3 dicembre 2008

Vaticano senza senso

Vaticano senza senso

NO A CONVENZIONE ONU SU DISABILI
NO A DEPENALIZZAZIONE OMOSESSUALITA'

Il Vaticano non ha firmato la convenzione Onu sui diritti dei disabili (qui il bel discorso del Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano), poichè ammetterebbe, secondo lo Stato Cattolico confinante al nostro, l'aborto nei casi in cui la genitrice apprenda la disabilità del proprio feto (fisica, mentale o entrambe?).
L'articolo "incriminato" è il 25, infatti esso garantirebbe l’accesso dei disabili a tutti i servizi sanitari, compresi “quelli nell’area della salute sessuale e riproduttiva”.

Il Vaticano è sempre stato contro l'aborto e nel Terzo Mondo ha da sempre negato i preservativi ai poveri, quindi, secondo lo Stato Cattolico, l'uomo deve fare sesso solamente per riprodursi. Cosa assolutamente impensabile, soprattutto in questi anni in cui c'è un pericolo di sovrappopolazione, ma questo è un altro discorso. Non scordiamo che l'aborto può avvenire per cause naturali, si citi infatti l'aborto spontaneo.

Il problema paventato dalla Santa Sede è che si giunga ad abortire feti di potenziali disabili.
Causa nobile, ma perchè, se si vuole difendere una categoria svantaggiata, non si difende chi è già in vita ed è discriminato come appunto sono gli omosessuali (gay, lesbiche e trans)?

Infatti, il Vaticano dice "No alla depenalizzazione dell' (reato) omosessualità da parte dell'Onu".
Il Catechismo dice, e non da oggi (da che data precisamente?) che le persone non devono essere ingiustamente discriminate, afferma monsignor Celestino Migliori. Ma, prosegue, le discriminazioni depenalizzate da un gruppo di Paesi fa sì che i restanti Paesi contrari subiscano a loro volta una discriminazione.
Il Vaticano quindi difende e si paragona a Stati quali l'Iran, in cui omosessuali e donne sono discriminati per "volere divino" (“In base alla sharia e alle leggi divine, in Iran l’omosessualità è considerata odiosa e inaccettabile. Gli stranieri possono dire quello che vogliono, ma noi continueremo sulla nostra strada, perché quello che facciamo serve a prevenire la corruzione. […] le leggi islamiche garantiscono tutti i diritti”.
Degna conclusione di un'affermazione di un pazzo che prende il nome di Mohammad-Taqi Rahbar, membro della commissione Giustizia del Parlamento iraniano)! Facendo ciò, oltre a non aiutare i più deboli condannati a carcere e morte solo per il loro modo di fare l'amore, il Vaticando DIFENDE Stati NON democratici.
Quali sono questi Stati (tutti i 25 Stati dell'Unione Europea han firmato)? Eccone alcuni: Iran, Burundi, Mauritania, Nigeria. Certo, il Vaticano si batte contro le guerre e la pena di morte, perchè allora avere la stessa ed insulsa posizione di questi Paesi illiberali? Non li si vuole discriminare, ma si puniscono. A questo punto discriminiamoli, a loro converrebbe se l'alternativa è il cartere o la morte!
E' un controsenso da cui la mia mente non trova vie d'uscite e non riesce a capire come frasi simili si siano potute generare nelle menti di persone importanti ed infulenti.
Sarebbe interessante sapere cosa voglia fare il Vaticano per difendere migliaia, se non milioni, di innocenti!

Forse il Vaticano cerca, oltre che di rimanere fermo su vecchie tradizioni per rassicurare e "fidelizzare" i propri fedeli-clienti, di cancellare il proprio passato e presente fatto di scandali?
In questa pagina e quest'altra l'elenco dei papi gay e fornificatori.
Qui il primo video ("Sex Crimes and Vatican") e qui il secondo ("Hand of God") sullo scandalo dei preti pedofili negli USA, protetti dal Vaticano, grazie ad un documento del 1962 titolato "Crimen Sollicitationis" (qui un articolo del Corriere della Sera), nel quale si afferma che solo la Congregazione per la dottrina ha la competenza su alcuni tipi di delitti, tra cui gli atti impuri da parte di un membro del clero con un minore di 18 anni.

Fa veramente riflettere come crimini così aberranti, da parte di Stati - che puniscono l'amore - e da parte di esponenti religiosi - che compiono atti di libidine e di violenza -, vengano ridotti a quisquiglie per poter continuare a comandare con la stessa prepotenza di sempre...
Per il Vaticano vengono prima gli Stati (dittatoriali o cmq illiberali) dei diritti (inviolabili) delle persone, persone condannate a marcire in galera o a morte perchè nel proprio letto amano un'altra persona (consenziente). Che problema creano, ad uno Stato e a i propri cittadini (o sudditi?), due persone omosessuali, se non quello di aver infranto un muro di proibizionismo che potrebbe rivelare l'insudiciatezza dei punitori?
Ancora una volta abbiamo la prova di come le religioni servano agli Stati per comandare con prepotenza contro ogni libertà, perchè rappresentano qualcosa di immutabile.


Utile il commento, sul sito dell'UAAR, di "CandyFruit" che ci accultura con questa chicca catechistica:
Come si legge nel paragrafo 494 del Catechismo, il Vaticano è favorevole alla repressione penale dei comportamenti sessuali contrari alla morale cattolica. Qual è il compito delle autorità civili nei confronti della castità? “Esse devono contribuire a creare un ambiente favorevole alla castità, anche impedendo, con leggi adeguate, la diffusione di talune delle suddette gravi offese alla castità”. Tra le gravi offese alla castità rientrano (tutte sullo stesso piano, senza alcuna graduazione di gravità), oltre lo stupro, la prostituzione, l’adulterio, la masturbazione, la fornicazione, la pornografia e gli atti omosessuali. Infatti, il Vaticano si opporrebbe, immagino, anche ad una mozione ONU per la depenalizzazione dell’adulterio e della fornicazione eterosessuale.

PS: qui sotto una parte del testo di una toccante canzone di De Andrè, in cui la morte decretata da freddi uomini si abbatte contro genti fragili che però, condivideranno lo stesso destino futuro. Quanto è stupido quindi condannare a morte?


Navigammo su fragili vascelli
per affrontar del mondo la burrasca
ed avevamo gli occhi troppo belli:
che la pietà non vi rimanga in tasca.

Giudici eletti, uomini di legge
noi che danziam nei vostri sogni ancora
siamo l'umano desolato gregge
di chi morì con il nodo alla gola.

Quanti innocenti all'orrenda agonia
votaste decidendone la sorte
e quanto giusta pensate che sia
una sentenza che decreta morte?
...
Uomini, poiché all'ultimo minuto
non vi assalga il rimorso ormai tardivo
per non aver pietà giammai avuto
e non diventi rantolo il respiro:
sappiate che la morte vi sorveglia
gioir nei prati o fra i muri di calce,
come crescere il gran guarda il villano
finché non sia maturo per la falce.


(Recitativo -
Fabrizio De Andrè)

3 commenti:

Anonimo ha detto...

Parliamo di quella stessa chiesa che vietò la distribuzione di preservativi, preferendo neonati sieropositivi.
Parliamo di quella stessa chiesa che accetta Ogino-Knaus come controllo delle nascite, ma non Billings, non l'anticoncezionale, non il preservativo!
Quella stessa chiesa che è contro l'eutanasia, ma che anche se hai 200 anni si rivolge ai migliori medici, cure all'avanguardia, e farmaci costosi, quando la cosa più naturale è lasciare che le cose facciano il loro corso.
Parliamo di una Englaro che SOLO grazie alle macchine del 2000 riesce a mantenere una funzionalità minima dei polmoni e del cuore, 50 anni fa, anche meno, sarebbe morta e sepolta.
SO bene che il 'NO' è inserito in un 'pacchetto' ampio, ma come si fa a votare contro la depenalizzazione dell'omosessualità?
Dovremmo fare una piccola osservazione un attimo prima : parliamo della stessa chiesa con i preti pedofili, che non rispondono alla legge dello stato italiano o di altro stato, ma vengono semplicemente sollevati da quella diocesi e spostati, mettendo tutto a tacere, non si sa mai come, dando modo di continuare a fare danni.
Parliamo della chiesa e delle sue comari, da sempre, ci sarà sicuramente chi si salva, non tendo a fare di un'erba un fascio, ma quello che salta agli occhi, non è il bravo prete di una parrocchia dimenticata dal mondo dove fa il suo dovere e niente altro!
Ciao da frada

Danx ha detto...

Hai fatto una perfetta analisi, un limpido riassunto.
Grazie mille per il tuo lucido commento razionale!
Danx

Anonimo ha detto...

Grazie a te Danx,
ciauciau
frada79