28 febbraio 2013

Lettera rimborso IMU, non è un reato.

Ogni scusa è buona per incriminare Berlusconi e più lo si incrimina, più la gente penserà davvero che sia un perseguitato.

Perché dico questo? Perché la storia della lettera riguardante il rimborso dell'IMU è una balla stratosferica: lui non s'è finto governo, lui non ha scritto "Andate in posta a farvi restituire i soldi", ma ha semplicemente scritto che se tornerà a governare abolirà l'IMU sulla prima casa.

Se la gente vogliosa di soldi, ma ricca di dabbenaggine, corre in posta, beh, sono problemi suoi!

Se Berlusconi viene indagato per questo presunto "voto di scambio", allora anche tutti gli altri politici che promettono meno tasse o anche una semplice ripresa economica dovrebbero presentarsi in tribunale, perché le loro sono promesse che non sempre si basano su dati di fatto (che dire poi di Grillo che oltre all'abolizione dell'IMU, vuole dare una sottospecie di reddito di cittadinanza? E' una cosa allettante che fa venire l'acquolina in bocca..).

Nessun commento: