12 agosto 2010

Dizionario saggio

Aldo Grasso critica il nuovo programma della Rai condotta da Vincenzino, Valentino, ah no, Valerio Merola (e chi cazz'è? cioè lo so chi è, ma non capisco che qualità avrebbe per lavorare in Rai, sarà amico del Gianfry Tully?) e il suo ufficio stampa indispettito risponde adducendo come motivo (scusa?) del suo ritorno sul piccolo schermo (ma ci entrerà?) la sua cultura. Il Corriere della Sera da vero borghesuccio snob ci mette un punto interrogativo..guarda sopra, eheh

PS: leggete i tag-s

2 commenti:

Inneres Auge ha detto...

Il merolone! Bè Dannox, io vedo che fanno lavorà Filiberto e Minzolini, figuriamoci se non pigliano il merolone

Dannox ha detto...

Poverino, stava a Mentone a fare l'elemosina sperando di andare a crogiolarsi al sole di Monte-Carlo o di Saint Tropez..ora finalmente potrà tornare in questi lindi lidi..