8 giugno 2011

Viziati


Un popolo di viziati, dei piagnoni che si credono maturi solo perchè lavorano (per migliaia di anni non abbiamo mai lavorato, solo raccolto, eppure siamo riusciti a campare lo stesso!), producono (senza badare alle conseguenze), hanno soldi da spendere coi quali finanziano la distruzione del pianeta, ma loro no, loro si credono delle povere vittime perchè hanno pochi soldi.


Sono tutti dei bambinetti che non vogliono correre il pericolo di stare senza tutti quegli oggetti che li accompagnano ogni giorno nel loro cammino fatto di nulla e verso il nulla.
La loro esistenza è costellata di prezzi, di numeri che li rendono felici quando si abbassano e che li portano alla disperazione e quindi a lamentarsi in modo puerile e fastidioso quando si alzano.
Non sono più (mai stati, forse) degli esseri, bensì solo degli aventi. Sono solo dei portatori (di cose e di stati d'animo negativi).
Questa è la gente del mondo industrializzato. Se questo mondo viene seguito dai più poveri sarà la fine sia per l'essere umano in quanto essere, sia per la Terra.

Un vero essere umano invece dovrebbe essere insensibile alle contemporanee piccolezze materiali, ma pensare ad essere e basta, adagiandosi magari al nulla, che non è il vuoto delle menti dei pendolari, degli operai e dei dirigenti chiusi nei loro mondi alienanti, ma il nulla che ci parla del non senso della nostra vita, vita che quando non ci sarà più non creerà la fine del mondo o i buchi neri, perchè noi contiamo (a proposito di numeri..) zero nelle dinamiche dell'Universo.

L'Universo e i pianeti, così come la materia anche quella oscura, esistono senza dover fare nulla di più del necessario. Anche i vegetali e gli animali. Noi no. Questa è la nostra condanna. Non ci bastiamo!

Diciamolo chiamare che gli individui non esistono: ognuno di noi vivendo in una data società si adegua e compie azioni per questa ottimali o quasi. Non ci sono diversi e se ce ne sono, questi sono dei coraggiosi, ma analizzando (anche sè stessi), criticando e volendosi quindi allontanare da questa società, viene spontaneo cambiare rotta, viene spontaneo tirare il freno e urlare: "VOGLIO SCENDERE!"

9 commenti:

Daniela ha detto...

Ciao! Mi ritrovo in ciò che dici, mi ritrovo perchè quando vedo la pubblicità (rivolta solo a noi popoli ricchi) con le sue stronzate (ma che in realtà avvengono con precise e scientifiche analisi di mercato) mi sento male per la incredibile serie di stupidaggini che dicono. Basterebbe ASCOLTARE la pubblicità per capire che stiamo finendo nel burrone (problemi di ascelle, unghie rotte, capelli in disordine, dimagrire amngiando ecc. mentre altri esseri umani nemmeno ESISTONO).

Pensa alle ultime novità del batterio killer in Germania. In come un paese ricco, il più ricco di quelli della UE, ACCADE CHE SI MUOIA DI PROBLEMI ALIMENTARI?
24 MORTI?

Oddio, non fa nulla se altri esseri umani muoiano in continuazione per acqua sporca in "altri paesi non importanti per il consumo", ma qui in UE?

Un batterio provocato da continui stravolgimenti della catena alimentare per guadagnarci sopra, troppi antibiotici che hanno reso il virus dell'escherichia coli PIU' FORTE, e informazione come sempre terrorizzante...

Mi piacerebbe sapere se quei morti erano PERSONE SANE E ADULTE oppure persone con problemi di difese immunitarie...

Danx ha detto...

Grazie del commento Daniela.
Questo batterio ha già provocato vittime in passato, ad esempio negli USA. Causa? Carne poco cotta.
Nel 2008 venne realizzato, sempre negli USA, un film documentario sui problemi alimentari indotti dalle industrie e si parlava proprio dell'E.COLI.
Non è una novità come sembra, è un problema persistente. Di sicuro senza allevamenti e senza miscugli/schifezze date in pasto ai bovini i problemi sarebbero inferiori (anche per quanto riguarda il consumo di terre e acqua e produzione di gas novici)!

Danx ha detto...

FOOD INC.

Danx ha detto...

Questa particolare variante dell’E.coli è un membro del ceppo O104, e i ceppi O104 non sono quasi mai (normalmente) resistenti agli antibiotici. Per acquisire tale resistenza, devono essere ripetutamente esposti agli antibiotici al fine di fornire la “pressione di mutazione” che li spinga verso l’immunità completa al farmaco.
http://informarexresistere.fr/2011/06/07/affiora-la-prova-forense-che-il-superbatterio-e-coli-in-europa-e-stato-ingegnerizzato-per-provocare-decessi/

Daniela ha detto...

Grazie Danx.
Io non sono biologa e quindi prendo per buono un passaggio dell'articolo citato "concludere che questo superbatterio octobiotico (immune a otto classi di antibiotici) si è sviluppato in modo casuale per suo conto … e questa conclusione è molto più spaventosa della spiegazione della “bioingegneria”, perché significa che superbatteri octobiotici possono semplicemente apparire ovunque e in qualsiasi momento senza motivo".
Non so come si possa effettuare esperimenti del genere che hanno tutta l'aria di diventare INGESTIBILI.
Il fine di CONTROLLO e soprattutto di controllo delle nascite LO CAPISCO, CAPISCO MENO PERCHE' NON DIRE LE COSE COME STANNO.
Ovvero, l'incremento demografico E' IL PROBLEMA di questo pianeta che è un sistema termodinamico chiuso, IPOCRISIE SU QUESTO PUNTO (VEDI CHIESA) servono solo a permettere usi "alternativi" del controllo delle nascite oltrechè della vita delle persone.
Mandare in giro virus e vedere l'effetto che fa sull'economia e sulequilibrio delle masse potrebbe "incidentalmente" provocare effetti appunti non controllabili.

Daniela ha detto...

Mi pare che il commento di giorgiodellagiungla
8 giugno 2011 alle 11:43 sia abbastanza chiarificatore.
Infatti il mio dubbio è che non sappiamo CHI E' morto, perchè se sono deboli (malati HIV, diabetici, anziani ecc) è palese che sia la carica batterica l'origine delle morti. Tuttavia l'origine di tutto ancora non è chiara e spesso a pensare male si sbaglia poco.

INSOMMA CONFUSIONE E TROPPA INFORMAZIONE CHE NON PRODUCE CHIARIMENTO.

Danx ha detto...

Nei casi d'infezione simile muoiono nella maggior parte dei casi dei bambini e degli anziani.
Se questo virus potenziato è stato creato ad hoc, è stato fatto solo per il giro d'affari dei vaccini, non per sfoltire il numero di umani sulla terra, anche perchè basterebbe invertire la rotta del nostro cosidetto "sviluppo", in questo caso potremmo essere anche in 20 miliardi.

Daniela ha detto...

La decrescita equilibrata, l'orientamento a risolvere i problemi degli esseri umani e del pianeta potrebe essere la soluzione per frenare la corsa verso l'autodistruzione.

Gli esseri umani, come tutte le creature di questo pianeta vogliono essere felici, ma dimenticano che la felicità è diverso dall'avere cose.

La ricerca sfrenata al guadagno e l'obbligo al consumo stanno distorcendo i nostri veri e profondi desideri.

Danx ha detto...

Secondo me sbagli nell'affermare che gli altri esseri, i non umani cioè, quindi gli animali, cerchino la felicità.
Per nulla, felicità, amore, libertà, solidarietà son tutte cose create dalla nostra fervida immaginazione. Loro vivono e basta.