15 giugno 2013

Costruisco un po' dove caxxo me pare!

A Bologna, da quel che leggo, si potrebbero costruire nuove case al posto di caserme abbandonate, invece ne verranno costruite, e di lusso (alla faccia della crisi, ma si sa che la crisi semplicemente acuisce il divario fra ricchi e poveri, non è che toglie a tutti indistintamente), al posto di un convento (ora demolito) sotto il quale c'era e c'è ancora una necropoli del Basso Medioevo.
Fonte: Il Fatto.

Anche a Roma (250 mila appartamenti sfitti!), zona Sud, c'è un'area archeologica, tra l'altro ben più pregiata e più antica, che rischia di venire cancellata dal palazzinaro amante del calcio Mezzaroma. Sì quello che ora deve fare soldi a causa della crisi del MPS per rifinanziare la sua squadra. 30 palazzine.. 30!!! Il "progetto" si chiama I-60 e c'è ovviamente anche un comitato contrario chiamato Stop I-60
Fonte: Il Fatto.

Vi ricordate del Woodstock a 5 Stelle? Il concerto organizzato da Beppe Grillo? Venne svolto a Cesena e ora c'è un bellissimo progggetto per costruirci delle villette. Che noia, che barba.
Dove? Nell'area verde più estesa della città. Complimenti.
Fonte: Il Fatto.

Magari, tutta la gente favorevole a costruire, è la prima a parlare di tradizione, legame stretto col nostro passato e tanti altri bei paroloni che alla fine sono solo aria fritta e in parte servono a farsi bella e a discriminare chi è diverso da loro.

ULTIM'ORA: non poteva mancare Abbiategrasso, dove una famelica azienda edile di Bergamo vuole costruire un centrocommerciale dove ora sorge un'area umida ricca di animali rari come la raganella e il Piro Piro boschereccio, guardate quanto sono magnifici! Oggi c'è stata una manifestazione di protesta.
Fonte: Giornalettismo.

Nessun commento: