1 gennaio 2013

Pace e serenità!

Uno può pensare che il Capodanno sia una festa laica, magari pagana perché si festeggia il moto di rivoluzione della Terra intorno al Sole (festeggiabile quindi in qualsiasi giorno dell'anno), e invece no, la nostra vita è scandita da feste religiose all'interno del calendario gregoriano che prende il nome dal papa Gregorio XIII.

Controprova è la comparsa su tutti i tg dell'attuale papa che, vestito come neanche il peggior trans al Gay Pride di Bangkok, spera da oggi in avanti Dio ci donerà pace e serenità.
Come possano esistere queste due cose nel mondo intiero costellato da monogamia ("amore" privatizzato dove la donna è paragonata ad una cosa di proprietà dell'uomo), Stati (che si fanno la guerra perché vogliono estendere il loro dominio) e proprietà privata (che spinge a rubare, a depredare, a fare i furbi o i criminali per divenire, materialmente, più ricchi), io non lo so.

Il papa è il classico utile/idiota, il solito buffone che serve al sistema affinché questo sia tenuto in piedi!

PS: qualcuno deve ancora spiegarmi che c'azzecchino i botti con il cosidetto anno nuovo.

Nessun commento: