11 febbraio 2010

G-Sex

Grande Bertolaso, sono tutte sue.
Le emergenze? Anche, ma soprattutto le brasiliane :)

Il Capo della Protezione Civile (futura Società per Azioni che quindi non dovrebbe più rispondere nè di fronte al Governo, nè al Parlamento; scelta, questa, di grande democrazia da parte del nostro amato Duce e dal patriota Bertolaso), Guido Bertolaso, è stato accusato dal GIP di Firenze, Rosario Lupo, di aver intessuto rapporti con un imprenditore, Diego Anemone, il quale lo avrebbe viziato con l'ausilio di alcune massaggiatrici/prostitute all'interno della sede di una società sportiva capitolina, per ottenere favori, cioè appalti, nell'Isola della Maddalena.
Anemone era in favolosi rapporti d'amicizia, impreziositi da ristrutturazioni e personale di servizio, anche con un altro politico di tutto rispetto, tale Balducci, presidente del Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici (arrestato), che gli garantiva lavori per decine e decine di milioni di euro (link Il Fatto Quotidiano).
Il primo giornalista a parlare di questi rapporti, intrecci, inciuci e schifezze di ordinaria corruzione, fu Gatti de L'Espresso pedinato da questi imprenditori criminali (link L'Espresso). Gli imprenditori "sputtanati" da Gatti, cercarono di non farlo parlare ad Annozero (Rai Due), e di far saltare la puntata di Report (Rai Tre) riguardante i lavori del G8 in Sardegna. Guarda caso, i programmi con cui ce l'ha tanto Berlusconi. Guarda caso, gli unici che si battono per la legalità!

Grazie alle famose intercettazioni, che qualcuno nel Governo vorrebbe cancellare nella maggior parte delle indagini, sono stati scoperti gli incontri a tutto sesso organizzati da Anemone per Bertolaso. Sentite cosa dice il GIP Lupo: "Almeno uno di questi incontri e' stato preceduto da frenetici dialoghi telefonici dell'Anemone, tesi, con ogni evidenza, al rapido procacciamento di una consistente somma di denaro'' e "In almeno un'occasione, Bertolaso ha usufruito delle prestazioni sessuali di una donna".
"Darei una ripassata a Francesca" "Ma so che è molto occupata".
Link: Asca, Adn, L'Unità

Sembra uno scherzo, ma è tutto vero. Le persone che incontrano Bertolasto per la strada lo incitano dicendogli "Tieni duro!". LOL
Link Asca

Gestendo situazioni d'emergenza come ad esempio L'Aquila post-terremoto e la bonifica/ricostruzione dell'Arsenale e Ospedale militare sito nell'isola de La Maddalena (emergenza perchè il Berlu ebbe l'idea di farci il G8/G20 all'ultimo momento), gli appalti vengono dati velocemente superando ogni asta e controllo (col pericolo dell'infiltrazione mafiosa, come avvenuto a L'Aquila. Link Politicambiente. Anche se non solo i mafiosi sono pericolosi, si pensi a questi imprenditori sciacalli che si felicitavano della tragedia. Link Adn).

Ma se Bertolaso è indagato, ben quattro, invece, sono stati arrestati.
Si tratta di Angelo Balducci, ''soggetto attuatore'', poi sostituito, del G8 alla Maddalena e oggi presidente del Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici; l'imprenditore Diego Anemone, Fabio De Santis, successore di Balducci nell'incarico per la Maddalena, attuale provveditore alle opere pubbliche della Toscana; Mauro Della Giovampaola, funzionario del Dipartimento per lo sviluppo e la competitività della Presidenza del Consiglio.
Il reato ipotizzato è corruzione continuata in concorso.

Ovvero, tutta gente collegata al Governo Berlusconi.

Come dice Massimo Donadi (IDV): "Quello che nessuno può negare è la responsabilità politica di Bertolaso che, insieme a Berlusconi, ha creato una gigantesca macchina d’affari che, con la scusa dell’emergenza, si è sottratta a qualsiasi forma di controllo, istituzionale e di spesa".
Quante emergenze per distruggere la correttenza, le leggi, la trasparenza, l'onestà di noi italiani brava gggente! Donadi non sbaglia, infatti secondo il GIP: "I fatti di corruzione contestati sono stati resi possibili, tra l'altro, da una normativa ampiamente derogatoria delle ordinarie regole in materia di aggiudicazione degli appalti pubblici"
Ancora Donadi: "Con la nuova loggia B2 (Berlusconi+Bertolaso, ndb), tutto in Italia è diventato emergenza: la beatificazione di Padre Pio, il traffico sulla Salerno Reggio Calabria, la Louis Vitton cup. 587 ordinanze emergenziali, 100 solo nel 2009. 1,5 miliardi di costi certi e 6,5 miliardi di costi stimati. Perché, se è emergenza, nessuno sa e può conoscere come vengono spesi i soldi, chi si aggiudica gli appalti o le consulenze, chi viene assunto. Con la nuova loggia B2, anche eventi pianificati nel tempo sono emergenza, perché lì ci sono i miliardi, tanti, quelli veri: i Mondiali di nuoto, le Olimpiadi di Torino, l’Expo 2015, il G8 della Maddalena, la ricostruzione dell’Abruzzo.Una discrezionalità totale che cancella un castello di leggi che regolano il mercato delle opere pubbliche, cancellando ogni principio di concorrenza e mercato".

La Giustizia continua l'elenco di Donadi: "L'attenzione degli inquirenti ha riguardato, in particolare, gli appalti per i lavori al G8 della Maddalena, l'aeroporto S.Egidio di Perugia, i lavori al Foro Italico per i campionati mondiali di nuoto e, a Firenze, il nuovo auditorium del Maggio musicale fiorentino e la scuola marescialli dei Carabinieri nell'area di Castello" (link Adn).

Insomma, in Italia, i lavori vengono affidati agli amici e agli amici degli amici.
Se prima si faceva ma non si diceva, ora con la Protezione Civile che ha le mani in tantissimi cantieri ed in ogni emergenza, quindi in ogni appalto per la ricostruzione, il sogno estremamente liberista e brianzolo è diventato realtà!

Ma guai a toccare la Protezione Civile, così vicina ai disperati. E' come sparare sulla Croce Rossa. Non si fa. Non si fa anche se per Bertolaso e gli altri geni, a fine marzo 2009, all'Aquila "Non e' possibile prevedere in alcun modo il verificarsi di un terremoto e che non c'e' nessun allarme in corso da parte del Dipartimento della Protezione Civile, ma una continua attivita' di monitoraggio e di attenzione" (link TuttoAbruzzo).

Ovviamente il TG1 filo-governativo di Minzolini, non poteva esimersi dall'eseguire una lunga e commovente intervista ad un costipato Bertolaso e al propinarci le solite frasi fatte di Berlusconi. Di Pietro non lo abbiamo potuto sentire, Bersani solo brevemente. Il Gip di Firenze non è stato rilevato. Forse era a Roma con Alemanno e il Papa per aspettare la rivelazione della Madonna di Lourdes.

3 commenti:

ulreamanmattia ha detto...

che ne dici del fatto che nessun tg non ha parlato
della bambina rumena che si è buttata dalla finestra per far smettre le angherie dei propri compagni di classe(secondo cui puzzava e non aveva abiti firmati) dicendo che i suoi compagni non ci stavano?dicono la loro contro queste accuse infamanti,infondate(partendo con una orgia di aggettivi inizianti con in)secondo le quali sarebbero dei razzisti.E a finale....ma la madre già ha deciso ,in quella scuola lei non ci metterà più piede(disgustoso revival di...non sono loro ad essere bulli....)

Danx ha detto...

Ciao,
non conosco la questione, ma forse evitano di fare i buonisti verso gli stranieri..è da radical-chic e ora è più chic fare i razzistoni e poi noi italiano siamo bbbrava gggente, figurati se diamo contro chi si veste male! TZZZE'

Gunther ha detto...

la cronaca di bertolaso l'ho seguita anche io è sorprendente ma è cosi sulle disgrazie degli altri fanno fortuna, quando si dice la coscienza civile