20 dicembre 2014

BASTA COI REGALI DI NATALE!

Siamo vittime del consumismo mascherato, coperto dalla religione.

Per colpa dei tre re magi, la cui esistenza non è certa, tutti quanti non soltanto siamo obbligati a comprare regali, ma ci sentiamo intimamente in dovere di comperarli.

E così la gente, anziché fare qualcosa di bello e utile, in questi giorni affolla negozi, supermercati e mercati per acquistare. COMPRA COMPRA COMPRA, SPENDI SPENDI SPENDI.

Insomma, alla faccia della festa "santa" e religiosa, si continua a stare con le mani nella materia come in qualsiasi altro periodo dell'anno.

Sono più religioso io che sono ateo che tutti voi credenti messi assieme!

Sono stufo dell'Italia

Non se ne può più, l'Italia è proprio in mano ai furbi che, se scoperti, molto spesso rischiano solo i domiciliari, invece se tu rubi una mela finisci dritto in carcere!

E che dire delle prescrizioni per i reati ambientali, anche se l'inquinamento continua ad uccidere? ILLOGICO!

GRAMELLINI l'ottimista

GRAMELLINI imperterrito ottimista.

Molti lo accostano ad un pretino di campagna intento a risolvere piccoli problemi d'amore, un pretino che pensa sempre in positivo e vive per accoppiare il prossimo stringendolo nella spietata morsa dell'amore monogamico patriarcale.
Ma il suo ottimismo, che è il pane degli stolti, dilaga ovviamente anche in altri ambiti, l'ultimo riguarda le fatidiche OLIMPIADI 2024, per le quali il governo Rensi e il CONI vogliono battere la concorrenza, fregandosene ad esempio della nostra spietata corruzione (i peggiori in Europa!), delle nostre scuole pubbliche che crollano e anche del fatto più strettamente legato a questo evento del debito pubblico.
Infatti, ogni Olimpiade, porta con sé una marea di debiti perché le infrastrutture necessarie per i vari eventi vengono pagati tutti dallo Stato ospitante, mentre il CIO si intasca tanti bei soldoni e se ne sbatte i co.... avete capito.

Renzi, da vero ottimista, stolto se non ignorante, se ne infischia di questo dato e anche dei debiti di Torino (Olimpiade invernale 2006). Lui vuole fare fare e ancora fare. Prima di tutto annunci per mostrarsi uno che fa. Ma di gente che fa ce n'è fin troppa. La gente che fa a me non piace molto perché bada più al fare che all'essere e al rapportarsi in maniera corretta col prossimo, per loro il prossimo è solo un impiccio che li separa da quel loro obiettivo materiale. Renzi per me è come Berlusconi. Non è un essere vivente, è soltanto un robottino.

Ma torniamo al povero (?) Gramellini. Ecco cosa ha scritto pochi giorni fa:

18 dicembre 2014

Ecco perché Napolitano dovrebbe costituirsi

TG1 and GRILLO, la lunga lotta.

Potremmo tutti quanti intitolare così il rapporto fra il massimo telegiornale nazionale statalista filogovernativo, e il giullare/Masaniello giustamente incazzato con tutto e tutti.
Tutto iniziò nel 2007, anno del primo VaffaDay, zero diffusione, censura, brevi servizi incentrati sulle parolacce, ecc.
Ora la solita storia si ripete, infatti Beppe Grillo ha detto: "Napolitano non dovrebbe dimettersi, ma costituirsi, perché ha firmato di tutto", intendendo con ciò le leggi vergogna propostegli da Berlusconi e dall'ex comunista firmate senza pensarci un secondo.
Ecco invece cosa ha detto il TG1 questa sera: "Napolitano non dovrebbe dimettersi, ma costituirsi".
Omettendo una parte fondamentale del suo ragionamento..

Ennesimo caso, dunque, di servizietti giornalistici (?) stomachevoli fatti per scioccare la gente e portarla, sperano loro, a favore dei maggiori partiti (partitocrazia ladrona e buffona!).

USA terroristi

Gli U.S.A. scovano i terroristi e poi per far sì che svelino i loro segreti, i loro intrighi, i loro piani, ecc., usano la tortura, approvata, promossa e benedetta da Bush e Cheney.

Praticamente si comportano a loro volta da terroristi!

Come se non bastasse, condannano anche gli agenti, anzi l'agente, che ha svelato queste cose.
Ma come, la Patria della libertà (di invadere e bombardare?), vogliono fare le cose all'oscuro di tutti? PAZZESCO! E' un vero e propio Stato canaglia!!!

Ma non me ne stupisco, dato che gli U.S.A. da sempre sono uno Stato guerrafondaio e che approva ancora oggi la stupidissima e deplorevole pena di morte che come si è visto non è un valido deterrente, dato che di crimini continuano ad essercene in continuazione senza sosta alcuna.
Ma quale Stato non lo è? Uno Stato nasce non tanto per governare, quanto per comandare e ampliare il proprio territorio per poter estendere i propri affari, oltreché il proprio potere che, non ho mai perché, è il desiderio di ogni umano che, se non comanda da nessuna parte, almeno vuole comandare anche solo nel proprio appartamentino, mah!

Pensa ai bambini italiani

M5S SHOCK

E' vero o non è vero che qualche deputato del Movimento 5 Stelle ha gridato a Renzi, mentre sprecava qualche secondo della sua incredibile esistenza per parlarci dei bambini afgani morti in un attentato dei talebani o come diavolo si fanno chiamare ora, "Pensa ai bambini italiani"?
(La frase è terribile se detta da chiunque, perché non è giusto fare distinzione fra chi soffre, specialmente quando la gente muore per colpa dei terroristi che colpiscono anche in Occidente..)

No, perché come fa notare anche qualche lettore nel sito de Il Post, non v'è traccia di questa frase incriminata e schifosa che, se fosse vera, non può certo porre il M5S sopra gli altri partiti.

Il limite (o uno dei limiti) del M5S consiste probabilmente nel pensare esclusivamente all'Italia, l'Europa è un nemico tout court, figurarsi cosa gliene può fregare ai suoi membri di quello che accade nel mondo.

Venendo all'attentato in sé, io sinceramente non me ne stupisco, perché mi preme ricordare come quei bambini stessero studiando all'interno di una scuola militare.

16 dicembre 2014

La caduta agli inferi di Benigni

Negli ultimi anni, penso nell'ultimo decennio, ho dovuto rivalutare verso il basso il mio ex idolo Roberto Benigni, sia per le sue attuali performances, sia purtroppo ripensando anche ad alcuni suoi vecchi film.

Vediamo.
In queste sere Benigni è in prima serata su RaiUno, e non è la prima volta, per fortuna delle sue tasche, e se prima parlava di Paradiso-Purgatorio-Inferno attraverso le parole di Dante, ora invece è il turno dei 10 Comandamenti, il tutto esaltando la figura del dio cristiano. "Lui ci ama, lui ci vuole bene, pensate quanto ci vuole bene, una cosa incredibile, pazzesca, mai vista prima, ecc., ecc., ecc."

Un profluvio di esaltazione, oltreche di banalità.

Ha il cancro: LICENZIATA

Su CHANGE.ORG potete firmare QUESTA petizione a favore di una povera donna di Brindisi, licenziata IMPROVVISAMENTE nel 2011 da una ditta statunitense (Lyondell-IBasell) per motivi di riassetto economico, così dice l'azienda, mentre la povera donna, affetta da cancro, parla invece di un picco di produzione raggiunto proprio in quei giorni.. le due cose cozzano, si sente puzza di bruciato.

La puzza è del cervello bruciato di questi loschi industriali e di chi per conto loro va in giro per gli uffici a leggere le lettere di licenziamento senza fermarsi un istante per ascoltare i pensieri altrui (trovate l'incredibile storia all'interno di questa petizione).
La verità è che a certe aziende non frega nulla della salute dei dipendenti, ovvero gente che passa la propria vita per lavorare per queste, che rinuncia alla propria vita in cambio di uno stipendiuccio, e peggio che mai se ai dipendenti arriva la tristissima notizia della presenza di un cancro!

Cavolacci loro e anche cavolacci nostri, a tutti può capitare!
Capitare non solo di subire quest'ingiustizia della natura ma anche quest'ingiustizia sociale.
Negli U.S.A. molte multinazionali sono solite scaricare i costi sanitari dei dipendenti sulla società e pare che questa mentalità abbia preso piede con tranquillità anche in Italia.

15 dicembre 2014

Le OLIMPIADI delle 2024 Banane


LE MAFIE?

LA CORRUZIONE A ROMA (Mafia Capitale con fascisti vari a comandare), MILANO (EXPO), VENEZIA (MOSE)

IL DEBITO PUBBLICO?

LA DISOCCUPAZIONE, LA GENTE SENZA CASA, GIOVANI CON TITOLI DI STUDIO CHE VALGONO MENO DELLA CARTA IGIENICA?

Cosa volete che siano!

Molto meglio candidare l'Italia come nazione ospitante le Olimpiadi estive del 2024!

Volete mettere l'appeal del nostro bel Stivale che tra frane, corruzione, mafie, debito pubblici e crisi economica inferiore solo a quella greca e spagnola, rispetto a quello delle altre nazioni candidate? Che poi, 'ste altre nazioni, io per ora non le conosco. Ovviamente noi italiani dobbiamo pensare che solo l'Italia si candidi, perché noi siamo er mejo, noi siamo er meid in ittali!

Ma pensiamo che l'Italia sia un bel posto. OK, facciamo finta.
Ora però pensiamo alle scorse Olimpiadi italiane, ovvero quelle di Torino 2006.
Bene, Olimpiadi, così come tutte le altre sparse per il mondo, che hanno generato un casino di debiti (pubblici, come per ogni altra Olimpiade.. il CIO no, il CIO si intasca solo tanti bei soldoni e basta, è una vera e propria associazione a delinquere finalizzata alla truffa, leggete QUI).

Renzi è un po' come Berlusconi nei riguardi del ponte sullo Stretto di Messina (per il quale abbiamo già sprecato diversi milioni di euro): gli piace fare tanti ANNUNCI, perché giustamente deve e dobbiamo sognare e pensare in grande, ma prima ci sarebbe tanti piccoli lavoretti da svolgere...
E soltanto dopo si potrà valutare se una cosa è utile o dannosa, bella o brutta.

Ecco il parere di Matteo Salvini (Lega Nord):

"Ci sono migliaia di società sportive dilettantistiche che stanno rischiando di chiudere perchè lo Stato gli manda i controlli - ha ribadito Salvini - poi tutte le ultime Olimpiadi sono state, economicamente parlando, un disastro. Non capisco se Renzi ci è o ci fa. La prendo come una provocazione. Se è una provocazione fa ridere, se è una cosa seria fa piangere."

Ecco l'opinione di Beppe Grillo (M5S):
 
"Nel 2024 magari tutti i coinvolti di mafia capitale saranno nuovamente liberi e attivi. In tempo per spartirsi una torta olimpica. Hanno fatto i conti senza il m5S. Non glielo permetteremo. Marino: vergognati e dimettiti"