1 aprile 2015

TORNA IL FALSO IN BILANCIO, MA...

SI TORNERA' IN GALERA PER IL REATO DI FALSO IN BILANCIO

Mancava dal 2002 grazie a Silvio, ma ora torna il FALSO IN BILANCIO.
Le società quotate in borsa rischiano fino a 8 anni, le altre fino a 5 (pene scontate per i "collaboratori di giustizia" e condanne ridotte per fatti di lieve entità).


Purtroppo non saranno intercettabili le aziende non quotate in borsa, tra queste troviamo le famigerete COOPERATIVE sia "bianche" che "rosse" e pure, ovviamente, le fondazioni politiche che, come dicono i grillini, fanno girare MILIONI DI EURO.

Sempre loro, i pentastellati, fanno notare come ci sia un articolo, contro il quale loro hanno votato NO, che presenta la TENUITA' DEL FATTO, cosa che abbinata all'entrata in vigore del dl sulla depenalizzazione dei reati, può annullare l'introduzione del reato di falso in bilancio.

Insomma, il PD fa un annuncio, reintroduce a parole un reato, come uno slogan qualsiasi, e poi senza dire nulla alla gente, al popolino, eccolo subito scomparire grazie ad un'"acrobazia".

Nessun commento: