13 giugno 2015

ITALIANI contro gli stranieri ma contro i MAFIOSI stanno zitti

Gli italiani per bene sono stufi della pletora di stranieri che commettono crimini senza essere condannati all'ergastolo o cacciati a casa loro.

Il problema è però duplice: se la prendono con tutti gli stranieri, fanno di tutta l'erba un fascio, quando in realtà basterebbe punire seriamente i colpevoli per scoraggiare gli altri loro simili dal punto di vista delinquenziale (invece qua si può rapinare e investire senza alcun problema e questo non certo grazie ai comunisti che praticamente non hanno mai governato e legiferato!), e non fanno altrettanto i criminali incalliti sono gli italiani. Non ho mai sentito alcun italiano tutto d'un pezzo gridare: "VIA GLI ITALIANI CRIMINALI, VIA I MAFIOSI". Infatti i mafiosi e tutte le svariate mafie italiane continuano ad imperversare pure al Nord!

Io sono per l'acciuffare i criminali e farli sgobbare ogni giorno sotto il sole.. lavori forzati.
Invece senza queste misure punitive siamo una barzelletta e tutti i ladri albanesi, rumeni, ecc. lo sanno bene. Ma non possiamo mica cacciare via tutti gli stranieri, che senso ha punire ad esempio un peruviano o un egiziano che non ha fatto niente, perché un altro peruviano o egiziano ha picchiato, stuprato, rapinato, ecc.?

Nessun commento: