31 ottobre 2009

Che Paese di merda

In questi giorni non ho scritto niente, certe cose non hanno bisogno di commenti.

Il massone golpista corruttore amico dei mafiosi, ovvero Silvio Berlusconi, afferma di non volersi dimettere nemmeno in caso di condanna nel processo Mills, anzi, nel processo Berlusconi-Mills (link);

Pronto in Senato il Lodo Cassazione, ovvero processi tributari chiusi pagando il 5% (mi ricorda qualcosa sta cifra, ovvero la percentuale che aiuta evasori mafiosi e non con capitali all'estero) (link Repubblica);

Un inerme e magrissimo 30enne, Stefano Cucchi, dopo 5 giorni di prigione fatti per qualche grammo di droga (molta di più quella sniffata dallo psiconano e dai suoi amici durante le feste), ne è uscito morto (certo, non che la famiglia avesse molto a cuore le sorti di questo povero cristo...);

Con la Mafia bisogna conviverci (famose parole di qualche politico del centrodestra), ma guai ai centri occupati: infatti a Catania giù bastonate della Polizia contro gli occupanti (link video).
Non ho mai visto manganellare dei mafiosi. Paura eh???;

650 mila posti di lavoro persi nel solo mese di settembre (link Unione Sarda);

E chissà quante altre belle notizie che la ministressa Brambilla vorrà propagandare in tutto il mondo per mostrare la bella faccia seria, pulita e laboriosa dell'ItaGlia (link Corriere della Sera).
Come buona notizia potrebbe usare innanzitutto questa: Berlusconi imputato per Mafia (link Il Fatto), siccome dei mafiosi continuano a parlare di lui e Dell'Utri come di esponenti dello Stato con cui l'associazione criminale avrebbe dialogato per accordi.

E stasera la gente uscirà a festeggiare!
Cosa c'è da festeggiare? C'è da scappare e basta!

2 commenti:

Bastian Cuntrari ha detto...

Danx, credo di aver beccato la tua stessa "influenza": troppa merda in giro per aver voglia di postare su qualcosa in particolare... Hai ragione, ci sarebbe solo da scappar via.

Danx ha detto...

Già, bah...per fortuna che ho altro a cui pensare (e che non fumo) :)