti gli altri terroristi.

Ora, io non conosco la storia di questo ragazzo che invita la gente a convertirsi, però se non ha altri scopi non ci vedo nulla di male, siccome il compito di molti credenti è proprio quello di spingere i non credenti o diversamente credenti dalla loro parte.
Ma anche se fosse un terrorista o fondamentalista dove starebbe il problema? Sempre meglio conoscere i loro pensieri e proposte che brancolare nel buio. O no?
E poi un/a giornalista DEVE essere LIBERA di parlare con chi vuole e di scrivere di ciò che vuole, senza ovviamente offendere nessuno o accusare alcuno di invenzioni infamanti.

Sempre a proposito di simpatici cristiani, c'è uno che da quando ha lasciato gli show in Tv sta un po' sclerando, ovvero Fabrizio Bracconeri, politico di destra che ora vuole "lo scalpo" di Renzi, perché pensa che stia per levare i bonus alle famiglie con bimbi disabili. Perché partire prevenuti e attaccare con violenza? Spero che qualcuno glielo dica che ha esagerato.

4 dicembre 2014

Che i RAZZISTI guardino a casa loro (in Italia)

Incredibile quanto tempo perdano ogni giorno i razzisti a cercara i reati degli stranieri, meglio se extracomunitari, quando con metà di quel tempo ma anche meno, potrebbero anche elencare i reati degli italiani, molto spesso meridionali come nei casi seguenti:

RISSA AL CONCORSO PER VIGILI URBANI AHAHAHHAAH
http://www.ilmattino.it/…/rissa-conco…/notizie/1047364.shtml


AVVOCATO SESSO CON MINORENNE OFFERTA DAL PADRE (!) http://ilmattino.it/…/padre_figlia_se…/notizie/1048924.shtml

GIOCA ALLA CONSOLE MENTRE LA MOGLIE MUORE DISSANGUATA.. http://ilmattino.it/…/una-partita-all…/notizie/1047314.shtml

NON POTEVA MANCARE IL PIZZO (DURANTE IL FILM GOMORRA) http://ilmattino.it/…/napoli-pizzo-go…/notizie/1048955.shtml

GRANDI FESTEGGIAMENTI PER IL RITORNO DI UN MALAVITOSO http://ilmattino.it/…/casal-di-princi…/notizie/1048970.shtml

ABUSAVA DELLE PAZIENTI http://ilmattino.it/…/abusava-pazient…/notizie/1048567.shtml

FA LICENZIA LA EX ATTRAVERSO FACEBOOK! http://ilmattino.it/…/fidanzata-lasci…/notizie/1048814.shtml

Renzi sconvolto da Roma

"MAFIA A ROMA, SONO SCONVOLTO"

Ma allora RENZI è davvero un "ebetino"!


Come ci si fa a stupire, quando poi si è premier (in teoria un premier, rappresentando l'Italia all'incirca alla pari col Presidente della Repubblica, dovrebbe conoscere vizi e virtù del suo Paese, invece..), della mafia presente a Roma?

Lo sanno tutti che a Roma c'è di tutto e di più, lo so io che sto al Nord, che non sono un politico e che sono più giovane di lui. So che ci sono fascisti, picchiatori, spacciatori, rapinatori, usurai romani, napoletani, sinti, rumeni, ecc. Ci sono locali attraverso cui i mafiosi riciclano i loro soldi sporchi, ci sono politici messi a capo di diversi enti perché amici di.. (come nel caso di Alemanno coi suoi amichetti fascisti terroristi), ecc.


Ma, vabbé, lui è quello che prima prendeva in giro gli M5S per via delle dirette streamgin ("Beppe, esci da questo blog!") per poi stringere accordi col pluri inquisito e condannato (ma ha trovato diverse volte su di lui la Santa Prescrizione) Berlusconi.

Se conosci Berlusconi, conosci il sottobosco della politica italiana fatta di affaristi, magnoni, cioè gente che la vede solo come un business per mangiare, corruzione, mazzette, ricatti, minacce, violenza, mafia, massoneria, favoritismi, nepotismi, ecc.

3 dicembre 2014

AMAZON, tutto il contrario dell'Amazzonia

AMAZON, vi linko un pò di articoli su come vivono i lavoratori di Amazon..

Mio pensiero:
I campi di concentramento dove i deportati erano costretti a lavorare erano semplicemente una rappresentazione esagerata ma realistica di un qualsiasi altro luogo di lavoro: tante ore, tanto duro lavoro, paga da fame, controlli a non finire, alte possibilità di finire in mezzo ad una strada per un nonnulla, "vita" sempre uguale dove non si lavora per poi vivere con tempo libero, amici, soldini, soddisfazioni legati al lavoro, ecc., ma si lavora per continuare a lavorare per far contenti i capi. In una società piramidale queste cose sono come il pane quotidiano!
Una concezione simile del lavoro i tanto malfamati lupi mica ce l'hanno. I lupi come ogni altra specie animale (tranne le scimmie) vivono in gruppo con una guida, non con un capo despota che ti sfrutta e ti schiavizza. La scimmia e l'uomo invece sono così intelligenti che inventano sempre nuove tecniche per fregare il prossimo.
VIVA GLI ISTINTI, ABBASSO L'INTELLIGENZA che, fra le altre cose, ha saputo creare anche la BOMBA ATOMICA!

VACCINI e MUCCA PAZZA: TV fabbrica delle illusioni

Questo breve articolo comparso recentemente sul CORRIERE DELLA SERA mi ha portato a compiere la seguente e anch'essa breve riflessione:

Se la GGGGENTE ascolta e dà retta a questi "GIORNALISTI" (???), ovviamente laureati, e questo è un buon motivo per schifare l'istruzione calata dall'alto, come Sposini e Vespa, o a questi politici come Cameron (ricordo vagamente anche la faccia di un politico italiano intento a mangiare qualcosa, mi pare una triste mozzarella di bufala, triste non tanto per l'evento ma per il modo in cui vengono prodotte), significa che questi loschi figuri vengono visti, dalla massa di gente comune che poi parla, diffonde luoghi comuni e infine vota (gulp!) come ESSERI SUPERIORI E INFALLIBILI che PREVEDONO con certezza il FUTURO non soltanto loro ma di tutta l'umanità (o perlomeno di quella fetta a cui si rivolgono)

Praticamente affermano quanto segue:

"Se io, persona/personaggio famoso e importante, mi cibo di quell'hamburger, nonostante le dicerie sulla mucca pazza, è perché la vostra è solo una stupida fobia e io so che continuerò a vivere e voi anche continuerete a vivere, specie se vi ciberete ancora di questo prodotto". In realtà non sanno nulla, ma i politici e i giornalisti messi in TV dalla politica vivono di promesse ed illusioni. Idem Vespa sui vaccini. Mica è un medico. Che poi, anche se restassero in vita a lungo, ciò non vorrebbe mica dire che quel morbo e quei vaccini non siano presenti e in parte pericolosi. Vuol semplicemente dire sfidare la sorte.

E anziché dire: "Ragazzi, è giunta l'ora di modificare la vostra dieta poiché dietro il vostro cibo c'è una sequenza di terrore e morte senza fine!", dicono: "Continuate a vivere nello STESSO e IDENTICO modo di sempre".

Dov'è il PROGRESSO?

2 dicembre 2014

Ecco perché i razzisti sono stupidi ed ignoranti

Perché i razzisti sono stupidi ed ignoranti?

Sono stupidi ed ignoranti perché pensano, anzi ne sono convinti senza averci pensato neanche 2 secondi, che la razza umana non sia una sola, ma che ne siano diverse e che una di queste sia migliore delle altre o che comunque alcune siano nettamente inferiori in quanto ad abilità intellettuali, tecniche, ecc.
In realtà di razza umana ce n'è una sola: noi differiamo da africani e scandinavi, tanto per fare gli esempi più semplici e alla portata di tutti, per il colore della pelle e per altre poche caratteristiche superficiali che si sono palesate non per evidenziare chi fosse meglio, ma in base all'esposizione al sole: al Nord si è più chiari, con capelli e labbra sottili, al Sud il contrario.

I razzisti sono stupidi ed ignoranti perché odiano tutti i nuovi arrivati, indipendentemente da ciò che hanno e fanno, ignorando il fatto che essi stessi provengono magari da famiglie che hanno fatto km e km per cambiare zona. Sono stupidi ed ignoranti perché pensano che siano questi nuovi arrivati a rovinargli la vita, quando in realtà la gente da sempre sa sempre e solo lamentarsi. Sono stupidi ed ignoranti perché ignorano che nel mondo c'è chi può ritenersi migliore di loro e quindi snobbare, deridere, denigrare, imprigionare, schiavizzare questi razzisti. Come si suol dire: "C'è sempre uno migliore di te" o "C'è uno più puro di te che ti epura", anche se il senso di quest'ultima frase non riguarda certamente la "purezza della razza"!

30 novembre 2014

Vaccino antinfluenzale: i giornali

L'ANNOSO PROBLEMA DEL VACCINO ANTINFLUENZALE.

Vediamo cosa ne dicono i GIORNALI ITALIANI:

LA REPUBBLICA: VACCINI SOSPESI. LORENZIN: 'DAI PRIMI TEST NESSUNA CORRELAZIONE'. E ATTACCA LE REGIONI.

"Ci sono stati pesanti ritardi nelle segnalazioni dei casi da parte delle Regioni all'Agenzia italiana per il farmaco. La critica del ministro della Sanità Beatrice Lorenzin è pesante."

"Il ministro annuncia anche che è allo studio la possibilità di rafforzare la farmaco-vigilanza portando il tempo previsto per le segnalazioni a 24-48 ore. Un attacco quello del ministro che arriva mentre aumentano il numero di morti sospette. Nelle ultime ore sono stati segnalati due casi in Abruzzo e uno in provincia di Cuneo. 'Le Regioni sono responsabili della vigilanza dell'applicazione dei vaccini e devono informare tempestivamente sugli effetti delle vaccinazioni. C'è stata in questo caso una carenza molto forte. Appena l'Aifa ha avuto la segnalazione da parte delle Regioni il ministero è intervenuto'. 'Prima di scatenare un allarme dobbiamo avere tutte le evidenze degli esami, i primi test non stanno dando evidenze di una correlazione tra i decessi di questi giorni e i lotti di vaccino ritirati dall'Aifa', ha aggiunto Lorenzin.

"La replica delle regioni è arrivata poco dopo. 'Noto con stupore che il ministro Lorenzin si lascia andare ad uno sport troppo praticato: lo scaricabarile', ha attaccato il presidente della Conferenza delle Regioni, Sergio Chiamparino. 'Si verifichi se qualcosa non ha funzionato a cominciare dall'Aifa', ha aggiunto.

"Mentre scoppia il caso politico, salgono da due a sei il numero dei lotti di vaccino antinfluenzale della Novartis. In totale si tratta di 1 milione e 357.399 dosi sospette. Intanto da nord a sud negli studi medici e poliambulatori la tensione cresce. Sono 12 i casi su l'Aifa sta indagando mentre si moltiplicano le segnalazioni di cittadini di casi possibili. Per l'Agenzia italiana, si tratta di un aumento delle segnalazioni dovuto all'effetto mediatico delle notizie."

"Gli esperti indagano su tre principali punti critici. Eventuali problemi alla produzione, durante la fabbricazione dei vaccini è possibile che qualche sostanza estranea contamini alcuni lotti, oppure un problema alla catena del freddo, i vaccini in genere, e anche il Fluad, vanno conservati tra i 2 e gli 8 gradi, una prescrizione che potrebbe non essere stata osservata scrupolosamente. E infine una possibile reazione allergica a qualche componente del virus."

"'Ogni giorno in Italia muoiono circa 1.800 persone, con punte fino a duemila nei mesi invernali. La maggior parte dei decessi, circa 1.600 al giorno, avviene in persone anziane. Il tasso vaccinale supera il 50% negli over 65. Quindi ogni giorno muoiono circa 800 persone che si sono vaccinate. Non vi è alcuna correlazione tra la somministrazione del vaccino ed i decessi. Salvo circostanze eccezionali, tutte da dimostrare', ha detto Claudio Cricelli, presidente della Società italiana di medicina generale e delle cure primarie"

29 novembre 2014

Il malcontento della superficialità

LE NOSTRE VITE DA CITTADINI SI BASANO SUI SOLDI.

Pensateci bene: 20 o 30 anni fa i rapporti umani hanno subito un deficit di qualità perché si basavano su ciò che uno comprava e da come uno mostrava la roba acquistata. 


Più uno era ricco e più spendeva e più poteva apparentemente ergersi sopra la massa, quando in realtà costui era semplicemente il più stupido perché sprecava la propria avita lavorando per i soldi, per poi spenderli, mentre una persona normale lavora per aiutare sé stesso, la propria famiglia, ma anche la società (ad es. il netturbino è un lavoro nobilissimo e importantissimo, ma viene snobbato perché manuale, perché lo stipendio è basso e perché non ci sono opportunità di carriera, ma almeno lo spazzino può tornare a casa orgoglioso di ciò che ha fatto, perché se ha lavorato bene ha fatto del bene alla società, mentre chi lavora per i soldi e basta rischia o di fare un lavoro noioso pensando solo allo stipendio e quindi vivendo da schiavo dei soldi anche se vorrebbe fare altro e incassare di più, oppure sta in una posizione privilegiata e pensa a come fregare il prossimo per incassarne di più).


La gente era stupida però abbastanza pacifica, aiutata dai programmi trash e dalla VHS porno, tranne quando giustamente se la prendeva coi politici ladri come Craxi.

27 novembre 2014

Un po' di numeri sull'amianto

AMIANTO

CASALE MONFERRATO: dei due milioni di metri quadrati di tetti da bonificare, ne sono stati rimossi solo 6 mila. Servono soldi e una nuova discarica, perché la prima è quasi colma.
Il picco di morti causati dal polverino è atteso dal 2015 al 2020.

ITALIA: sono 33.610 i siti di amianto censiti. In Calabria e Sicilia persiste un vuoto di informazioni.
La maggiore concentrazione è nelle Marche e nell'Abruzzo.
La mappa sullo stato delle bonifiche indica che solo 832 sono i siti bonificati, 339 quelli parzialmente bonificati e 30.309 quelli ancora da bonificare.

Inoltre, secondo Alberto Oggé, ex presidente della Corte d'Appello, il disastro ambientale non deve andare in prescrizione perché gli effetti mortali delle fabbriche chiuse nel 1986, ma anche prima, non si sono conclusi allora, infatti le malattie come l'asbesto e il mesotelioma hanno un decorso molto lungo e il picco di mortalità non è ancora stato raggiunto. Ciò viene affermato basandosi sull'epidemiologia, scienza medica che studia le cause di una patologia e la sua incidenza. Si fonda su regole che definiscono la portata di un fenomeno e le sue cause.

Fonte: LA STAMPA

23 novembre 2014

Lavoro per chi ha sonno

Ho un problema: quando ho sonno e ho voglia di fare meno di niente, mi viene la paura di rimanere stanco per sempre, per cui io mi e vi chiedo:

"Ma se uno ha sempre sonno, come diavolo fa a lavorare? 
E anche se riuscisse ad avere voglia di cercare un lavoro, nel caso venisse assunto, può nascondere questo difetto, questa particolarità, o deve per forza lavorare 8-10 ore filate come tutti gli altri schiavetti? 
E nel caso non trovasse lavoro o venisse giustamente licenziato, come diavolo farà a mantenersi?"

Vigili Torino: ma quale anarchia!

Dopo i tristi fatti di Roma (Tor Sapienza, dove la gente fascista ce l'ha coi neri in quanto neri, pensando che prima del loro arriva il loro bel quartierino fosse una linda e solare zona di Stoccolma), è stato dato molto risalto ai vigili di Torino che son stati assaliti da automobilisti e clienti di una panetteria in una zona semi centrale della città.

Spiego per chi non ne ha saputo nulla: arrivano 2 vigili, multano le auto in sosta vietata (doppia fila in una via alquanto stretta), alcune auto non le multano perché arrivano i proprietari che ringraziano e se ne vanno, ma ad un certo punto un tizio prende la multa ma lascia lì l'auto e torna in panetteria. A questo punto i vigili lo seguono ma vengono insultati dal panettiere e dalle altre persone.
Vista la rissa, i vigili chiamano rinforzi e da 2 si passa a 6 vigili urbani.
Questi devono fare fronte alla protesta e alla violenza di queste persone (?), cosicche passano anche loro alle vie di fatto tirando qualche scappellotto e mettendo le manette al più iracondo, ovvero il panettiere.

Insomma, con sta gente esasperata che ci sta in giro e che se ne frega del prossimo e delle leggi, che si sente vittima quando invece è carnefice, non ci si può aspettare di meglio.

Ma perché parlo di questo tristo fatterello?
Perché ho letto su un giornale il commento di un signore che, tra le varie cose giustissime, ha scritto anche che "faccio fatica ad accettare questa anarchia".
Ma quale anarchia? Anarchia significa semplicemente non accettare l'architettura sociale, per cui chi è contro può o attaccare o starsene per i fatti suoi cercando di non farsi incasellare/imprigionare dalle convenzioni sociali che impongono a tutti noi di rivestire dei ruoli ben precisi e definiti, ecc., ecc.
In questo caso non si ravvede alcun tipo di anarchia: non c'è nessun anarchico sceso in strada per distruggere le istituzioni, soltanto normalissimi cittadini incazzati, ma non incazzati giustamente contro, che ne so, consiglieri regionali ladroni, poliziotti assassini o Equitalia, no, cittadini incazzati in quanto STRONZI di natura o di educazione, ma educazione non anarchica, bensì educazione italica dove viene insegnata la legge del più furbo e stronzo che la fa franca perché sa sempre come intimidire l'onesto.

Spero di essermi spiegato.
Nel caso non ci fossi riuscito, ribadisco che non c'è stata alcuna anarchia in quel frangente in quella via, ma soliti battibecchi e litigi tra gente stronza che diventa ancora più stronza quando il proprio menefreghismo e la propria inciviltà vengono evidenziati da chi di dovere.
Secondo voi tutti quelli che litigano, insultano e picchiano sono anarchici? ahahahah ma dai, ma se la pensate davvero così sparatevi in bocca e per sicurezza pure in testa!

20 novembre 2014

BASTARDI SVIZZERI MILIARDARI


L'azienda ETERNIT di Casale Monferrato (TO) chiuse i battenti nel 1986. Per cui, PRESCRIZIONE! Niente reato di disastro ambientale, perché "è giuridicamente possibile prevedere la permanenza di un reato che causa morti a distanza di parecchi decenni"
Poco importa che ancora oggi, in quel paese e in quella zona, gente normalissima, non ex operai o familiari stretti degli operai, si ammalino in percentuali enormi per poi.. crepare a 50 o anche a 40 anni.

E sapete prima come l'azienda la scampò? Scrivendo nelle buste paga che l'amianto era cancerogeno come le sigarette, di usare quindi una mascherina (peccato che la polvere di amianto inzozzava le tute che venivano portate a casa a lavare..!!) e di non fumare.


Ma Guariniello non si arrende, dice che la Cassazione non ha assolto nessuno e che si prosegue col procedimento in cui viene ipotizzato l'omicidio volontario. Oltre a Casale, Schmidheiny, è indagato anche per gli operai morti che lavoravano in un'altra fabbrica, quella di Balangero, anch'essa in prov. di Torino.

LINK: WIRED

17 novembre 2014

Numeri sul LAVORO 2014


In un interessante articolo giornalistico di fine ottobre 2014, ho trovato dei bei dati numerici, anzi, alfanumerici, vediamone alcuni:

NUOVI CONTRATTI, soltanto 15 ogni 100 sono a tempo INdeterminato.

IN CALO. I (pochi) contratti a tempo INdeterminato sono in calo.


TERMINE DEI CONTRATTI, nel 2° trimestre del 2014 (aprile, maggio e giugno), 1 milione e 650 mila rapporti di lavoro sono terminati per la naturale scadenza (riportata sul contratto), mentre sono terminati anzitempo 355 mila contratti per volontà del lavoratore e 250 mila per quella del datore di lavoro. In totale i rapporti terminati superano i 2 milioni e 400 mila, e pensate che ben 400 mila riguardano lavori da svolgere in 1 solo giorno, mentre quelli che durano più di 1 anno sono soltanto 380 mila!

TRE ANNI. Negli ultimi 3 anni e mezzo (inizio 2011 - 2° trim. 2014), un lavoratore medio ha firmato e terminato ben 3 rapporti di lavoro.

FLESSIBILITA', MOBILITA'. Da un sondaggio della Coldiretti, risulta come la maggioranza dei giovani (suppongo di max 34-35 anni), ovveor il 64% sia disposnibile a cambiare città, il 51% a cambiare nazione e il 31% vorrebbe divenire un lavoratore autonomo.


16 novembre 2014

Canarie (Spagna) e Sicilia: il petrolio è il futuro

Prima leggo delle trivellazioni alle Canarie da parte di Repsol (con conseguente intervento sfortunato di Greenpeace a causa della marina militare spagnola), poi leggo di altre trivellazioni future anche in Italia al largo della Sicilia.

Secondo i grandi geni che governano gli Stati e quindi anche le nostre vite (noi siamo burattini che ogni tanto mettiamo una "x".. viva la demo?crazia!), il PETROLIO non è il passato dell'Ottocento e Novecento, no, è il FUTURO.
Ma se è passato e presente, perché mai dovrebbe essere il futuro?
Solo dei vecchi dementi possono pensare una cosa simile.
In realtà loro non pensano al FUTURO, bensì al PRESENTE, ad un eterno presente fatto di royalties, cioè di bei soldini/soldoni. La cosa strana è che pure le Canarie hanno bisogno di soldi? Ma dai, è che in testa i governanti hanno solo la parola "crescita economica" e tutto fa brodo, bisogna sempre e soltanto avere sempre più soldi. Anche a costo di morire annegati dentro l'oro nero. Com'è possibile che le Canarie abbiano bisogno di soldi? E la Sicilia? Se non ha soldi che faccia fuori i mafiosi e si impossessi dei loro beni. Esiste l'esercito, sapevatelo!

Chi non va a catechismo si droga



Tanti anni fa, oltre al catechismo, ci pensava anche la scuola a lavarmi il cervello, che poi finalmente si liberò di tutta la monnezza di cui era pregno.. non so come, merito dei miei geni suppongo!

Leggete cosa scrissi a 13 anni in un compitino in classe nell'ora di religione:

"Il cardinale Martini è uno dei cardinali più famosi d'Italia perché è già stato presente alla televisione in vari programmi (ahahahahahah, ndb).
Questo cardinale è il prete di una chiesa e ogni anno, quando i suoi ragazzi fanno la Cresima, scrive alle loro famiglie dei problemi degli adolescenti sull'amicizia e su altri problemi.
Per esempre parla di alcuni ragazzi che dopo la Cresima non vanno più a messa di sabato sera o di domenica mattina, oppure di quelli che non frequentano più il catechismo, forse perché non devono più fare alcuna cerimonia religiosa; poi i ragazzi si perdono in brutte amicizie (passaggio obbligato ahahahah, ndb) e abbandonano la scuola (pure? ahahahah, ndb) e molte volte finisco per drogarsi (gli atei allora si drogano già nella culla? ahahahahah, ndb) e non comunicano più coi loro genitori e rifiutano i loro aiuti (ahahahahahah aiuto sto male, no, non per la droga, ma per tutte le sane risate che mi fanno fare i preti, ahahahahahah, ndb)."

15 novembre 2014

TV argentina: tette di fuori

Uno dice "La TV italiana è tutta culi e tette"
Beh, la tv straniera specie sud-america non ne è da meno, guardate quante culone, proprio come i programmacci di Bonolis o le docce di B(u)ona Domenica



Nel secondo video la mitica (mitica??? per aver infilato un cellulare nella scollatura? mah!) Larissa Riquelme che balla NUDA!!!

Renzi = Crescita Alfano = Famiglia + Crescita

 FAMIGGHIA FAMIGGHIA FAMIGGHIA, SOLDI SOLDI SOLDI!

POLITICA ITALIANA, LA SOLITA SOLFA, LA SOLITA MONNEZZA!


Secondo Alfano, che come ogni politico specie se di centro e destra somiglia ad un automa, ma purtroppo essendo umano troppo umano ha una piazza in testa e un'espressione che fanno quasi senso (e tenerezza), la famiglia è composta da un uomo e una donna perché possono fare figli (come se nel mondo non ce ne siano già abbastanza di bimbi che subiscono violenze dai genitori, che vivono nella merda più totale o che sono abbandonati, no, in realtà sono pochissimi, per cui perché adottarli, fate figli, forza vacche!), e se la famiglia è numerosa, anziché dirle "Hai voluto i figli e mò so' cazzi tuoi!", Alfano dice che questa dev'essere aiutata, e già il governo Renzi-Alfano lo sta facendo buttando all'aria ben 500 milioni di euro per le neo-mamme..
Ma porc.. se tu cara mammina fai un figlio senza prima fare due conti col tuo bel maritino, allora scusa ma sono davvero cazzi tuoi. Anche se comunque trovo giusto aiutare chi è in difficoltà (anche se chi non trova un lavoro non riceve manco 1 euro, invece chi già lavora e fa figli sì, mah!!!) ma ricordo che comunque i poveri da sempre si riproducono alla grande, il problema è che in quest'epoca tutti quanti hanno bisogno (si tratta però di un bisogno indotto) di sempre più soldi per buttarli all'aria (anche loro, proprio come Renzi e Alfano!) per acquistare nuove diavolerie elettroniche, i giochi, le vacanzine, i ristorantini, gli abitini, la macchinina, ecc.

Un'altra frase insopportabile è la seguente:
"La famiglia è il motore dell'economia".

Scandalo Curia Milano - OMOsex

Omosessuali e anche trans da spiare? Lezioni e politiche a loro favore da trovare, elencare, archiviare, criticare, deligittimare?

Questo è nulla, cara (nel senso economico) Curia di Milano.

Il problema è questo: a Milano ci sono ben 6.102 professori di religione (cattolica!).
Questo è il problema! Gente col doppio lavoro che intasca soldoni statali per fare lezioni faziose riguardanti un credo, cosa che ben si discosta dall'obiettivo che si pone la scuola, ovvero studiare e ragionare, credo capitanato da uno Stato estero ed extracomunitario, Stato, quello del Vaticano, dove non vige alcuna forma di democrazia e trasparenza.

Ennessima vergogna italiana. Italia, patria del popolo bue che sa sempre e solo piegarsi verso i potenti e picchiare i poveracci!

14 novembre 2014

Stranieri salvateci dagli ITALIANI ITALIOTI


(perché questa foto? leggete tutto il post e capirete!)

Ormai è cosa risaputa, gli stranieri, TUTTI gli stranieri, sono un vero e reale pericolo per noi italiani brava gggente.

Poi basta sfogliare le news e si trovano casi di italiani d.o.c. che ne combinano di tutti i colori:

rapinatori ITALIANI col machete:
VIDEO SU REPUBBLICA

rapinatori e stupratori di prostitute (straniere, mentre loro sono ovviamente italiani..):
ARTICOLO LA STAMPA

uomo marocchino ritira 800 euro e viene malmenato e derubato da 5 pregiudicati.. italiani:
ARTICOLO LA STAMPA

Concludo con una notizia più leggera, ma che mostra chiaramente la mentalità della gente italiana media (anzi medio-bassa):
due fratelli, entrambi panettieri, aggrediscono i vigli urbani intenti a fare le multe alle auto (una di un loro cliente) in doppia fila --->; ARTICOLO LA STAMPA
Ma il bello è la giustificazione data dalla moglie di uno di questi due loschi figuri (che però sono oneeesti lavoratori, e pure indefessi!):

"Il nostro cliente non ha aggredito nessuno, ma si è rifiutato di consegnare il documento d'identità. Perché avrebbe dovuto? Non aveva fatto niente di male. Invece i vigili lo hanno colpito e ammanettato!"

Eh già, certo, perché mostrare il documento d'identità alla forza pubblica se viene richiesto durante una multa ed un alterco?
Perché? Qualcuno mi dica perché! Ma soprattutto che quel qualcuno dica ai vigili di andare a fare le multe agli ZINGARI!

Il "grandissimo" aizza-popolo, Maurizio Marrone, esponente di Fratelli d'Italia, fa facile e banale populismo:  
"I vigili si accaniscono contro cittadini colpevoli solo di aver protestato contro l’ennesima raffica di multe con cui l’amministrazione è solita fare cassa"
Colpevoli di aver protestato, non di aver posteggiato in mezzo alla strada, quindi compiendo un gesto oltre che incivile, anche fuori dalla legge!