7 maggio 2009

Bill Clinton da Vespa

In diretta nazionale ecco il Bill Clinton denoaltri accomodarsi in pompa magna nel salotto lindo-lindo di Bruno Vespa.

Candidi come il sopracitato salotto, i 2 sono assorti in un dialogo che fa placare gli animi burrascosi dei cattolici italiani e, ad un certo punto, per far capire che lui è solo una vittima, ecco il nostro Bill snocciolare un aneddoto:

"Non so cosa sia successo, lei è entrata nel mio ufficio con la bava alla bocca, evidentemente era stata drogata dai bolscevichi. Allora io ho fatto per calmarla, stendendola sulla mia poltrona come quella degli strizzacervelli, ma lei sentendo le mie mani sul suo corpo ha deciso di prendere parte del mio...e alla fine ho verniciato di bianco il mio studio come questo salotto, quindi ho unito l'utile al dilettevole, sono o non sono un mago?"

A parte gli scherzi, Berlusconi afferma che la sua presenza, alla festa dei 18 anni di Noemi Letizia, fu decisa all'ultimo momento...peccato che stoni con ciò che scrive Marco Travaglio:
"Silvio rimane chiuso un’ora in aereo a Capodichino in attesa che Noemi entri alla festa. E, siccome ha deciso all’ultimo momento, le regala un collier che casualmente teneva in tasca, per ogni evenienza. Sempre casualmente, la scorta aveva "bonificato" il locale da eventuali pericoli già in mattinata, prima che lo stesso premier sapesse che ci sarebbe andato. E, ancora casualmente, da sotto un tavolo è poi spuntato in tempo reale un fotografo di “Chi” (Mondadori) per immortalare la scena"

Link articolo

Sempre casualmente, quando si tratta di sputtanare altri politici (ovvero entrare nella loro vita privata), i media di proprietà di Berlusconi approfondiscono come nel caso del vero Bill Clinton (link video)
, di Di Pietro (colto in fragranza di reato mentre salutava un'amica con un bacio) e di Sircana che rimorchia un bel trans.

Nessun commento: