28 febbraio 2015

Salvini invade Roma con la panza

Non capisco.. un settentrionale che si rispetti non dovrebbe mai scendere oltre la Toscana, eheh, invece Bossi prima e Salvini poi, cioè ora, l'hanno fatto, hanno osato farlo, ma d'altronde i soldi non puzzano.
Parlo di soldi perché Salvini dall'alto della sua statura di statista e intellettuale (???), è chiaro che punta a divenire il prossimo premier (ah ah ah) per incassare lauti emolumenti e pensioni d'oro.

E non capisco come un settentrionale, anzi, un leghista che si rispetti, osi allearsi con gente di destra e di estrema destra, quando il primo vuole dividere l'Italia mentre gli altri non solo la vogliono unita, ma vogliono una popolazione omogenea (mentre per i leghisti ci stanno ben due popoli: i padani e i terùn, eeeh che ampiezza di vedute!) e che magari osi allargarsi grazie ai vetusti e orrendi e criminali imperi facisti (prima invadono il resto del mondo compiendo genocidi, poi si lamentano delle foibe, sti assassini ignoranti e schifosi!).

Mi ha fatto molto ridere la Meloni quando ha detto che nessuno doveva sentirsi in diritto di vietare la loro manifestazione perché si è in democrazia.
Vero, peccato che molti dei presenti erano e sono fascisti, per cui non molto affini alla nostra Costituzione e alle nostre leggi e se si lasciano parlare degli estremisti, allora lasciamo parlare anche gli imam che tanto odiamo.

La democrazia vale per tutti, no?

Nessun commento: