28 febbraio 2015

Salvini invade Roma con la panza

Non capisco.. un settentrionale che si rispetti non dovrebbe mai scendere oltre la Toscana, eheh, invece Bossi prima e Salvini poi, cioè ora, l'hanno fatto, hanno osato farlo, ma d'altronde i soldi non puzzano.
Parlo di soldi perché Salvini dall'alto della sua statura di statista e intellettuale (???), è chiaro che punta a divenire il prossimo premier (ah ah ah) per incassare lauti emolumenti e pensioni d'oro.

E non capisco come un settentrionale, anzi, un leghista che si rispetti, osi allearsi con gente di destra e di estrema destra, quando il primo vuole dividere l'Italia mentre gli altri non solo la vogliono unita, ma vogliono una popolazione omogenea (mentre per i leghisti ci stanno ben due popoli: i padani e i terùn, eeeh che ampiezza di vedute!) e che magari osi allargarsi grazie ai vetusti e orrendi e criminali imperi facisti (prima invadono il resto del mondo compiendo genocidi, poi si lamentano delle foibe, sti assassini ignoranti e schifosi!).

Mi ha fatto molto ridere la Meloni quando ha detto che nessuno doveva sentirsi in diritto di vietare la loro manifestazione perché si è in democrazia.
Vero, peccato che molti dei presenti erano e sono fascisti, per cui non molto affini alla nostra Costituzione e alle nostre leggi e se si lasciano parlare degli estremisti, allora lasciamo parlare anche gli imam che tanto odiamo.

La democrazia vale per tutti, no?

27 febbraio 2015

BONUS BEBE' e la povertà cercata

Che pena leggere i commenti di gente (solitamente mamme, cioè donne) che si lamente nel grande mare in tempesta di Internet, del mancato ottenimento del BONUS BEBE'.

Prima mettono al mondo dei figli che non hanno mai chiesto di venire al mondo, e non contente di questa operazione egoistica, vogliono pure i soldi!
Ma in questo mondo consumistico dove tutto ha un prezzo e dove se non compri niente sei niente, ha senso fare figli quando si hanno pochi danari?

La cosa "divertente" è che sono principalmente i poveri ha fare più figli, i quali poi avranno meno chances di fare carriera rispetto agli altri, aumentando così il numero dei poveri.

24 febbraio 2015

TG1 e la DISINFORMAZIONE TERRORISTICA sulle PROSTITUTE

TG1 E PROSTITUTE, un "duonomio" inconciliabile!

Il TG1 è il tiggì governativo da sempre, e da sempre quindi puritano e che trasgredisce in maniera soft, magari trasmettendo 1 volta al mese qualche videoclip di Madonna o Lady Gaga che fanno le bagasce solo per incassare i milionci.., per il tiggì uno esiste soltanto la monogamia accompagnata magari da qualche sguardo malizioso, e basta.

La realtà è ben diversa, infatti nella realtà sia gli uomini che le donne sono vogliosi di nuove esperienze, rapporti, sensazioni e brividi! Per cui nella realtà la monogamia è soltanto una convenzione sociale per mostrarsi ordinati e ubbidienti in un mondo ordinato che vive grazie alle pecore umane, ma questa cosa, questo "stile di vita", copre la nostra vera natura. E si badi bene che la gente non vuole accoppiarsi sessualmente parlando, perché porca, maniaca, malvagia, malata, sudicia, ecc., ma semplicemente perché la natura ci porta a cercarci di volta in volta un partner che viene reputato sempre più bello, in forma, in salute, ecc., insomma migliore, e questo appunto per migliorare, generazione dopo generazione, la specie umana.

Bene, ora veniamo alla disinformazione terroristica del TG1 compiuta ieri sera e avente come tema le prostitute.

Qualche giorno fa c'era la notizia della scoperta di alcune prostitute rumene minorenni, una addirittura di 13 anni, abbinata all'arresto dei 3 sfruttatori rumeni. Tre, ben tre, avessi detto trenta.. Secondo il TG1 questa è stata una grande operazione di polizia. Mah.
E' stato risolto il vero scandalo dello sfruttamento (perché questo è lo scandalo, anzi il crimine, non certo la prostituzione in sé!)? No! Son state liberate decine e decine di minorenni? No, alcune, anche perché la maggioranza delle ragazze per strada sono maggiorenni, ce ne sono anche di 40 più alcuna di 60!
Dopo questa operazione, il TG1 semina il panico: le minorenni sono di nuovo in strada!
Poi nel servizio si viene a sapere che per strada non è stata trovata neanche mezza ma che si ipotizza soltanto che stiano di nuovo lavorando on the road. Altre, invece, sarebbero tornate in Romania (a fare che? Forse a lavorare con la webcam da camgirl! Beh, lo spero per loro!).

23 febbraio 2015

Il nonsenso della vita contemporanea

Tralasciando il fatto che la VITA di per sé non abbia senso (si nasce senza che alcun essere non ancora essere abbia fatto richiesta di nascita, si vive con l'unico scopo di sopravvivere e riprodursi, per poi morire dopo pochi anni senza aver fatto qualcosa di utile per il mondo e l'universo, se non essersi appunto riprodotti riproducendo il non senso, e si nasce senza che i riproduttori/genitori considerino tutti i problemi, malattie e situazioni più o meno gravose che il nascituro dovrà affrontare: botte, bullismo, povertà, lavori del cazzo, lavori pericolosi, solitudine, galera, manicomio, ospizio, cimitero, guerra, trincea, campo di internamento, torture, ecc.), la vita moderna ne ha ancora meno!!!

Un conto è venire al mondo in mezzo alla natura, vivendo da selvaggi.. da una parte uno lotta contro la natura per cercare del cibo e un riparo, ma dall'altra parte si gode la libertà, il vento, i paesaggi maestosi o favolosi e si stupisce per i nuovi paesaggi che di volta in volta gli si parano dinnanzi agli occhi, ma un altro conto è vivere come viviamo noi da cittadini urbanizzati per di più tecnologicizzati.

Per farla breve:

OGNI MATTINA SIA I PICCOLI CHE I GRANDI SI ALZANO PER.. PER ANDARE A DIVERTIRSI? NO! PER PROCACCIARSI DEL CIBO? NO!
PER ANDARE A RINCHIUDERSI IN SCUOLE, UFFICI, OFFICINE, FABBRICHE, ECC.
DOPO QUALCHE ORA ESCONO TRISTI, GRIGI E DEPRESSI PER RINCHIUDERSI NUOVAMENTE DENTRO LE AUTOMOBILI, I BUS, I TRENI, I TRAM.
SONO CONTENTI DI QUESTI MEZZI TECNOLOGICI? NO, NON GLIENE FREGA NIENTE, PER LORO E' NORMALITA', NORMALITA' CHE SERVE A PORTARLI VERSO ALTRE COSE CONFORTEVOLI COME GLI APPARTAMENTI, MA ANCH'ESSI SONO LA NORMALITA', PER CUI NON C'E' ALCUN STUPORE E ALCUNA GIOIA.
COME SE NON BASTASSE, LE AUTOMOBILI E IL TRAFFICO IN GENERALE ALLA GENTE NON PIACE, ANCHE SE A TUTTI PIACCIONO LE AUTO (NON SENSO ASSURDO!) E OGNI GIORNO LA GENTE E' COSTRETTA A FARE SIA NEL PRIMO MATTINO CHE NEL TARDO POMERIGGIO ORE E ORE DI CODA IN POSTI BRUTTISSIMI, DOPO AVER PASSATO 6-8-10 ORE IN POSTI ANCORA PIU' BRUTTI, FREDDI, GRIGI PRIVI DI STIMOLI SENSORIALI.
TUTTO CIO', DICONO LORO, "PER GUADAGNARSI LA PAGNOTTA"
BALLE, LA GENTE FA QUESTA VITA PER TENERE IN VITA IL CONSUMISMO.
LA PAGNOTTA SE LA POSSONO BENISSIMO GUADAGNARE ANDANDO A ZAPPARE.

22 febbraio 2015

Carcerato suicida, gli agenti festeggiano

Come possano degli agenti della polizia penitenziaria festeggiare la morte di un carcerato non lo capisco.

Non lo capisco perché prima di tutto loro non devono esprimere opinioni, tra l'altro stupide, bensì sorvegliare il carcere e i carcerati, e non lo capisco perché si dimostrano più stupidi degli stupidi che rubano e delinquono e poi finiscono in gattabuia. Infatti, uno che lavora in un carcere, dovrebbe essere ben contento della vasta presenza di criminali, perché solo così il suo posto di lavoro continuerà ad esserci!

Senza criminali e senza galere piene molti verrebbero licenziati, per cui ogni tanto, cari agenti di polizia penitenziaria, anziché mostrare acredine, portate dei regalini ai vostri carcerati, a Natale portategli tanti buoni panettoni!