29 ottobre 2014

Botte agli operai!

Dopo gli studenti ecco gli operai, e ricordo che avevano anche menato i vigili del fuoco queste teste di cazzo di celerini fascisti (perché fascisti sono punto e basta, e basta parlare di mele marce!) che ci ritroviamo, anzi che si ritrova lo Stato perché io non appartengo ad alcuno Stato!, e poi dicono che siamo in democrazia, balle, siamo in un REGIME democratico, che vuol dire tutto e niente, ma soprattutto vuol dire che vivendo dentro uno Stato (pur non avendolo mai richiesto) qualsiasi persona deve sottostare alle sue legge decise da pochissime persone, le quali però non decidono in maniera autonoma, ma prima ascoltano le richieste dei magnasghei (Confindustria ad esempio, tanto per restare in ItaGlia).

Oggi più di 500 operai sono scesi in piazza a Roma perché rischiano il posto (Umbria, Thyssen Krupp) e per un nonnulla, la polizia italiana, come suo solito, pensa bene e in maniera esacerbata di attaccare, affermando poi che non si è trattato di una carica bensì di un azione di contenimento perché alcuni volevano andare in zone off-limit, vabbé solite balle, intanto 4 operai hanno ricevuto duri colpi in testa, e non sarebbe stata una carica?
Mi fanno ridere i politici (PD) che sperano che sia stato un caso più unico che raro, quando ad ogni manifestazione i porci fascisti attaccano manifestanti inermi, mentre fanno niente contro i violenti (forse perché sono degli infiltrati?)
E poi conche coraggio vogliono obbligarci tutti quanti a pagare tasse e imposte? La gente che può evadere fa bene a farlo! Perché pagare questo pizzo quando NON SI SA come vengono spesi i NOSTRI soldi? Si dice: devi pagare perché poi vengono fatte scuole, ospedali, strade. Ok, tutto bello e tutto giusto, ma com'è allora che le strade sono ancora piene di buche o sono strette come 50 anni fa, o le scuole e gli ospedali sono fatiscenti, dentro palazzi dell'800 e con tetti in amianto?
La verità è che i nostri soldi servono per mantenere in piedi il carrozzone statal-fascio-comunista basato appunto sulla FORZA PUBBLICA, sull'ESERCITO e su tutto ciò che serve per perpetuare il sistema che potremmo definire orwelliano da Grande Fratello, che decide per tutti e che controlla tutti.

Nessun commento: