18 agosto 2015

IRAQ: Obama l'ha ammesso

Negli U.S.A. c'è una importantissima lobby ebraica, denominata AIPAC che riunisce ovviamente tutti gli uomini ebraici più ricchi e potenti d'America che son dentro sia i democrats che i rep. (che poi come facciano a riferirsi alla RES PUBLICA quando odiano il pubblico..), che è stata recentemente accusata da Obama di un fatto gravissimo.

Durante un suo discorso in una università, l'avrebbe accusata di aver voluto nel 2003 la guerra in Iraq.

Fatto gravissimo, tra i mille gravissimi degli U.S.A., perché alla faccia della democrazia, ci sono lobby poco conosciute e votate ovviamente da nessuno, che interferiscono e riescono a far votare in una certa maniera i loro accoliti e i politici che si vendono.

Questa guerra, oltre a milioni di morti e distruzione, ha causato la defenestrazione dei sunniti che dal 2003 ad oggi sono ancora più incazzati che mai, con l'IRAQ divenuto un posto ancora più pericoloso di quel che era più di 10 anni fa, in pure stile Libia e Siria.

Questo per dire che POCA GENTE ha in mano le nostre vite e decidono secondo i LORO interessi.

Questo fatto è GRAVISSIMO ma poco diffuso, infatti l'ho trovato in un trafiletto presente nelle pagine interne de La Stampa di qualche giorno fa.

Nessun commento: