18 gennaio 2014

LTF truffa lo Stato (ovvero i cittadini che pagano imposte e tasse), ma il Tribunale condanna Perino

Mi ruga diffondere post già ben diffusi, però sta cosa mi ruga ancor di più!

Sondaggi inutili e infatti mai più fatti, dai costi gonfiati, affari tra LTF e CONSEPI
LTF chiede i danni a Perino per un sondaggio che non è riuscita a fare ma che poi non ha mai più fatto perché inutile e il tribunale le dà ragione.

"I sondaggi S68 e S69 erano inutili e infatti non sono mai stati fatti né riproposti sia nel progetto preliminare sia nel progetto definitivo presentato per la tratta internazionale del TAV Torino - Lyon"

"LTF aveva nascostamente stipulato un contratto di utilizzo di due aree di circa 150 mq cadauna, mai registrato, con la CONSEPI spa, che vantava un diritto di superficie sull’area di proprietà del comune di Susa per una cifra completamente folle: 40.000 euro per i primi quattro giorni e 13.500 euro al dì per i giorni successivi per un totale dichiarato di 161.400 euro IVA compresa. Questo contratto serviva solo per gonfiare i costi e quindi la richiesta di danno. LTF aveva stipulato con la CONSEPI, in violazione di ogni principio di buon andamento della gestione dei fondi pubblici, una scrittura privata per accedere ai predetti terreni, sborsando ben 161.400 euro alla stessa CONSEPI per avere in concessione un terreno di pochi metri quadrati già oggetto di una autorizzazione amministrativa per occupazione temporanea a costo quasi zero, come prevede la legge italiana sugli espropri ed occupazioni temporanee. Dei 34 sondaggi previsti ne furono effettuati soltanto 5: un colossale bluff per dire all’U.E. che i lavori erano iniziati.."

Nessun commento: