22 febbraio 2012

Al rogo il Corano

Avete saputo delle copie del Corano probabilmente date a fuoco da alcuni soldati ameri-cani a Kabul e della reazione dei credenti medio-orientali?
Penso di sì.

Non so se siano stati più stupidi quei soldati (un po' di savoir-faire, e che diamine, non è che gli afghani vanno in California a bruciare i verdoni o pezzi di silicone!) o gli stessi afgani che si sono incazzati a morte (davvero, hanno bruciato le case degli occidentali, lanciato molotov, ecc.) che credono a favolette che imprigionano loro e condannano ad una vita infelice chi non vuole credere, ma viene costretto con la forza a prendere parte a quella buffonata della credenza e vita religiosa.

Che poi, perchè solo il Corano? Prima di questo ci sarebbe da bruciare la Torah e la Bibbia.
Questi 3 libri sono la summa del patriarcato; le tre grandi religioni monoteiste non sono nemiche, sono fratelli o almeno cugini, si assomigliano in tutto e per tutto.

Diventano nemiche quando vengono usate dai potenti di turno di certe zone per assoggettarsi la più vasta fetta della popolazione che vive in quel dato territorio, affinchè gli sia fedele e combatta lo "straniero invasore" che, tolta quell'aura da odiato infedele (affibiatagli dai potenti di sempre proprio per poter comandare la loro popolazione che, senza religione e capi, non avrebbe alcun motivo di odiare il prossimo, se non in rari casi), si rivelerebbe in realtà un essere umano che magari cambia posto di residenza perchè è nella natura umana muoversi, cercare posti più idonei alla vita sedentaria o nomade che sia.
Ma da tempo immemore si vive e si ragiona coi pregiudizi, allora ecco che senza badare alla vita presente e passata di una persona, lo si addita come criminale o terrorista solo perchè crede in un'altra religione.

I cristiani odiano i musulmani, i musulmani odiano i cristiani. Gli ebrei odiavano i cristiani e i cristiani fino a poco tempo fa odiavano brutalmente gli ebrei. E i musulmani odiano gli ebrei. Che giro di odio! Altro che amore predicato dai preti, le religioni divino, sono nate apposta per questo!
Poi, come se non bastasse, notiamo (e pensate a quello che ho scritto poc'anzi) che in Occidente e Medio-Oriente sia i cristiai che i musulmani, proprio per "dar da mangiare" a più dittatori possibile, si dividono in sotto-categoria e allora ecco spuntare i cattolici che odiano i cristiani non cattolici, ecco i sunniti, gli sciiti, ecc.

E poi dicono che siamo figli di un dio buono, bla bla bla, no, siamo esseri immondi, immondi perchè in questo mondo come presumo in altri, ci si dovrebbe ammazzare per nutrirsi (e non in tutti i casi, infatti mica tutti gli animali mangiano altri animali, molti sono ervibori), non perchè un capo dice di odiare delle popolazioni vicine/lontane e diverse. Il diverso fa paura perchè intacca il potere di chi, in una certa zona, ha imparato ad addomesticare il popolo.

Nessun commento: