10 agosto 2016

Referendum e Libia

Se voti NO al prossimo referendum costituzionale, che sinceramente mi ha sfrantecato i maroni, sei contro il Parlamento. Al contrario, se voti SI, sei pro Parlamento, pro democrazia, bla bla bla.

Questo in sintesi il pensiero (?) della Boschi (!).

Bene, W il Parlamento e la.. a che state pensando?.. democrazia!

Peccato che poi si viene a sapere che Renzies, a parte introdurre i criminosi e criminali consiglieri regionali con tanto di immunità, ha mandato in Libia (Misurata) un gruppetto di soldati italiani, il tutto in gran silenzio.

Com'è possibile che ci sia una missione militare senza che nessuno sappia alcunchè?
Molto semplice: c'è un articolo di una legge del 2015, quindi voluta espressamente da Renzies e approvata da questo fantastico Parlamento, che prevede l'invio di truppe di guerra all'estero su "invito" (ma che vor dì) del Presidente del Consiglio senza alcun voto in Parlamento!

Renzi a Marzo avevo affermato che non avrebbe mai inviato soldati in Libia a meno che la richiesta non fosse provenuta da un "governo solido". Certo, lui parlava di migliaia di soldati, non di uno sparuto gruppo. Ma sempre di un invio di forze si tratta.

C'è qualche militare ammeregano che ti chiama per cercare aiuto in Iraq o in Libia?
Come puoi dirgli di no! Ovviamente mica puoi mandarci soldati italiani chiedendo il permesso, perchè c'è gente che potrebbe obiettare che non siamo stati attaccati dalla Libia o dall'Iraq e che quindi questo invio di forze è anticostituzionale. Per cui devi optare per una legge creata ad hoc per andare contro la Costituzione pacifista.

Ebbasta con sta Costituzione che è vecchia come il cucco.
E' ora di riformarla. E Renzi ci pensa anticipatamente con le sue superleggi!

Nessun commento: