12 settembre 2013

Ecco perché la Chiesa ce la mena con le coppie etero

La Chiesa, da vera istituzione patriarcale, vuole che la coppia si curi di uno o più bambini solo se procreati dai due membri di questa coppia, quindi un maschio e una femmina. Perché?
Perché in Patriarcato un figlio deve per forza essere di qualcuno, in modo tale che l'uomo si senta quasi immortale donando al frutto del suo seme (sigh, e delle ovaie no?), cioè il figlio o più figli, il suo cognome.

Illusione di immortalità che si accaparrano i maschi.

Se la maggioranza adottasse, come son costretti a fare gli omosessuali, verrebbe meno questa illusione e anche la voglia di riprodursi in coppia, perché il maschio non avrebbe più il bisogno di possedere una femmina per avere un figlio tutto suo. E se crollasse la coppia, crollerebbe la Chiesa che ce la mena con Giuseppe e Maria (un vecchio che sposò una 13enne presa chissà in quale metodo da un convento).

Nessun commento: