6 marzo 2010

Decreto salva scemi


Che ridere: ci sono delle liste del PDL per le elezioni Regionali 2010 che hanno più di 1.500 firme irregolari di gente che ha firmato ancora prima di leggere le liste (illegali sottoscrizioni in bianco), ed altre con firme di...persone morte!
Che ridere: non sanno rispettare neanche leggi semplice semplici e questi del PDL governano il Paese, comuni, regioni, province, brrr

Nel Lazio, la lista della candidata Polverini (PDL), è stata inizialmente esclusa perchè l'addetto alla consegna, il signor Milioni, dice di essere stato spinto dai radicali. Peccato che questi dicano che erano presenti anche dei carabinieri che non sono intervenuti, probabilmente perchè questo ostacolo stava solo nella mente di questo signore.
In Lombardia ci sono appunto 1.500 firme illegali per la lista di Formigoni.
In Veneto firmano i morti: tre persone decedute sarebbero state inserite tra i sottoscrittori della lista di Padova del Pdl.

A proposito di Formigoni: l'esimio lobbista supremo ciellino, sìsì, quello che si vanta della Sanità lombarda dove lavori o fai carriera solo se un obiettore di coscienza contro l'aborto, ecc., si candida a Presidente dell'inquinantissima Lombardia (link Corriere) per la 4^ volta e nessuno dice niente. Strano che il TG1 non parli di questa arroganza, siccome c'è la violazione della legge 165/2004, art. 2[12], che stabilisce la non immediata rieleggibilità allo scadere del secondo mandato consecutivo del presidente della giunta regionale eletto a suffragio universale e diretto.
Apprendo da Wikipedia che nella stessa situazione si trova Vasco Errani , anche se dal 2000 al 2005 è stato solo vice-presidente (PD), ed il Governo Berlusconi IV si appresta a risolvere la situazione di entrambi tramite un decreto legge.
Ma perchè, mi chiedo senza risposta, non è possibile avere volti nuovi? Questi signori hanno stretto troppe mani, facendo troppe promesse, per andarsene a casina?

E se avessero architettato tutto ciò per mostrare la loro prepotenza e potenza, facendo un decreto apposito, cosa poi realmente fatta, per andare contro la precedente legge ("Siamo andati contro la legge, per mostrarvi che possiamo cambiarla a nostro piacimento in ogni momento, ogni volta che compiamo azioni illegali", potrebbe essere una loro frase)? D'altronde La Russa non fa altro che mostrare i muscoli: "Se ci impediscono di correre siamo pronti a tutto".
Sicuramente c'è un bel conflitto di interessi : ci sono irregolarità e problemi nelle liste del PDL ed allora il Governo interviene, ma scommetto che la lista lombarda dei Radicali, anch'essa esclusa, non verrà aiutata (anche perchè da quel che mi risulta i Radicali non hanno chiesto alcun intervento piagnucoloso).
Ieri sera il Governo s'è ritrovato e ha varato un "decreto interpretativo" firmato, indovinate un pò, da Napolitano.
Interpretativo? Hanno cambiato le regole elettorali!
Se sono scemi ("Ma cosa c'è di volgare oltre all'essere scemo? Digli che è scemo, uh!" Link) dovrebbero farsi da parte. Massimo Donadi dell'IDV propone l'autoesclusione dei partiti del centro-sinistra dalle prossime elezioni regionali (link).

Link:
Milano, troppe firme illegali. Blog Gilioli
"Creato un subbuglio per non farmi presentare la lista". Irispress
Padova. Sono morti, ma firmano la lista. Il Gazzettino
La contestazione sull'eleggibilità di Formigoni per un quarto mandato. Wikipedia
Il Governo vara il decreto: il PDL nel Lazio torna a vedere la luce. Romatoday

3 commenti:

Paolo ha detto...

Un po' l'ho pensato anche io quel discorso che fai dell'avere archiettato tutto per tentare l'ennesima prova di forza finale ,come dire "poi interveniamo noi a nostro modo, scavalcando il diritto, e dimostrando che il nostro potere è piu forte della legge : insomma l'epitaffio della democrazia)

Comunque oggi il tar ha respinto la lista della polverini, e ora via con le accuse ("Tar , comunisti"),,.ecc...
fanno veramente pena, hanno tocca to il fondo ancora una volta.

Alessandro Tauro ha detto...

A pensarci "salva-scemi" non sarebbe affatto cattiva o inappropriata come definizione. Sarebbe sicuramente più aderente di un generico (e vago) "salva-liste".

Appropriatissima la citazione sul problema dei terzi e quarti mandati. Perché quando si parla di regole, si tende spesso a rimuovere quelle che vengono violate sistematicamente nel silenzio!

Danx ha detto...

Ciao Paolo, non ho sentito le accuse, ho solo letto di Maroni che afferma che il TAR viene prima del Decreto..bene!!

Ciao Alessandro, ieri ho sentito Travaglio durante la presentazione del suo ultimo libro "AD PERSONAM" e diceva che questa legge, fra le altre cose, è scandalosa perchè è fatta da un partito per sè stesso, mentre tante altre liste che non son riuscite a presentarmi, per un problema o per l'altro (si pensi ai Radicali in Lombardia..), non ne beneficeranno.
E' veramente la democrazia privatizzata!