30 marzo 2015

Meredith: Paese da Terzo Mondo

Paese da TERZO MONDO, da REPUBBLICA DELLE BANANE, questo il parere dello psicologo Alessandro Meluzzi a riguardo del caso Meredith, la giovane ragazza inglese uccisa 7 anni fa circa a Perugia e per il cui omicidio è in carcere Ruy Guede.

Secondo lo psicologo, non ci sono tracce di Raffaele Sollecito, e il nome di Lubumba è stato fatto da Amanda Knox in una situazione particolare:
NON SAPEVA L'ITALIANO E VENNE INTERROGATA SENZA LA PRESENZA DEL SUO AVVOCATO, ROBA DA TERZO MONDO!!!
E' solo grazie ai loro bravi avvocati che, continua Meluzzi, i due giovani sono riusciti ad ottenere l'affermazione di alcuni principi elementari di giustizia..

Tra l'altro non è sicuro che Ruy Guede sia l'assassino, infatti se è vero che era lì presente, è altresì vero che poteva benissimo fare i nomi di Amanda e Raffaele, ma ciò non è mai avvenuto, avendo invece dichiarato di aver tamponato le ferite di Meredith dopo l'accoltellamento compiuto da due estranei scappati subito dopo avergli procurato un taglio ad una mano. Il suo reato? Omissione di soccorso.

Il giudice che in Corte d’Appello li assolse, Claudio Pratillo Hellmann, ha detto che dopo quella sentenza fu linciato dai colleghi e praticamente fu “costretto a lasciare la magistratura”. E’ arrivato anche per lui il momento della riabilitazione?
«Quel giorno c’era gente che gridava in aula, questo Paese ormai ha preso una deriva giustizialista che, in assenza dei colpevoli, porta alla ricerca di un colpevole, di un capro espiatorio per placare l’arena. Questo è francamente terrificante».


Se ti è piacuto questo POST, condividilo su FACEBOOK, GOOGLE+, TWITTER, ecc.

Nessun commento: