18 giugno 2015

UBER la FREGATURA

Interessantissima inchiesta sull'oscuro MONDO di UBER ad opera di Young.it

Le cose, che molti di voi già sanno, stanno così:

ragazzi disoccupati girano per la "loro" città fornendo una prestazione da lavoratori autonomi da p.IVA stile taxisti a privati che ne hanno bisogno (manager, turisti, modelle o gente normale che vuole provare questo servizio o che pensa che i taxi costino troppo e che non vuole prendere quelle schifezze dei mezzi pubblici, ecc.);

ragazzi che fanno questo lavoro senza emettere fattura, d'altronde lavorano per UBER;

UBER che non emette fattura..;

UBER che paga le eventuali multe ai suoi finti dipendenti-indipendenti (?) nel caso in cui i vigili urbani contestassero loro il reato di esercizio abusivo;

UBER che dice "massì, sò ragazzi a cui piace guidare..";

ragazzi che però, del poco che prendono, rischiano di rimanere in mutande perché lavorano in nero!!!;

ragazzi che lavorano in nero e che quindi sono privi anche di assicurazione (non dell'auto) con UBER che sicuramente se ne sbatterà altamente il cxxxo in caso di malattia ed incidenti..;

tutto ciò nonostante i sempre più giganteschi incassi e guadagni di questa finta multinazionale dei trasporti urbani.

Insomma, un po' come me con ste cazzo di pubblicità.


Nessun commento: