17 agosto 2010

Blog cafoni contro il pelatone

Ho letto che Minzolini se la sarebbe presa coi blog che sanno solo insultare.

Da che pulpito!
Non che lui insulti, ma è un prostituto della verità pronto a rinverdire i fasti dei tempi di Craxi e dell'immunità parlamentare (non che ora non esista, eh), un mercenario della dignità (nel senso che l'ha proprio venduta per far la bella vita a Roma, al mare e in montagna; lui sì che è un vero italiano che apprezza il Bel Paese, mica come voi rintanati nei vostri loculi) e anziché usare i vili insulti ha avuto il coraggio di creare un telegiornale che è un mix fra il Tg4 e Studio Aperto e quindi va premiato, anche perché ci fa sempre divertire e scrivere un fottìo di roba sulla disinformazione imperante che, comuqnue, c'è sempre stata, essendo la tv (ma anche le radio più seguiti e i giornali più venduti) parte integrante del sistema politico e industriale, non certo del popolo che deve solo pagare e accettare.

Grazie a lui possiamo lamentarci ancora più alacremente verso l'i-dux nano.

4 commenti:

Roby Bulgaro ha detto...

Il suo è l'insulto più grande: l'insulto all'intelligenza. E chi non si sente insultato da Minzolini, quando blatera le sue falsità, allora non ha nessuna intelligenza che possa essere insultata. Ho detto niente.

Dannox ha detto...

Io mi sento ribollire dentro le poche volte che ascolto il Tg1 coi suoi editoriali o la faziosità criminosa della Graziadei, ma la gente può dire: cambia canale, spegni la tv.
E no, il Tg1 come molti altri tg, è visto da milioni di persone e quindi lo si deve migliorare, non far finta che non esista!!

Inneres Auge ha detto...

IO evito di guardarlo. Ieri ad esempio papà ha messo il tg2 e mi sono reso conto che non è tanto meglio..

Dannox ha detto...

AHAH sì fa brutalmente cagare.
Sarebbe meglio se durante l'ora di cena uno della famiglia si alzasse e leggesse qualche articolo di Repubblica, Fatto, Unità, mentre gli altri mangiano.