28 settembre 2012

Siti seri divenuti per bimbiminkia

Prima Messenger (ma bastava non averli fra i contatti), poi MySpace, Facebook e poi eccoli anche su Twitter.

I truzzi e i bimbiminkia scassaminchia sono dappertutto: ogni sito popolare, se in apparenza serio (beh, fra questi solo FB probabilmente ha l'aspetto più adulto), viene dopo poco invaso da questa ondata di barbari, perchè vengono pubblicizzati enormemente in Tv ("Visitate la pagina FB del nostro programma") e perchè li usano tutti quanti ogni giorno, quindi è come una moda che si riproduce con l'uso sfrenato.

I più furbi programmatori hanno pensato bene di creare dei siti appositi per loro, come Badoo e Netlog. Il primo è proprio assurdo: praticamente i ragazzi lì iscritti si votano le foto. Il secondo invece non l'ho mai esplorato bene, probabilmente è una sorta di MySpace o profilo Msn senza audio.

Ma il succo del post è: sarà possibile creare un sito, un social network popolare, senza dover imbattere in pagine sconclusionate e volgari? Anche se poi, ben pensandoci, c'è davvero l'esigenza di un altro super sito super popolare? C'è condivisione generale o solo di link e file?
Ciò che ho notato è una grande "spammazione" dei propri fatti che mi portano a chiedere alla gente: anzichè farmi vedere la tua vita, perchè non mi ci fai entrare? Perchè devo fare da spettatore?

2 commenti:

Inneres Auge ha detto...

una delle ragioni per le quali ho lasciato facebook è proprio il marasma di truzzi e bimbiminkia. Su twitter non so quanto resisterò

Danx ha detto...

Con Twitter aggiungi tante persone senza farsi i fatti loro, quindi va bene.
Con FB invece è difficile avere tanti contatti, perchè uno lo usa come "diario".
Resta il fatto che in ambo i casi bisogna entrarci quotidianamente per avere un certo seguito, si diventa schiavi di quei siti nei quali crei pagine, anzi post o mini post che, pur rimanendo memorizzati, non costituiranno una vera memoria a differenza degli articoli dei post tutti ben catalogati e all'interno dei quali c'è il tasto "cerca".