3 ottobre 2009

Berlusconi sotto i ponti

Finalmente!!!

Finalmente la Fininvest dovrà risaricere l'ingegnere Carlo De Benedetti per avergli sottratto tramite corruzione la Mondadori 20 anni fa, con la bella cifra di 750 milioni di euro!

Un giudice, tale Metta (2 anni e 9 mesi di carcere), fu corrotto dagli avvocati dell'attuale premier, tra i quali troviamo il famoso Cesare Previti (1 anno e 6 mesi di carcere). Gli altri corruttori invece prendono il nome di Attilio Pacifico (1 anno e 6 mesi di carcere) e Giovanni Acampora (1 anno e 6 mesi di carcere). La posizione di Berlusconi invece fu stralciata in seguito della sopravvenuta prescrizione nel 2001 (e te pareva!).
Da cosa nasce la corruzione? Dalla volontà berlusconiana di impossessarsi interamente della Arnoldo Mondadori Editore, quindi anche della quota in mano alla famiglia Formenton (eredi di Arnoldo) che, però, aveva già preso accordi ufficiali con De Benedetti.

Come si possa essere governati (o comandati) da un corruttore (uno dei suoi vari ruoli criminali, l'ultimo certificato fu, anche quella volta, cioè pochi mesi fa, quello di corruttore nel caso Berlusconi-Mills) me lo chiedo da sempre, forse grazie anche alle televisioni che di questi guai giudiziari non ne parlano mai o, se ne fanno cenno, vengono seguiti dai belati suoi o dei suoi aficionados che parlano di complotto e giudici comunisti invidioso che usano la politica per una lotta di classe.

Il TG1 delle 20:00 non ne parla, evidentemente finchè Berlusconi non avrà ammesso le sue colpe, essendo lui al di sopra della Legge ("Io sono più uguale degli altri"), per i giornalisti del servizio governativo, ehm, pubblico, questo è solo gossip!
Aggiornamento ore 20:25
, la giornalista del TG1 menziona il fatto per circa 5-10 secondi, esattamente come successe mesi fa per il caso Mills, ovvero nessun titolo ad inizio "show" e breve accenno verso la fine, come se fosse il caso di un borghesotto milanese che inspiegabilmente non ha obliterato il suo biglietto...

Se cerchiamo invece la notizia su Google News (alle ore 20.10), si nota come ne parlino solo alcuni quotidiani, fra cui Repubblica, Il Messaggero, Il Sole 24 Ore, Reuters, Ansa e Agi.
TgCom, Giornale, Libero anche loro propendono per la linea editoriale del ligio Minzolini

La Fininvest è rimasta scioccata e si difende con questo comunicato stampa:
(AGI) - Roma, 3 ott. - La Fininvest esprime "tutta la propria incredulita' di fronte alla sentenza del Tribunale Civile di Milano". E' quanto si legge in una nota della societa' in merito alla decisione dei giudici a seguito della causa civile promossa dalla Cir. "Una sentenza - continua la nota - profondamente ingiusta. In attesa di conoscerne le motivazioni, la Fininvest ribadisce la correttezza del suo operato, la validita' delle proprie ragioni e degli elementi che sono stati addotti per sostenerle. La Fininvest ricorrera' immediatamente in appello, assolutamente certa che la totale fondatezza delle sue tesi non potra' non essere riconosciuta".

Link:
Maxi risarcimento da Fininvest (La Repubblica)
La storia del Lodo Mondadori (Il Sole 24 Ore)

5 commenti:

Odio Mediaset ha detto...

Nessuno ne parla, perché hanno tutti paura del "cattivo" Berlusconi. Ma può rappresentarci un persona squallida come "tessera 1816"?

Bastian Cuntrari ha detto...

Non trovo il link, ma stamattina - a Omnibus, su La7 - hanno riferito una dichiarazione di Mr B., appena informato della sentenza: "Così mi fanno chiudere!"
Fusse ca fusse la vorta bbona, come diceva Nino Manfredi!!

Danx ha detto...

Incredibile, il Giornale ne parla:
http://www.ilgiornale.it/interni/il_cavaliere_condannato_dare_750_milioni_de_benedetti/04-10-2009/articolo-id=388224-page=0

E un lettore anzichè badare ai reati compiuti dal suo duce e dai suoi avvocati, se la piglia col sistema:
#1 nestore55 (206) - lettore
il 04.10.09 alle ore 12:14 scrive:
Separazione delle carriere e responsabilità civile dei Giudici...Non c'è altra soluzione....Troppo comodo giudicare senza poter essere giudicati. E.A.

Dice così, Silvio, per fare la vittima, in realtà ci avrà guadagnato 20 volte tanto in questi 20 anni...

Bejewel ha detto...

è proprio vero quello che dice Gherardo Colombo...."le regole democratiche si seguono per ottenere unuguaglianza mentre quelle criminali per un privilegio...". Parole che non sono altro che lo specchio della nostra società! L'italiano medio molto spesso non condanna i reati anzi li fa divenire una consuetudine ben tollerata... ad es. chi falsifica i bilanci...chi non paga le tasse 8tanto chi se ne accorge?!), chi sfrutta la prostituzione (ma chissà di chi si parla)... Chi pubblica questi commenti li pubblica da emerito ignorante, studiassero il funzionamento e le funzioni dei giudici e magistrati... attenzione non si può difendere l'indifendibile! Non prendetevela con i magistrati e i giudici, cercate la verità altrove!

Danx ha detto...

Siamo assopiti