4 dicembre 2014

Renzi sconvolto da Roma

"MAFIA A ROMA, SONO SCONVOLTO"

Ma allora RENZI è davvero un "ebetino"!


Come ci si fa a stupire, quando poi si è premier (in teoria un premier, rappresentando l'Italia all'incirca alla pari col Presidente della Repubblica, dovrebbe conoscere vizi e virtù del suo Paese, invece..), della mafia presente a Roma?

Lo sanno tutti che a Roma c'è di tutto e di più, lo so io che sto al Nord, che non sono un politico e che sono più giovane di lui. So che ci sono fascisti, picchiatori, spacciatori, rapinatori, usurai romani, napoletani, sinti, rumeni, ecc. Ci sono locali attraverso cui i mafiosi riciclano i loro soldi sporchi, ci sono politici messi a capo di diversi enti perché amici di.. (come nel caso di Alemanno coi suoi amichetti fascisti terroristi), ecc.


Ma, vabbé, lui è quello che prima prendeva in giro gli M5S per via delle dirette streamgin ("Beppe, esci da questo blog!") per poi stringere accordi col pluri inquisito e condannato (ma ha trovato diverse volte su di lui la Santa Prescrizione) Berlusconi.

Se conosci Berlusconi, conosci il sottobosco della politica italiana fatta di affaristi, magnoni, cioè gente che la vede solo come un business per mangiare, corruzione, mazzette, ricatti, minacce, violenza, mafia, massoneria, favoritismi, nepotismi, ecc.

Nessun commento: