1 ottobre 2013

Crisi di governo

I magistrati condannano Silvio e allora lui se la prende col PD, come se questo fosse composto da magistrati in carriera. Boh, misteri italici. Forse è convinto che con la ricomparsa di Forza Italia lui possa incamerare un nutritissimo numero di voti in più e avere la maggioranza. Illuso.

A parte Silvio, è il PD che fa ridere, perché sono per la seconda volta alleati del PdL, dopo l'esperienza nel governo Monti, e ancora si credono diversi (difatti non hanno mai risolto il conflitto d'interessi, tra l'altro assicurando il Cav tramite le parole di Violante, né protestato per le firme di Napolitano sulle "leggi vergogna" o altro) e soprattutto sperano che il PdL non ritiri i suoi ministri dal governo Letta! Ma se il PD fosse diverso dovrebbe schifare i pidiellini, invece li vuole con sé.

Stanno addirittura girando petizioni da inviare ai ministri del centro-destra affinché non lascino.
Ma se io fossi un piddino non vorrei stare coi pidiellini, quindi che cada pure questo governo. Vi pare che un ministro di destra possa fare qualcosa di sinistra? Già non lo fanno quelli di sinistra, perché il PD di sinistra non è, e come tutti quanti, va a parlare e prendere accordi solo con preti e industriali.

Nessun commento: