2 ottobre 2009

La Mafia ringrazia

Rimpiango le belligeranti dichiarazioni di Brunetta, causa Scudo Fiscale approvato alla Camera quest'oggi (con svariati politici dell'opposizione assenti al momento del voto che avrebbero, forse causa assenza dei finiani come si legge sul Fatto Quotidiano, eliminato questa legge vergognosa. Da menzionare i numerosi politici dell'opposizione, compresi 2 dell'IDV, che han boicottato il voto sulla mozione di costituzionalità).

La Mafia (o in minuscolo, mafia, siccome il comportamento mafioso può esserci anche all'infuori dell'organizzazione criminale) ringrazia perchè i capitali che rientreranno in Italia verranno tassati solo del 5% ed i nomi di questi evasori non saranno resi pubblici.
Entrambe le cose all'estero sarebbero impensabili, ma in Italia, paese in cui ci si tiene tanto alla privacy, è impensabile mandare alla pubblica gogna i bei fighetti miliardari.
Ma in Italia il massone Licio Gelli non sta in carcere, ma nella sua bella villa in Toscana, dove ricevere marescialli e imprenditori che truffano lo Stato per milioni e miliardi di euro. Gente che si vanta di avere amicizie importanti, utili per continuare a trassare lo Stato, amicizie che hanno, fra gli altri, i nomi di Minniti, Schifani e Macciello Dell'Utri, il cui logo del suo circoli delle libertà è un rimando massonico (news L'Espresso, link). Qindi, secondo voi, per chi fanno le leggi??

Sempre impensabile all'estero, per un'alta figura istituzionale come il premier, sarebbe intrattenersi con figure dal losco passato e presente come l'ormai famoso Tarantini, sottospecie di imprenditore che intratteneva politici da "baccagliare" (ovvero corrompere) con ragazze/signore squillo (ovvero puttane). A nessuno deve interessare l'attività sessuale del premier italiano, come di quello americano, ma deve interessare e assolutamente essere pubblico ogni suo incontro o comunque ci devono essere filtri. Tarantini fu indagato già nel 2001 ed è un signore che truffa sia la Sanità pubblica sia i pazienti che, come nella famosa clinica milanese detta "degli orrori", vengono usati come mezzi per poter ottenere immensi profitti, impiantandogli protesi inutili e dannose.

Si vuole attaccare Berlusconi, per convincere l'opinione pubblica della sua dannosità per il Paese? Bene, non si parli delle "escort" però, siccome la gente che non ama informarsi, tanto quanto ama invece votare il primo sorrisone a 36 denti che incontra in tv (guarda caso è sempre quello di Silvio), non crede e non gliene importa alle sue avventure, ma si parli invece delle sue amicizie a dir poco discutibili con orrendi mafiosi e imprenditori (Dell'Utri e Mangano condannati per Mafia, ad esempio). Potrei fare altri esempi, come nominare i 32 conti off shore della sua Fininvest (non è che lo scudo fiscale sarà l'ennesima legge ad personam?) o, entrando più nel difficile, parlare della sua illeggibilità causa sfruttamento concessioni (tv) statali (frequenze che lo Stato dà ai privati) che lo vedrebbero in pieno conflitto d'interessi. Ma sapete, uan legge del 1957 è sicuramente da comunisti, quindi non è da rispettare!

Oltre a Berlusconi, nel PDL, è pieno di "furbetti" e non possiamo non pensare che ogni legge (guarda caso votata sempre ponendo la fiducia, ovvero ricattando gli "onesti" colleghi) non sia fatta per meri interessi di qualche singolo potente o per conto di mafiosi. Non a caso Berlusconi è rimasto sconcertato, anzi quasi allarmato all'apparenza, poche settimane fa, sulle riaperture delle indagini sulle stragi di Mafia del 92-93. Sempre non a caso, per deviare l'idea della vicinanza di un certo partito alla Mafia, Bossi l'11 settembre ha dichiarto che il caso della escort Patrizia D'Addario fu creato appositamente dalla Mafia per rovinare Silvio perchè il Governo ha realizzato leggi importanti contro di essa. Peccato che invece l'ormai famosa Patriza fosse solo uno strumento nelle mani di un imprenditore che offriva donne a destra e a sinistra.

Con un Governo che vuole impossessarsi sempre più prepotentemente della tv pubblica (pagata da tutti, mica dai ciechi sostenitori di Berlusconi!), non c'è da stupirsi se ogni sera fanno un processo a certi giornalisti considerati di sinistra e se un'altra tramissione considerata imparziale (ah ah ah) come Porta a Porta arrivi ad un livello infimo, dove con Brunacciaccio Vespaccio (detto in modo bonario alla Benigni) si discute di un altro programma (un pò come a Mediaset dove personaggi trash invitati in un programma inutile, discutono dentro la tv della tv fatta in un altro programma altrettanto inutile), ovvero Annozero. Sì, perchè ieri sera, finito il programma di RAI2 (inutile, se non per l'intervento di Travaglio, link), su Porta a Porta c'è stato il "processo ad Annozero", in cui con fare ignorante, becero e antidemocratico, La Russa ha zittito da vero fascista l'intelligentissimo Odifreddi.
Ho nominato Mediaset ed a volte, quando vedo certe immagini, certi spezzoni dei suoi programmi, mi vengono i brividi, infatti non oso immaginare che pensieri (?) scorrano nella mente (?) dei suoi spettatori che non conoscono la pluralità e non conoscono l'informazione, ma soprattutto i loro diritti: dopo aver guardato per 2-3 ore programmi d'intrattenimento nazional popolare (quelli dove in pratica più si urla come le massaie napoletane per strada, incazzate col postino che arriva sempre tardi, meglio è) il cervello è completamente rilassato (o sciolto) ed ogni problema costante nel Paese viene sotterrato, anche se il problema non è il dimenticare i problemi (anche io quando mi diverto non ci penso), ma consta nel modo di intrattenere, divertirsi e divertire. C'è solo una marea di fatterelli privati. E' possibile che uno strumento come la TV che raggiunge decine di milioni di persone non debba essere sfruttato a dovere per migliorare tutti, dal direttore che la guarda la sera, alla massaia che la guarda al mattino, al ragazzino al pomeriggio? Consci di questa possibilità, i massoni berluscones, ci propinano in un quasi regime monopolistico il nulla, per farci credere che la tv rispecchi la realtà e che, essendo strapiena di sorrisi, luci, merci e belle donne, non si possa far altro che ringraziare a vita il Duce, cosa che viene bene ai nostri vecchi legati ai letti ma pronti a correre verso le urne in primavera.

Link:
Scudo fiscale, Camera approva (Yahoo)

Mafia: il Governo l'ha colpita, il caso escort nasce da lì (Il Velino)
Processo ad Annozero (Repubblica)

Nessun commento: