27 dicembre 2010

Ho capito a cosa serve il Natale

Ho capito a cosa serve il Natale.

Lasciate stare la festa religiosa cristiana che come già detto in precedenza ha semplicemente preso il posto di quelle precedenti, ma pensate quanto sia vicino al Capodanno.
Praticamente è una giornata in cui si medita
su quel che si è combinato durante l'anno: se qualcosa di bello è sopraggiunto a noi (ovvero se uno ha incassato tanti dindi) allora si può festeggiare sia a Natale che a Capodanno, mentre se non si è fatto nulla e si rimane senza regali, serve appunto per pensare su come migliorarsi nell'anno a venire.

Infatti a Natale chi è che festeggia maggiormente? Gente brava e onesta o semplicemente tutti quelli che hanno i soldi e che poi il 25 e il 26 riempiono le nostre strade di scatole e quantità immani di sacchetti con la spazzatura?

Il Natale è borghese, il Capodanno è trash e l'inverno fa cagare.

3 commenti:

Inneres Auge ha detto...

Odio il natale, il capodanno e le feste in generale

Dannox ha detto...

Sì..cosa c'è da festeggiare se tanto non cambia nulla??

Inneres Auge ha detto...

Tradizioni kattoliche Dannox.