11 agosto 2010

Se ne sta lì, indeciso sul da farsi

Ancora lì, tre giorni che sta lì in condizioni critiche ma stabili.

Possibile che in ospedale non ci sia nessun infiltrato pronto a dargli il colpo decisivo? Ci sono nelle carceri coi caffè avvelenati e non riescono nei luoghi della sanità?

"Quando il non-emerito era al Viminale scoppiarono scontri durissimi tra universitari e forze dell’ordine. In quegli anni furono uccisi lo studente Francesco Lorusso e la diciottenne Giorgiana Masi. Vicino alle università il governo inviò perfino i carri armati..." (AgoraVox)

Certo che è ingiusto, una studentessa innocente muore a 18 anni a causa di un colpo di pistola di un poliziotto in borghese nel 1977, e il finto-tonto e criminale Cossiga a 82 anni. Viene proprio voglia di credere nell'Inferno e Paradiso..

2 commenti:

Inneres Auge ha detto...

Magari quello è come Berlu e Don Verzè che camperanno fino a 150 anni.

Comunque io credevo che fosse morto da un pezzo il picconatore. Accidempoli!

Dannox ha detto...

No, lui è vecchia scuola, al massimo arriva a 90, felicitiamocene!

AHAH, infatti è morto, solo che quando c'è bisogno di dire qualche puttanata eversiva di cui pure Silvio si vergogna, tirano fuori la sua mummia e con l'ausilio di un programmino creano frasi col suo timbro vocale!