3 settembre 2013

Mettiamo le cose in chiaro!

Gli U.S.A. vogliono attaccare la Siria al pari di altri grandi Stati, ad es. la Francia e parte della Gran Bretagna, perché sita in una zona del mondo strategica a causa di risorse naturali e a causa del terrorismo internazionale islamico, e perché prossima ad Israele.

Se il problema fosse la strage dei civili innocenti, tutto il mondo interverrebbe in Cina e Corea del Nord o 19 anni fa in Ruanda, invece niente.

Si interviene dove si può e dove fa comodo.

E poi gli U.S.A. sono quelli che sganciarono bombe atomiche in Giappone, agent orange in Vietnam e che tramite CIA ed ambasciate e soldi sovvertirono ordini democratici in vari Paesi del Sud America per cacciare le Sinistre.

Nessun commento: