30 marzo 2010

In lutto

Se in Piemonte vince un essere inutile ed arrogante come Cota (d'altronde copia lo stile dei destri, che vincono solo perchè il popolino inerme trova in questi loschi figuri un'arma di riscatto, mooolto virtuale), trascinato dalla metà della popolazione regionale composta evidentemente da nazisti che prima della sua comparsa pascolavano solo allo stadio, un piccolo blog come questo dice addio e chiude: che gli scemi restino scemi, compreso Grillo che ha sempre fatto il gioco della destra, sputando sentenze sulla sinistra guarda caso poco prima del voto e rubando ad essa un bel pò di voti (infatti è il centro-sinistra ad aver perso consensi).
Se gli scemi possono votare, eleggeranno un loro simile.
"Il problema vero è la sconfitta della tesi che gli elettori scelgano chi parla di cose concrete e cerca di risolvere i problemi. L’accoppiata Berlusconi e Lega è quanto di meno moderato ci sia. È estremamente violenta e aggressiva, cavalca la protesta, e fa apparire insensato chi si ostina a fare politica basandosi sui programmi" (Mercedes Bresso)
Ah, Cota ha vinto per 10.000 voti. Come mai in diretta a Porta a Porta ha aggredito verbalmente la Bresso, dicendo che non si smentisce mai per il fatto che vuole il riconteggio (lecito), per poi volerlo anch'esso? La stupidità non ha fine
Auguri!!!

7 commenti:

Dombrechi ha detto...

non sono d'accordo. da piemontese che si è spostato a vivere in provincia (e non quella di torino) credo che la vittoria di cota sia una sorta di rivincita dei confini dell'impero contro lo strapotere torinese. le risorse regionali sono sempre state concentrate tra torino e provincia, ignorando il resto della regione e inoltre in pochissimo tempo le pessime amministrazioni locali di centro sinistra nelle province esterne hanno fatto guadagnare tonnellate di voti al decerebrato leghista che guiderà la nostra regione per i prossimi 5 anni. commento sentito questa mattina in un bar del mio paese: "meglio un cretino che dei delinquenti".
siamo messi male, lo sapevo, ma non pensavo tanto...

Danx ha detto...

Ciao, neanche a me piace il PD, pur non essendo a conoscenze della sua politica regionale, ma i leghisti non sono politici e se lo sono, sono sicuramente meno dialoganti.
Si pensi a come è aspramente intervenuto ieri notte Cota nei confronti della Bresso: sembrava un cane rabbioso e attorniato da 10 guardie del corpo (sembravano pure terun ahah), mentre la Bresso zero.
Fai te che differenza!

Dombrechi ha detto...

no, scusa ma non sono ancora d'accordo. I leghisti non sarebbero politici? guarda come si muove chi tira le fila della lega (e metti un attimo a margine il "genio guastatori" dei borghezio, gentilini&c.), ripensa a come hanno fatto la campagna i leghisti, quasi astraendosi dal troiaio alzato dal pdl (assassinate la democrazia! impedite di votare! e stronzate varie). questo non lo chiami saper fare politica? ed essersi alleati con lo psicoasfaltato, cosa che poteva sembrare un azzardo terribile anche solo pochi anni fa, dopo averne dette di tutte sul suo conto, ed essere diventati il primo partito del nord, secondo te non è essere capaci di fare politica? sono in gamba, riescono perfino a far eleggere ai posti di prestigio delle nullità assolute come cota o zaia e in altri tempi un certo sindaco (q.i. intorno al 38, il q.i. dei gladioli) a milano. fanno sentire i loro elettori all'altezza dei loro candidati (roba che brunetta sembra un giocatore di pallacanestro). puoi dire quello che vuoi ma politici lo sono, e purtroppo con una visione molto più lunga dei vari bersanelli e piddiini.

Danx ha detto...

A me sembrano dei mercanti in fiera che convincono tante casalinghe a comprare la loro merce

Dombrechi ha detto...

non hai torto, ma anche questo è fare politica

Danx ha detto...

Eh insomma, lasciano la gente nell'ignoranza, senza affrontare le "deregulation" internazionali che distruggono i nostri diritti.
La Lega come dice la Bresso cavalca i problemi, ma bisogna vedere se li saprà risolvere.
Senza problemi, però, i politici non vivrebbero, quindi sono come obbligati a non risolverli!

Dombrechi ha detto...

se fosse come dici, non sarebbe un po' come quello che si taglia il pippo (chiamarlo walter non mi piace) per fregare la moglie?
mio dio, che roba piena di doppi sensi ho scritto!
...ma a questo punto cambiamo argomento, dai!?
con osservanza