4 agosto 2012

Tutti in tv, tutti negli spot!

Ellamisera quanti attori e comici (dite voi di che livello, io non mi esprimo che sono ignorante!) il cui fine lavorativo non è quello di intrattenere la gente con commedie e battute, ma quello di vendersi alle grandi aziende per comparire negli spot, "Ahhh finalmente sono un personaggio riconosciuto, ho la fiducia delle aziende, dei pubblicitari e dei consumatori, ora sì che mi sento una persona realizzata!"

Sono tantissime queste persone che dovrebbero fare X e invece fanno Y, facendo finta però di recitare lo stesso ruolo per cui sono conosciuti.
C'è la sportiva, come la Pellegrini, che fa finta nello spot di recitare il ruolo di giovine sportiva che apprezza l'Enel. C'è l'attore che usa i suoi toni meridionalisti per spingerci a consumare carburante, ENI-AGIP, altra mega industria parastatale e multinazionale. Poi c'è il comico che da anni ci vende dei detersivi con la faccia da Mr. Bean, solo che di Mr. Bean ce n'è uno e quel ruolo non glielovono dare perchè già occupato per fortuna.

L'elenco è sterminato. Anche gente che si dà le arie, anzichè vivere della sua arte (?), regalando (?) appunto arte e sogni e verità (?) al pubblico, deve entrare non si sa perchè nel mondo dell'inganno globale delle pubblicità!

Nessun commento: