30 luglio 2010

L'obiettivo del Minzo sono gli occhi del ducepremier

"Sarò obiettivo e imparziale"..

Questa fu la prima famosa frase proferita da Minzolini durante la sua presentazione da direttore del TG1 (primavera 2009), messo lì per scelta di Berlusconi, perché essendo in democrazia tutti i posti di comando sono scelti dal popolo e comunque chi si siede su certe poltrone sarà certamente imparziale, uh.

L'obiettivo dei suoi occhi sono quelli del ducemafioimprenditorpremier, l'imparzialità è quella che lo porta a difendere ogni politico del centro-destra dalle accuse dei pm, e poi c'è la trasparenza, infatti grazie a queste fotografie, di cui il SuperMinzo e SanSilvio non si sono affatto lamentati (d'altronde sono una semplice dimostrazione d'amore, possiamo notare appunto l'affetto e la stima reciproca fra i due soggetti) è trasparente il ruolo del direttorone del Tg1, è lì che sguinzaglia notizie, dati, fatti controversi sulla vita, sugli affari e sulla politica del premier..ma se ne compiace, un pò lo invidia e forse nel futuro cercherà di imitarlo!
Ora tutti sanno che Minzolini è un grande amico di Silvio, non ci sono più dubbi. Grazie Minzo per averci regalato questi memorabili attimi..se non è trasparenza questa!


Obiettivo raggiunto, Minzolini 1 - Giornalisti che lavorano idealisticamente per la verità 0

Obiettivo e imparziale.
Ho appena letto che ieri, o l'altro ieri, ha realizzato un altro editoriale dei suoi nel quale afferma che "in questi giorni sono state enfatizzate inchieste dai contorni confusi. Insomma, la solita cappa mediatica tenta di condizionare gli equilibri del Paese."
Eh sì, c'è semplicemente gente che con soldi e regali corrompe giudici e vertici regionali per incrementare i propri affari milionari, sarebbe meglio non parlarne, anche solo per non mandare in depressione gli italioti che anche loro, sotto sotto, sono avidi di soldi e potere. Solita cappa mediatica. Manca il termine "gogna giudiziaria". Ayayayaiii, devi impegnarti di più!
Ma come ci si fa a lamentare dell'operato di certi magistrati e giornalisti se si è parte (Minzolini lo è, c'è poco da fare) di un governo con certa gente, gente che da quando è nata non fa che prevaricare sul prossimo per accumulare il più possibile fottendosene anche del Bel Paese in generale?

3 commenti:

Inneres Auge ha detto...

Manca anche il termine 'fango' o 'tempesta mediatica'. Comunque nel mio blog c'è un video che spiega chi è davvero Minzolini

Dannox ha detto...

Bene bene eheh

Gioia ha detto...

bè, c'è una cosa su cui il Minzo ha ragione.
"Insomma, la solita cappa mediatica tenta di condizionare gli equilibri del Paese."
lui mica dice "quale", cappa.