24 febbraio 2015

TG1 e la DISINFORMAZIONE TERRORISTICA sulle PROSTITUTE

TG1 E PROSTITUTE, un "duonomio" inconciliabile!

Il TG1 è il tiggì governativo da sempre, e da sempre quindi puritano e che trasgredisce in maniera soft, magari trasmettendo 1 volta al mese qualche videoclip di Madonna o Lady Gaga che fanno le bagasce solo per incassare i milionci.., per il tiggì uno esiste soltanto la monogamia accompagnata magari da qualche sguardo malizioso, e basta.

La realtà è ben diversa, infatti nella realtà sia gli uomini che le donne sono vogliosi di nuove esperienze, rapporti, sensazioni e brividi! Per cui nella realtà la monogamia è soltanto una convenzione sociale per mostrarsi ordinati e ubbidienti in un mondo ordinato che vive grazie alle pecore umane, ma questa cosa, questo "stile di vita", copre la nostra vera natura. E si badi bene che la gente non vuole accoppiarsi sessualmente parlando, perché porca, maniaca, malvagia, malata, sudicia, ecc., ma semplicemente perché la natura ci porta a cercarci di volta in volta un partner che viene reputato sempre più bello, in forma, in salute, ecc., insomma migliore, e questo appunto per migliorare, generazione dopo generazione, la specie umana.

Bene, ora veniamo alla disinformazione terroristica del TG1 compiuta ieri sera e avente come tema le prostitute.

Qualche giorno fa c'era la notizia della scoperta di alcune prostitute rumene minorenni, una addirittura di 13 anni, abbinata all'arresto dei 3 sfruttatori rumeni. Tre, ben tre, avessi detto trenta.. Secondo il TG1 questa è stata una grande operazione di polizia. Mah.
E' stato risolto il vero scandalo dello sfruttamento (perché questo è lo scandalo, anzi il crimine, non certo la prostituzione in sé!)? No! Son state liberate decine e decine di minorenni? No, alcune, anche perché la maggioranza delle ragazze per strada sono maggiorenni, ce ne sono anche di 40 più alcuna di 60!
Dopo questa operazione, il TG1 semina il panico: le minorenni sono di nuovo in strada!
Poi nel servizio si viene a sapere che per strada non è stata trovata neanche mezza ma che si ipotizza soltanto che stiano di nuovo lavorando on the road. Altre, invece, sarebbero tornate in Romania (a fare che? Forse a lavorare con la webcam da camgirl! Beh, lo spero per loro!).


Il TG1 doveva per forza arricchire questo inutile servizio giornalistico (ma la notizia da giornale dov'è???) con il parere di un esperto, un membro di una qualche associazione che salva le prostitute, mi pare (e sicuramente cattolico, dato che loro son fissati con la "salvezza"), il quale ha affermato che molte continuano a fare il "lavoro" di prima.. E te credo, dico io. Ci sono gli sfruttatori malvagi, ma ci sono anche quelli a cui basta dare un tot al mese per poter lavorare in quello spicchio di marciapiede e non subire alcuna violenza, per cui queste ragazze che guadagnano tanto stanno al gioco e continuano a fare questo lavoro perché cos'altro potrebbero fare? Vero che molte sono laureate, ma in Romania, e comunque in Italia è pieno anzi strapieno di laureati italiani disoccupati, per cui tanto vale continuare per strada vendendo il proprio corpo e guadagnando però tanto. Perché nessuno dice cos'altro potrebbero fare: "Dai noi ti salviamo..", "La prostituzione è pericolosa", o magari anche "La prostituzione è amorale, vieni con noi e conosci il tuo vero amore, il tuo futuro marito". Al che chiunque ragazza o persona ragionevole scapperebbe ahahah
Poi l'esperto si è avventurato in campo medico dicendo che le prostitute sono piene di malattie.
Tutte!!!! Anche se ci fai sesso col preservativo senza baciarle, leccarle, ecc., c'è il rischio di grandi infezioni.  Balle, ma tutto fa brodo per allungare un servizio giornalistico (???) inutile e fazioso.

Insomma, se trovate prostitute non sfruttate e se avete voglia di sesso, andateci tranquilli, mettetevi casomai due goldoni, non leccatele, non baciatele e non vi succederà nulla :P

Nessun commento: