20 luglio 2011

Vignette represse


Sempre dalla parte degli oppressi.

Difendiamo Belpietro!

Ancora una volta lo Stato si mostra per quello che è, una bestia che non solo non ammette che qualcuno voglia porsi sopra a lui, ma pure chi lo mette in discussione.

Cos'è se non un'altra raffigurazione del nostro concetto di Dio?

Libertà, libertà, libertà!
Ridiamo dello Stato e dei suoi capi, ridiamo e diciamo no facendo una sonora pernacchia.

Non abbiamo bisogno nè di dei nè di Stati, io non voglio pagare le tasse e le imposte che non sono altro che un pizzo maggiormente obbligatorio di quello che molti sfortunati devono dare ai mafiosi, pizzo in cambio di cosa? Per cosa? Per morire in ospedale? O per una buca nella strada?

"I don't care about you, fuck you!!!"

1 commento:

Inneres Auge ha detto...

L'ho scritto anhe nel mio blog, per quale motivo si deve considerare vilipendio quella che è una semplice constatazione?