28 settembre 2012

300km di coda

In Brasile ci sono città in cui è possibile ammirare lo spettacolo di 300km circa di code stradali, tutto ciò grazie alla crescita economica che ha portato tanti bei soldi alle famiglie che hanno fatto il pieno di automobili convinti di ottenere libertà! Ma quale libertà? Quella di andare a lavorare lontanissimi da casa per rimanere bloccati in mezzo ad altre scatolette col motore?

Gli unici a guadagnarci sono gli industriali e gli Stati (tasse, imposte).

Aumentano i soldi, ma diminuisce il benessere, eh sì, perchè da veri patriarcal-capitalistici siamo convinti che il benessere faccia rima con una maggiore quantità di cose possedute (che tristezza, non vi sentite degli animali il cui unico scopo è quello di prendere più cibo possibile? Non c'è niente di diverso dalla loro banalità naturale, non sentitevi superiori se al posto delle ghiande e bacche collezionate auto, orologi, case, iphone, ecc.), quando invece dovrebbe consistere nel poter fare ciò che ci fa vivere serenamente, ma se siamo obbligati a partecipare a quest'abbuffata innaturale, antivita, costosa ed inquinante, si è solo complici di un omicidio planetario, altro che crescita del benessere.
Tutte balle dei potenti che vi comandano attraverso quello schifoso mezzo che si chiama TV.

Nessun commento: