26 settembre 2009

Mafioso

Antonio Di Pietro c'è andato giù pesante ed ha accusato il Parlamento di essere una congrega di mafiosi, per via dello "scudo fiscale" (qui il link per firmare la petizione contro) che consentirebbe agli evasori con conti all'estero, il perdono, il condono, assicurando allo Stato solo il 5% dell'intera cifra. Somiglia alla perdonanza celestiniana, con la quale chiunque, se veramente si sente pentito, viene perdonato, infatti in questo caso l'evasore fiscale dovrà versare la ridicola percentuale sopra scritta.

E' un'operazione totalmente assurda, come ho appena scritto non è altro che un perdono, quando secondo me e non solo, chi truffa non deve essere perdonato se prima non viene punito adeguatamente. Sbaglio o di regole ce ne sono già? Bene, seguiamole, se ce ne inventiamo di nuove, più deboli, lo Stato si mostra più debole e può far venire in mente cattivi pensieri. Dobbiamo prendere tanti soldi perchè siamo in crisi, ma "mostriamoci buoni per invogliarli a far tornare i soldi in Italia, anche perchè magari fra di noi c'è gente così". Noi del PDL intendo.

Se la gente onesta paga imposte con aliquote che vanno dal 23 al 43%, perchè questi ricconi truffatori solo il 5%? Sono soldi evasi e quindi ora devono essere dichiarati al fisco. Magari sbaglio, non sono mica un "quasi premio Nobel" come Brunetta che sputacchia parolacce e minacce (link e link). Perchè s'è incazzato Brunetta, perchè secondo lui c'è una Sinistra con poteri forti alle spalle che spinger per far cadere il Governo. Dice: "
Noi veniamo da cinque mesi di pozzi avvelenati, di attacchi a un premier liberamente eletto, attacchi da parte di circoli finanziari, editoriali, economici, il tutto non nella libera opinione ma per far cadere un governo eletto e sostituirlo con un governo tecnico per rubare la democrazia" (link). Già, un premier liberamente eletto che però in un altro Paese, anzi anche in questo, non potrebbe candidarsi causa sfruttamento concessioni statali (legge del 1957) o un premier che all'estero non avrebbe le TV (che ivnece ha tramite tangenti donate con amore a Craxi, è sempre bene ricordarlo) o non potrebbe utilizzarle (siamo in completo monopolio, nessun altro imprenditore-politico ha 3 canali televisivi nazionali, anzi, neanche uno, mentre lui può così propagandarsi e risultare più forte di ogni editore cartaceo di sinistra). Un premier che non è in galera grazie a depenalizzazioni e prescrizioni. Un gran bel premier insomma!

Silvio Story. Sull'Unità dal 15 settembre escono puntate sulla sua vera storia. Silvio Story. Nessuno dovrebbe perdersi questa monografia storica sul nostro premier, perciò avviso tutti i lettori che passano di qua, di recarsi in edicola il 29 settembre per acquistare un numero speciale di questo quotidiano che in 20 pagine conterrà le prime 8 "puntate".

Basta condoni, siamo stufi di queste leggi che non fanno cambiare mentalità agli italiani. Abbiamo avuto il condono edilizio anni fa ed ora, guarda caso, c'è la legge sulla casa per l'ampliamento del proprio immobile oserei dire a "muzzo". Se condoniamo i truffatori, rischiamo solo di far credere ai futuri furbastri che si può tutto, perchè tanto non si verrà mai puniti.
Vorrei sapere quanti politici del PDL hanno conti all'estero, a parte il caso più eclatante e famoso al mondo, ovvero Berlusconi, che pare aver (non lui direttamente ma la Fininvest) ben 32 conti off shore.

Torniamo alla dichiarazione di Di Pietro e alla risposta di Schifani che in coppia con Fini dice: "
Di Pietro non offenda il Parlamento". Chi lo offende è chi vi si siede pur avendo amicizie mafiose, non certo un legalitario che dice la verità come Di Pietro.
Per Di Pietro parte del Parlamento è mafiosa e per questa legge e per altri comportamenti, ma ciò non significa che i restanti vengano accusati anch'essi. Di Pietro, io e tantissimi altri (se 20 milioni di italiani hanno votato PDL + Lega, il restante 40, mettiamo 32 togliendo i minorenni, non vi vuole!) siamo per avere gente giusta nelle Istituzioni, senza scheletri nell'armadio. Schifani deve stare zitto e vergognarsi di stare dove siede ora (presidenza del Senato), siccome lui è un amico di mafiosi condannati a svariati anni di galera (link da "Se li conosci li eviti" di Travaglio e Gomez)!


Insopportabile, recentemente, il comportamento mafiosone di certi esponendit del PDL che vivono la RAI come casa loro, dalla quale vogliono estromettere le voci scomodo come Annozero (se non fosse per il Tar, Santoro non ci lavorerebbe più, così come non ci lavora più Luttazzi). In ogni puntata han sempre trovato qualcosa che non andasse e la prima di questa stagione non è stata da meno (link). Spero che questi gentiluomini ammettano di volere una tv fatta solo di quiz, milioni, tette e culi, in modo da evitare di toccare minimamente le menti degli italioti con notizie che loro brucerebbero perchè li riguarda, notizie sostituite da una montagna di pubblicità, perchè noi siamo solo dei consumatori alienati che odiano la vita e amano la robbba!

Gli attacchi ai giornalisti sono azioni veramente schifose, soprattutto perchè dei maf..ehm politici non accettano critiche e neanche critiche su fatti veri! Schifani: "La Rai è servizio pubblico". Appunto, non possiamo avere 24 ore su 24 Bruno Vespa che non fa domande pungenti agli esponenti del PDL, non possiamo avere TG che estromettono l'IDV, non possiamo avere solo denunce di fatterelli privati di casalinghe (al pomeriggio su Rai1 c'è un programma stile Forum), non possiamo avere solo altri programmi trash in cui ogni scusa è buona per parlare di cazzate o esaltare gli attuali ministri. Questa RAI non è pubblica, è una cosa privata. Cosa nostra. Siete mafiosi e come dei veri mafiosi dite che la Mafia non esiste, infatti anche il processo contro Dell'Utri non esiste. Grande informazione in TIVVU!!

Non è che il golpe l'han già fatto loro, un bel golpe contro la verità per farsi eleggere col vestito buono da bravi cattoliconi e bravi padri di famigghia?

7 commenti:

salvo tgweb ha detto...

Aggiungo che oggi il tg1 ha mandato un servizio con intervista a Scajola e ovviamente non ha bilanciato con la voce di qualcuno che la pensa diversamente...
è 1 skifoo
la massima espressione del "servizio pubblico" è questo bel tiggì di regime!!!

ciaooo

Gunther ha detto...

sono sempre molto colpito dai tuoi post, dalla franchezza uno dei pochi
ti lascio il link che mi avevi chiesto
www.papillevagabonde.blogspot.com/2009/06/pesce-per-un-consumo-sostenibile.html

Danx ha detto...

Ciao Salvo, grazie della news anche se in realtà non lo è poichè fan sempre cosi.
Tra l'altro han ridato voce a quelli dell'IDV o no?
E' ignobile questo comportamento come non è da giornalisti, ma da giornalai, raccontare per voce dei politici quel che è successo.
Non son capaci loro a raccontare e ad analizzare i fatti?
Vergognosi...e magari prendono + soldi di Travaglio!

Danx ha detto...

Gran bel link Gunther!

JusPrimaeNoctis ha detto...

Ma se vendiamo quello che abbiamo e ce ne andiamo tutti via, chi pagherà lorsignori?

Andrew ha detto...

Ciao, complimenti per il blog. Ti va uno scambio link? Fammi sapere sul mio

http://andreainforma.blogspot.com

Danx ha detto...

Ok