24 aprile 2013

Giù le mani dalla famiglia..e chi ve la tocca!

Dietro la parola libertà, dietro il nome del partito che riporta questo termine, si nascondono dei fascisti, dei clerico-fascisti che per incrementare la quantità di odio già presente in società, si fingono vittime..

Questo ne è un esempio lampante:


Gasparri, Giovanardi ed altri orrendi esponenti del centro (centro???) destra scendono in piazza per protestare contro i matrimoni omosessuali e le adozioni a favore delle coppie omosessuali, dicendoci neanche sotto voce, anche perché lo scrivono e lo dicono, che queste leggi vanno contro la famiglia naturale.
Forse questi geni purtroppo non incompresi (ebbene sì, ben 10 milioni di italioti li hanno votati!) non capiscono che l'elargizione di diritti non va CONTRO, ma va semplicemente a FAVORE di chi al momento non può ottenere diritti e doveri in questo legati alla coppia.
Che poi la coppia sia un'invenzione culturale del Patriarcato è un altro conto, e mi dispiace che gli omosex non ci arrivino e vogliano vivere anche loro come il 99% degli etero.

Loro fanno finta di essere delle prossime vittime di leggi, non si sa bene perchè, presumibilmente liberticide, quando invece la realtà è ben diversa. Grazie al loro comportamento, questi fascisti forse riusciranno a togliere questo "diritto alla coppia" (con relativi doveri) a diversi milioni di italiani, oltre al diritto di ottenere un figlio tramite adozione. Sono già diverse però le coppie omosessuali che vivono con uno o più bambini, infatti può capitare che uno dei due abbia avuto dei figli da una relazione etero precedente, ma guardando alcuni servizi televisivi (es: Il Testimone di Pif) a riguardo, mi è sembrato che questi piccoli esseri umani non provino alcun senso di stranezza verso i loro genitori omosessuali, ma che anzi siano felici di stare con loro. Ammetto che io proverei ribrezzo, ma forse solo perché son stato abituato in altra maniera. Di sicuro fino ad ora gli omosessuali sono sempre e solo nati da famiglie, da coppie eterosessuali, per cui non tremate pensando che da una coppia omosessuale nascano per forza persone omosessuali; verranno fuori solamente degli esseri umani anche loro invogliati ad accoppiarsi..

Ma dobbiamo pensare al bene del bambino, come dicono loro, e il bene non c'è per forza nella coppia etero, può esserci come no, per cui la famiglia etero non è sinonimo di garanzia di pace, amore, fratellanza, bene, sicurezza, ecc., ecc., anzi.. essendo la coppia un'istituzione del Patriarcato tramite il quale un uomo si impossessava di una donna per garantirsi la certezza della paternità, è plausibile che scenate di gelosia con relative botte e violenze varie accadano fra le coppie etero come in quelle omo. Le dinamiche però sono uguali in tutte le coppie, ed è per questo che mal digerisco tutta questa voglia di accoppiarsi.. secondo me in tre si vive molto meglio, e intendo tre adulti, non due adulti più un bambino (fateci caso: gli adulti che si sposano dopo un po' si sentono soli e fanno figli proprio per questo motivo!).

Nessun commento: