23 dicembre 2016

LUCA SCATA da LICENZIARE in TRONCO

Stanotte è stato ucciso il terrorista islamico che ha falciato persone con un tir a Berlino.

E' stato ucciso in Italia da uno dei due poliziotti che stavano compiendo dei controlli nella periferia milanese.

Uno di queste due, s'è poi scoperto, è un fascista duro e puro.
Inneggia al duccccie e giustamente non festeggia il 25 Aprile, data della Liberazione.

Un personaggetto simile può difendere la cosidetta patria (ma che diavolo vorrà mai dire?)?
No! Lui e quelli come lui sono solo dei malati mentali che hanno bisogno di sentirsi grandi trincerandosi dietro le manie di grandezza del feccia-fascismo.

Ora lui viene osannato dalla istituzioni e da diversi cittadini ignoranti come capre (mi scuso ovviamente con gli animali, ma non posso mica dire ignorante come un WC, farei la figura del feccia-fascista!), che lo innalzano ad eroe.

EROE?
MA QUALE EROE!
MA QUANDO MAI!

Ha semplicemente sparato, cosa che rientra nei suoi compiti, ad un altro personaggetto sfigato che gli aveva sparato per primo.

Non è andato alla ricerca spasmodica di terroristi.
Ha reagito senza sapere che quel tale potesse essere un terrorista.

Ha fatto il suo lavoro, punto e basta.
Ma soprattutto questo lavoro non deve farlo. I fascisti non devono e neanche potrebbe a dir la verità (ma sappiamo bene qual è la realtà, specialmente delle forze armate) lavorare per lo Stato.

Per cui: LICENZIAMOLO SUBITO PER GIUSTA CAUSA

Nessun commento: