25 ottobre 2009

Grandi grandi grandi

L'Italia è un Paese meraviglioso, non ci si può rilassare qualche giorno pensando alle meraviglie del creato e all'arte, che subito ti sommergono notizie di scandali.

Scandali: Mastella, è stato appurato, gestisce la zona del suo paese come un feudo, fa una politica servilista e fomenta lo spreco di denaro pubblico ed il fannullonenismo, o come si dice, anche all'interno di enti importanti come quelli ambientali in una regione, la sua Campania, devastata dalla munnezza per strada e dalle discariche tossiche abusive; Marrazzo dimostra che i subumani ci sono anche nel centro-sinistra (anche se la storia privata non mi deve interessare, il trans con sui ha avuto rapporti, è veramente orrendo); i 4 "finti carramba" al soldo di qualcuno (tipo Storace che nel 2006 cercò di "smerdare" la Mussolini e il sopracitato Marrazzo - mi piace parlare alla Berlusconi -) han registrato le geste del politico democratico per estorcergli soldi e sputtanarlo in tutto il mondo, vendendo il materiale al "reporter" che incastrò Sircana, sempre per lo stesso vizietto
; Cuffaro, all'improvviso, si scaglia contro gli internauti/commentatori di un video del 1991, comparso ben 3 anni fa su YouTube in cui lui faceva una figura barbina dando di matto contro Giovanni Falcone (il verace Tonino Di Pietro ha promesso che il suo partito fornirà assistenza legale a tutti i denunciati dall'amico degli amici dei mafiosi - questo era il truffo di Totuzzo per non farsi dare del mafioso -).

Si sente che c'è crisi: per votare alle primarie del PD chi vorrà potrà dare dai 2 euro in su. Rispetto al singolo euro di qualche anno fa c'è una bella differenza. Certo, la cifra è facoltativa, ma perchè 2? Forse per l'assenza di nomi carismatici che avranno ormai attirato poche persone. Franceschini, Bersani e il bravissimo Marino non possono competere col carisma di Berlusconi. Non abbiamo un OBAMA. Ce l'avremmo anche, Touadi, PD ed ex IDV, ma Franceschini lo vuole come vice perchè...è bravo...è bello...ma soprattutto è nero! Quando penso ad Obama non penso al colore della sua pelle, mica sono stronzo e/o scemo come Berlusconi, ma penso al fascino della sua parlata.
A votare per un partito che ha sempre inciuciato col centro-destra di Berlusconi (si pensi a Violante e D'Alema e, più recentemente, a Prodi che assieme a Mastella scalzò il magistrato De Magistris, ora europarlamentare nelle file dell'IDV, a tutti gli assenti durante le votazioni di leggi importanti), non ci andrò mai.

3 commenti:

Albesta ha detto...

http://robe-da-pazzi.blogspot.com

il PD deve recuperare credibilità. Le colpe che elenchi sono vere, il dramma è la mancanza di umiltà in alcune persone che non si fanno da parte. Bersani mi sembra la persona adeguata per recuperare posizioni tra l'elettorato

Gunther ha detto...

non cè solo bisogno di recuperare credibilità bisogna che ci sia una cura contro la malattia della berlusconite che ho colpito gli italiani!

Odio Mediaset ha detto...

Le Primarie del PD sono state un'altra farsa. Chiunque sapeva che avrebbe vinto Bersani. In Campania, nelle liste di Bersani c'erano Bassolino e Iervolino... Riguardo al resto, credo che la querela di Cuffaro rasenti il ridicolo. Non mi sorprenderei se in futuro l'ex boss Di Lauro querelasse Saviano...