27 marzo 2013

Come ti risolvo la crisi del porno

Il porno è in crisi?

Beh, Valentina Nappi ha inventato un sistema per aumentare la passione dei suoi fan,e in generale dei fan del porno, realizzando filmettini amatoriali proprio con loro.

Aggratis però, infatti non farà una cernita di aspiranti porno attori professionisti.

Forse la sua avventura americana non è decollata e lei ora cerca di mettersi in proprio risparmiando, confidando sulla passione anziché sulla professionalità dei suoi futuri nuovi partner per gioco/lavoro.
Sia lei che loro potranno liberamente caricare questi filmetti nei loro siti e blog, cercando di guadagnare qualcosa attraverso i banner. Il problema è che nessuno, immagino, conosce gli indirizzi di questi loschi figuri che pensano comunque di guadagnarci, perché per farlo con lei avrebbero in altri casi dovuto pagare. Lei sì che ci guadagna.. questi fan/attori e i loro amici entreranno nel sito della bella Valentina (bella sì, ma di una bellezza banale, scontata, poco appariscente e con poca carica di malizia: il viso è inespressivo e sa di bamboccia viziata intenta a mangiare tutto il giorno e a relazionarsi col prossimo in modo da insopportabile saccente; il fisico in genrale non risulta essere tonico, muscoloso e sembra che non abbia le caviglie molto sottili; il seno poi non è grande come vorrebbe farci credere quando lo stringe e in quanto ad altezza.. è italiana, fate voi..)  chissà quante volte al giorno, lei diverrà ancora più famosa e magari in molti cliccheranno su qualche banner.

Lei è famosa, perché comparsa qualche volta in Tv, ma non famosissima, per cui non so quanto le prestazioni degli aitanti porcelloni possano influire sul loro futuro da pornoattori. Un conto è girare la prima scena hard della vita aggratis per Rocco Siffredi come fece lei, un conto è girarlo con lei che non ha una casa di produzione alle spalle! Anzi, se vi aspettate qualcosa di buono che compaiono da dietro le sue spalle, beh, come prima cosa mi scosterei di qualche metro, ahahah

Nessun commento: