18 agosto 2015

SOLDI pubblici per la BREBEMI

In Lombardia c'è una nuova autostrada, inaugurata ovviamente con grande entusiasmo dai politici che per l'asfalto e le gomme vanno da sempre pazzi (che teste vuote che hanno!).

Si chiama BREBEMI (A35) e sta per Brescia-Bergamo-Milano e servirebbe in teoria a togliere il traffico che intasa la A4. In realtà le stime sono state troppo ottimistiche (alla faccia di chi va avanti sbandierando ottimismo che è il nulla totale!), infatti viene attualmente percorsa soltanto da circa la metà delle automobili e dei tir preventivati (35.000 veicoli al giorno, anziché 60.000).

Lo scandalo non è soltanto questo, ce n'è infatti un altro altrettanto grave:

questa autostrada di proprietà di privati (Intesa SanPaolo e Gravio), ha appena ricevuto un super finanziamento pubblico di 320 milioni di euro, tutto ciò proprio mentre si è scoperto che le compensazioni per la Valle di Susa (dove alcuni soldi finirebbero per un ospedale, mica per delle altalene), dove hanno intenzione di far passare il TAV Lione-Torino-Kiev, sono state tagliate di 80 milioni!
La BreBeMi riceverà soldi per la creazione di svincoli per portarvi del nuovo traffico e la concessione ai privati passa da 20 a 26 anni, i quali potranno poi vendere questo bel pezzettone di strada allo Stato, incassando 1.2 miliardi di euro.
I soldi vengono elargiti perché per ora questa opera è in rosso, per cui suona strana questa interferenza, anzi, questo aiuto pubblico a dei privati. Ma come? In rosso un'opera definita da Maroni "Assolutamente necessaria"???

Questa è l'Italietta delle amicizie e degli imprenditori che, come li definisce Travaglio, sono dei "prenditori".

A35 privata = soldi pubblici
TAV pubblica = soldi tagliati

Nessun commento: